Pubblicità progresso

rin.gifClicca sull’immagine

Ecco il motivo per cui secondo un sondaggio della comunità europea gli americani e gli israeliani sono i paesi paesi che mettono più a rischio la pace mondiale.

(Visited 2 times, 1 visits today)

28 Comments

  1. sa tanto di operazione sottovelata di mktg virale.. che senso ha rin con israele e americani? mah… non comprendo.

    thomas – il weblog dello shopping

  2. Non è il solo (quello è il più assurdo)… meno male che non lavoro nella commissione di vigilanza e approvazione spot/pubblicità, altrimenti mi avrebbero già fatto fuori…sono indignato!

  3. caro/a mikita, no, assolutamente non mktg di straforo. marketing comunicato e non velato. sono un weblog, mi occupo di shopping.. il mio weblog parla di questo, senza essere virale. se la signature da curiosita’ ed interesse significa che al di la’ del contenuto del mio commento essa sa essere promotrice del mio mktg! :) thomas- il weblog dello shopping

  4. ecco vedi, anche la tua signature ha saputo portarmi tra le tue pagine.. ed e’ una signature coerente… perfettamente fuffa il tuo weblog! :))
    thomas – il weblog dello shopping felice di aver visitato giusec – il weblog della fuffa

  5. Non voglio fare il pignolo, ma nel risultato del sondaggio della comunità europea i primi paesi erano: Israele, Corea del Nord, Iran, Irak, Afghanistan e poi gli Stati Uniti. Dire che Israele e Stati Uniti sono i paese che mettono più a rischio la pace mondiale non è giusto. Il mio non è un giudizio personale/politico.

  6. Il collegamento fra la pubblicità di Rin e il sondaggio non mi è chiaro ma non importa…..volevo dire a weblogshop…. perchè non ti apri un bel sito invece di fare pubblicità su un blog….il bello di splinder è proprio la totale assenza di marketing….

  7. Vabbè, torniamo all’argomento primario. Simone, credo sia una questione di percezione. Che l’Irak sia considerato da tutti un paese rompicoglioni è risaputo. Ma che venissero fuori Israele e US nessuno se l’aspettava. O per lo meno nessuno s’aspettava che lo si dicesse (mentre lo si pensa in molti).

  8. Giusec – nel post non è stato scritto “la percezione generale che si deduce dal sondaggio è…”. è stato scritto: “secondo un sondaggio…” quindi il post è sbagliato. Sulla percezione politica, ripeto, non mi esprimo. Critico solo la notizia riportata. Se uno aprisse il blog senza sapere del sondaggio, avrebbe una visione errata di come sono andate le cose. Per il resto… ciao

  9. Anziché girarci intorno perché non dite quello che c’è da dire? E’ così difficile dire, mi correggo, scrivere qualcosa di politicamente scorretto? Ho la visita di Fini a Gerusalemme ha addolcito il senso pratico della critica politica?
    Ritorniamo un pò indietro: il sondaggio (che comunque è stato fatto male) parlava delle nazioni che più di altre hanno messo a rischio la pace internazionale. Ora questo può significare due cose: la prima, che certi paesi hanno in via diretta messo a rischio la pace internazionale e quindi con un atteggiamento aggressivo, tirannico e antidemocratico, ed ecco perché la presenza di paesi come la Corea del Nord, dell’Afghanistan e dell’Iraq; la seconda, che certi paesi hanno assunto un certo atteggiamento oppure non hanno assunto un certo atteggiamento che nel tempo (anni) ha determinato una catena di oltranzismo o se preferite fondamentalismo o se preferite ancora integralismo, i quali sono stati usati per giustificare una propria lotta armata che è scatturita in terrorismo islamico a livello internazionale.
    Ora chi sono i paesi da inserire in questa seconda raggruppamento? Stati Uniti e Israele.
    L’Europa fino a due anni fa era nel mirino del terrorismo islamico internazionale? NO!!! Adesso lo è? Si e la colpa di chi è? Degli Stati Uniti e di Israele.
    Ci voleva tanto?

  10. Insomma, Uiallallà, tutto sto’ casino, m’hai fatto pure discutere col povero Ueblogsciòp e poi te ne esci con “ecco appunto il sondaggio era fatto male”. Ennò. Fanculo, no. Adesso ti adoperi e rifai sto’ fottutissimo sondaggio.

  11. Dato che RIN è una radio per coglioni decerebrati e mi spacca il “pisello”, perderlo per perderlo preferisco il tritacarne: mi tolgo la soddisfazione di snobbarli. :|

  12. Domiziano ha ragione. Allora facciamo così: Uillallà, regala un tritacarne a tutti i commentatori e lascia perdere il sondaggio, và.

  13. Splendida quanto concisa lettera di un lettore del Corriere a Paolo Mieli.

    Caro Mieli, perché meravigliarsi dei risultati del sondaggio «sul Paese che minaccia la pace»? La risposta mi sembra scontata ed è fondata. Se il sondaggio fosse stato commissionato nel 1939 la risposta sarebbe stata inequivoca: la Polonia.

    Paolo Manfredi

  14. effettivamente é un po possa la pubblicita che avete messo voi cosa centra il tritacarne?!?!?!?!?!?!

  15. A.A.A.: cercasi disperatamente qualsiasi tipo di materiale inerente l’istituto di pubblicità progresso x motivi di…porca troia tesi!…vi ringrassio…

  16. A.A.A.: cercasi disperatamente qualsiasi tipo di materiale inerente l’istituto di pubblicità progresso x motivi di…porca troia tesi!…vi ringrassio…

Rispondi