La tv che ha preso gusto a seppellire i gay

Come abbiamo già avuto modo di segnalare su Quarantadue, le serie tv americane sembrano avere un grosso problema con i personaggi gay e, in particolare, con le eroine lesbiche.

Con il clima già teso per la dipartita di un personaggio molto amato dal pubblico in “The 100” (⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️), questa settimana “Person of Interest” (⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️) ci ha messo il carico, lasciando morire uno degli idoli della comunità LGBTQ.

La cosa davvero strana è che questi personaggi non solo vengono fatti morire, ma muoiono in maniera alquanto scema: gli ultimi due a causa di proiettili vaganti. In pratica: sono personaggi forti, nuovi, coraggiosi, potenti, orgogliosi della propria sessualità, ma muoiono come degli idioti. Sopravvive sempre, invece, l’etero confuso coinvolto in una storia d’amore con il personaggio in questione.

Questa volta la comunità LGBTQ si è proprio incazzata.

Qui ne parla Entertainment Weeklyhttp://bit.ly/1t6zFn7

e qui, in italiano, SoftRevolutionZine: http://bit.ly/1TZPS5S

(attenzione nei link: spoiler su “Person of Interest” e “The 100”)

[sc name=”quarantadue-iscrizione” ]

(Visited 319 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi