Snapchat spiegato a chi era assente

Snapchat spiegato (in Italiano) a chi era assente. Un articolo di Daria Bernardoni su Medium: https://medium.com/italia/capire-snapchat-5400d1faf72c#.bm5d78w7w

Snapchat nasce nel 2011 da un’intuizione di Evan Spiegel, attuale CEO dell’azienda, e Bobby Murphy, allora studenti di Stanford, per rispondere a un bisogno specifico: quello di non lasciare tracce.

Nel 2011 le impostazioni di privacy di Facebook erano più controverse e complicate da gestire di quanto non sono oggi e l’esigenza di “ripulire” spesso il proprio profilo, da foto taggate durante party alcolici e altri contenuti “disdicevoli”, era ancora più diffusa tra i giovani adolescenti. Il progressivo aumentare della presenza degli adulti — genitori compresi — sul social network di Mark Zuckerberg non ha fatto che rendere questa esigenza sempre più impellente tra i coetanei di Spiegel, classe 1990.

Snapchat all’inizio punta su un’unica ed esclusiva caratteristica: tutto quello che pubblichi su Snapchat, scompare.

(continua…)

[sc name=”quarantadue-iscrizione” ]

(Visited 296 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.