Prontuario per il consumatore di notizie sui social network

Una radio di New York, WNYC, ha messo a punto un utilissimo e quantomai provvidenziale “Prontuario per il consumatore di notizie [sui social network]”, nel quale si spiega quali sono le attività utili e quali le attività dannose che un utente può intraprendere nei minuti successivi a una tragedia.Il tutto si compone di 9 punti (di cui esiste anche una comoda versione in PDF da stampare, ritagliare e appendere accanto al computer o la TV) che qui riassumiamo, ma che ti invitiamo poi a leggere nel dettaglio:
1️⃣ Nelle ore appena successive a una tragedia qualsiasi testata racconta la storia sbagliata;

2️⃣ Non fidarti delle fonti anonime;

3️⃣ Non fidarti delle testate che citano un’altra testata come fonte delle informazioni;

4️⃣ Non c’è quasi mai un secondo tiratore;

5️⃣ Fai attenzione al linguaggio che i media usano: “ci arriva notizia…” Può non voler dire niente; “Stiamo cercando conferma…” significa che ancora non ce l’hanno; “Possiamo confermare che…” significa che la notizia è stata confermata da più di una fonte ed è attendibile; “[nome della testata] ha appreso che…” significa che ha lo scoop;

6️⃣ Cerca le testate vicine al luogo dell’incidente;

7️⃣ Confronta diverse fonti;

8️⃣ I grandi eventi tragici attirano le bufale e i photoshoppatori;

9️⃣ Rifletti prima di retwittare. Parte della responsabilità è anche tua.

Link: http://42h.it/29NYONF

[sc name=”quarantadue-iscrizione” ]

(Visited 218 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi