Lo dico con parole mie (ma la musica di un altro) /2

Molti han commentato, ma non era finita. Eccola, ora, in versione integrale.
E siccome c’è stato chi ha sostenuto che non si poteva cantare sulle note dell’Avvelenata perché la metrica era sballata, punto nell’orgoglio e senza alcuna vergogna l’ho pure cantata (alla cavolo, senza editarla, voce e chitarra, utilizzando il microfono incorporato nella webcam, quindi non rompete: fa schifo, lo so, e non me ne può fregare di meno).
E che Guccini mi perdoni, se può.

Ma s’io avessi previsto tutto questo,
se avessi intuito o immaginato il pretesto,
credete che avrei aperto quella porta
per trovarci due monete e quattro stracci di carta?

Giustificarsi è inutile: ho sbagliato
lasciando che un’idea sbattesse le ali,
a pensare di vedere apprezzato
l’entusiasmo speso tra amici leali.

Avrei dovuto immaginare tutti i casini
soltanto dando retta ai genitori di Guccini:
la laurea, il posto fisso, la pensione,
un lavoro dignitoso e non quello del buffone.

Vita di notti insonni, ma è la mia,
finché è durata ci ho pure marciato,
ma alla fine quelli della razza mia si buttano via,
e non san vendersi al mercato.

E anche mio padre in fondo aveva ragione
a dir che la ricchezza è una questione di casta,
che la vita ha l’asprezza di un limone
e alla fine prepotente conta più di entusiasta.

E figurarsi se io l’ho ascoltato,
se ho mai accettato la sua parternale.
Io, qui, che oggi mi trovo pubblicato,
baratto un’ora d’aria con la foto sul giornale.

Io tutti, io niente, io stronzo, io ubriacone
io poeta, io buffone, io anarchico, io fascista
io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale
negro, ebreo, comunista!

Io frocio, io perché canto so imbarcare
io falso, io vero, io genio, io cretino
io solo qui alle quattro del mattino
l’angoscia e un po’ di vino, voglia di bestemmiare.

Secondo voi ma chi me lo fa fare
di credere che a qualcuno gliene possa fregare
del tempo che ho sottratto a chi mi è accanto,
di come sto io, del mio disincanto?

Quindi fate il piacere, state buoni,
mollate la presa e perdonate
se non vedervi aggrappati ai miei coglioni
mi farà credere al sicuro dalle vostre stronzate.

Ma se io avessi previsto tutto questo
dati causa e pretesto, forse farei lo stesso.

Mi piace restar fuori da un contesto,
mi piace far casino e poi son nato fesso.

E quindi tiro avanti ma mi svesto
dei panni che son solito portare
ho tante cose ancora da raccontare,
ci si saprà ritrovare,
e a culo tutto il resto!

(Visited 22 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. Sono il primo ad averla sentita?
    Oh mamma.
    Però Neri non canti male, rispetto a Guccini, ovvio;O)

  2. Signor Neri, Ma questo cos’è? Il canto del Cigno? Spero che sia solo un momento passeggero.

  3. ….per quanto possa valere la mia stima e il mio apprezzamento,Neri : ha una voce terrible,ma sono contento sia tornato!!!

    …e a culo tutto il resto!

  4. E’ ipnotica anzicheno. Propongo un perplimento generale e chi si è visto si è visto. Insomma, canta che ti passa (di qualsiasi cosa si tratti) ;)

  5. Al diavolo ! Su, Neri, non è vero che hai una brutta voce, sei intonato e stai al tempo, molto bravo davvero (e non sono ironico!!)

  6. C’è un problema di erre moscia (che qui non c’è). Per il resto, a parte un accordo minore che invece dovrebbe esser maggiore, è perfetta.

  7. Idem sentire 3

    le foglie sono ottimi rimedi medicinali. (anche per gli avvelenamenti. e poi, sono verdi speranza.)…
    ——
    Le foglie sono ottimi rimedi medicinali. (anche per gli avvelenamenti. e poi, sono verdi speranza.)…
    ——
    Le foglie sono ottimi rimedi medicinali. (anche per gli avvelenamenti. e poi, sono verde speranza.)…
    ——
    Era partito, con il solito insolente Eurostar, e lo aspettavamo al varco, qui; sono successe molte cose in questi giorni,

  8. ohi neri dopo averti provocato/che bello, sei tornato/ in veste di cantante;/ certo in mp3 la voce è floscia/ la erre non è moscia/ ma non è importante;/ fregatene dei pignoli e spicca l’ali/
    presto avrai delle fan tutte eccitate; /canzoni con le metriche sballate/le ha già sdoganate/
    il grande Max Pezzali ;)

Rispondi