Nel tuo telefono c’è una radio e non lo sai

In Canada e negli Stati Uniti gli appassionati di radio FM, preoccupati dal successo crescente che sta ottenendo lo streaming online a discapito delel radio tradizionali, hanno lanciato una campagna chiamata “Free Radio on my phone” per chiedere agli operatori telefonici di fare pressione presso i produttori di telefonia affinché “liberino” la radio in FM sui nostri cellulari.

L’idea – un po’ zoppicante – è che una volta convinti gli operatori di telefonia (che sarebbero i primi a guadagnare dallo streaming online), allora i produttori seguiranno.

Quel che è vero è che da ormai parecchi anni, qualsiasi smartphone (ivi compresi gli iPhone) hanno all’interno un chip “dormiente” che, se attivato, è capace di rendere il telefono una vera e propria radio FM. Sta di fatto che i produttori di chip continuano a prevedere la funzione – secondo la logica per cui conviene avere un chip che si adatti a qualsiasi esigenza e faccia tutto, piuttosto che averne tanti che fanno una sola cosa – ma nessun produttore la attiva. Del perché non lo facciano si potrebbe parlare a lungo.

Qui ne parla la CBChttp://www.cbc.ca/news/business/fm-radio-cellphone-telecoms-1.3577447

E qui trovi invece il sito ufficiale della campagna: http://freeradioonmyphone.ca/

[sc name=”quarantadue-iscrizione” ]

(Visited 383 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi