Paolo Zaccagnini: nuovo record di apnea

Devo associarmi all’entusiasmo di Luca Sofri per la più prolifica serie di commenti che si sia vista in giro di questi tempi, originata dal pezzo sul blog di Sonia Cassiani. Qui – non so come né perché – si stanno sovvertendo in qualche modo le regole del giornalismo: intervento intitolato “Datevi al terrorismo“, zero commenti; intervento dal titolo “Insonnia Cassiani“, 15 commenti.

Ancora una volta in seguito ad una segnalazione di Luca Sofri sul suo blog, ho l’ingrato compito di comunicare a Sonia Cassiani che il suo record di apnea (109 parole e 742 caratteri da punto a punto) ha ceduto, crivellato dai colpi della prosa di Paolo Zaccagnini che, sul Messaggero, ha stabilito un nuovo primato: 135 parole e 841 caratteri. È possibile che parecchi di voi l’abbiano persa, per cui ho qui pronta la moviola della strabiliante performance: “Su un palco, anche spartano come quello usato dal quartetto irlandese di Limerick, non si possono fare trucchi, in un mondo dove la plastica si vorrebbe divorare tutto, anche cellule grigie ed emozioni, la pulsione che la splendida, unica voce di Dolores, le corde stridenti delle chitarre sua e di Fergal Lawler, per non parlare della solida ritmica dei fratelli Hogan, hanno sciolto i 12mila presenti nell’impianto marinese segno che la fame di frutti di bosco, questo vuol dire Cranberries, era tanta anche vista la rabbia e lo scoramento che colsero i fans anni fa quando il quartetto irlandese e gli Oasis dovettero dare forfait al PalaEur causa lavori che, se non sopraggiungeranno ulteriori stop, dovrebbero concludersi in primavera (il che significa che i californiani Red Hot Chilli Pepper quasi sicuramente si esibiranno a Marino)”. Paolo Zaccagnini, oltre al suddetto primato, si è aggiudicato anche il prestigioso e ambito trofeo “E=mc²”, riservato a testi che contengano una tale quantità di divagazioni (parentesi quadre e graffe sottintese) da risultare comprensibili esclusivamente a matematici abituati a risolvere a mente equazioni di terzo grado, come minimo.

(Visited 10 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. insonia batte il social forum 15 a 0?
    E’ normale; è il solito vezzo dei giornalisti italiani: pettegoli e provinciali (tranne poche eccezioni).
    ciao
    lope

  2. ….ragazzi, Zac è un mito…..anche ‘live’, barba-to-barba, lui parla proprio così…
    é un sano bambinone entusiasta che parla senza fermarsi mai….

Rispondi