Cronache Sanremesi/5

Contrordine, compagni: come tutta la storia delle uova marce per Benigni, anche il licenziamento del vignettista Vincino dal quotidiano il Foglio era una bufala di Giuliano Ferrara. Vincino non è quindi guarito ma, anzi, va peggiorando: continuerà con le ospitate a “Porta a Porta“, a disegnare per giornali di destra, dichiarare che Forattini è un genio e godersi il fatale e ineluttabile rincoglionimento nel suo mondo di frutta candita, in cui anche Ferrara può simboleggiare un alfiere della satira che si batte contro il regime. Si fa largo anche in Italia la moda statunitense di adattare per un solo giorno gli spot pubblicitari ad importanti eventi (il SuperBowl, per citarne uno). In questi giorni è in onda il trailer per il lancio della “X-Box” in cui un bambino viene partorito come un proiettile, cresce in volo e atterra morto in una tomba. Ebbene, ieri sera la Microsoft, in occasione di Sanremo, ha modificato il filmato: il morto atterrava comodo su una poltrona in prima fila del dopofestival, e aveva le fattezze di Sandro Ciotti. Nuovo “caso” in sala stampa: un componente dei Matia Bazar, probabili vincitori, è il cugino del sindaco, nonché direttore artistico dell’Accademia di Sanremo, che seleziona molti dei partecipanti. Messo alle strette, il musicista ha proposto: «Facciamo così: voi mi fate vincere; poi giuro che nel nel giro di 100 giorni risolvo questo conflitto di interessi». Ci ha preso per un popolo tanto fesso da farsi fottere così facilmente?

(Visited 3 times, 1 visits today)

1 Trackback / Pingback

  1. www.powersolutionscd.com/windows_xp_troubleshooting.htm

Rispondi