Aiuta a costruire l’archivio della Memoria

Il Museo Museo Martinitt e Stelline nasce nel gennaio 2009, come primo museo-archivio completamente interattivo di Milano. La tecnologia  multimediale  ha permesso di mettere in scena i documenti storici che il Museo custodisce nel suo stesso archivio. Ora lancia una sfida: “Raccontami una storia!”, con l’obiettivo di raccogliere le testimonianze orali di coloro che hanno vissuto un preciso periodo storico nella Milano metropolitana: il lavoro e i lavori nel periodo della ricostruzione e della fase di industrializzazione (1945-1980).

Grazie a questo progetto verranno prodotti docufilm, creato un portale web e offerti laboratori didattici. I docufilm e il portale web raccoglieranno le testimonianze dei protagonisti, le fonti iconografiche, quelle audiovisive e le fonti archivistiche. Insieme costituiranno un “Archivio online”, e renderanno fruibili tutte le azioni intraprese dal progetto.

I Laboratori saranno un’occasione di scambio intergenerazionale; saranno aperti alla fruizione da parte della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado e saranno articolati in tre momenti:

–   esperienza diretta delle carte d’archivio, delle antiche fotografie e del materiale iconografico, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza dei luoghi di conservazione della memoria, tra cui gli archivi storici e indurre a una riflessione consapevole del lavoro dello storico;

–   incontro con gli intervistati, per un confronto intergenerazionale;

–   stesura di elaborati e prodotti digitali con obiettivo la restituzione dell’esperienza vissuta nei precedenti.

Il progetto si rivolge alla vecchia e alla nuova generazione, che saranno chiamate a dialogare tra loro attraverso una partecipazione attiva al progetto.

Gli anziani: le Istituzioni Culturali che hanno deciso di aderire al progetto, coinvolgeranno in prima persona i “protagonisti” dei documenti storici conservati nei rispettivi archivi, attraverso lo strumento dell’intervista biografica videoregistrata. La raccolta di testimonianze si affiancherà agli archivi tradizionali, permettendo un’interfaccia tra la soggettività delle testimonianze e delle esperienze vissute da ciascuno, e l’oggettività della documentazione storica.

L’iniziativa, fortemente coinvolgente, farà in modo che gli anziani intervistati sviluppino in sé un sentimento di appartenenza cittadinae si attivino in prima persona a favore del patrimonio culturale immateriale e materiali che li ha visti protagonisti di un’epoca.

I giovani: saranno coinvolti nel progetto attraverso l’attività di produzione dei docufilm realizzato sulla base delle testimonianze orali e iconografiche raccolte. I docufilm confluiranno sul portale web, e daranno spazio e visibilità all’espressione artistica e culturale delle nuove generazioni. Anch’essi si troveranno a essere protagonisti dell’iniziativa culturale, e potranno toccare con mano la realtà degli archivi e dei documenti che essi contengono, di cui spesso neanche sospettano l’esistenza.

archivio memoria

Durante il primo anno, l’Associazione,  il Museo e le altre istituzioni coinvolte svolgeranno le attività di ricerca, di raccolta e registrazione delle testimonianze orali e delle fonti iconografiche d’archivio, nonché quelle messe a disposizione dai protagonisti delle stesse e dalle loro famiglie.

Nella seconda annualità si prevede di concludere le videointerviste e avviare il montaggio dei docufilm che confluiranno su un portale web appositamente creato. In questa fase verranno coinvolti gli studenti di grafica e comunicazione, di cinema e produzione per svolgere le suddette attività, rendendosi protagonisti dell’iniziativa.

Nella terza annualità seguirà la diffusione dei risultati del progetto attraverso i laboratori didattici e il portale web, e altri canali.

Servono 16.000 euro (e per questo chiediamo il tuo contributo) per finanziare il lavoro degli studenti coinvolti nella registrazione, produzione e montaggio dei docufilm e per la creazione del portale web.

  • 12’000 euro per finanziare 8 borse di studio di tre mesi ciascuna  (500 euro per mese per studente) ;
  • 4’000 euro per finanziare il noleggio e l’acquisto dei materiali utili alle riprese eseguite dai ragazzi: luci, microfoni, videocamere, software di montaggio e post-produzione

PERCHE’ SOSTENERE IL PROGETTO?

1) Per imparare a ricordare e far ricordare.

2) Per salvaguardare la memoria e lo scambio intergenerazionale.

3) Per stimolare la partecipazione attiva della società alla vita culturale.

4) Per trasmettere alle nuove generazioni, attraverso il loro linguaggio, l’importanza delle fonti storiche, delle testimonianze orali e dei documenti scritti. L’importanza di conoscere la storia ed essere padroni della propria memoria, per affrontare al meglio le opportunità e le sfide che ci pone la nostra contemporaneità.

COME SOSTENERE IL PROGETTO?

Donare (cliccando qui, e poi scegliendo la scheda “donatori“) Potrai essere anche tu protagonista della nostra iniziativa aiutando a finanziare le borse di studio per gli studenti.

Comunicare – Aiuta a comunicare l’iniziativa. Parlane con i tuoi amici, i tuoi familiari o condividilo sulla tua pagina Facebook!

Partecipare – Se sei giovane e hai talento nella grafica o con le riprese, o invece vuoi raccontare la tua esperienza e lasciar traccia della memoria scrivi e dai una mano! Scrivi alla mail: archivio.storico@pioalbergotrivulzio.it

(Visited 135 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi