La tv generalista si teletrasporta nel futuro

Che la tv stia inevitabilmente (e fortunatamente) cambiando è confermato dal fatto che, negli Stati Uniti, i canali generalisti stanno per scendere nell’arena dei contenuti on-demand via internet, nella quale Netflix, Hulu e Amazon la fanno da padroni.

A partire dal gennaio 2017, infatti, la CBS distribuirà – ma uno alla settimana, alla vecchia maniera – 13 episodi di una nuova serie basata su Star Trek (fenomeno che in rete trova una fan base costruita attraverso almeno quattro generazioni, e che conta milioni di affezionati).

A un certo punto, poi, bisognerà affrontare il seguente problema: a 9 dollari per Netflix, 11 per Amazon Prime, 8 per Hulu, 4 per Seeso dela NBC, 15 per HBO Now, eccetera eccetera, la passione per le serie tv inizia a costare più che mantenere un figlio fino all’università.

Qui ne parla The Atlantic: http://theatln.tc/1X8OLDr

(Visited 153 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi