La gioia della rivoluzione e le paure in Italia

Tunisia, Egitto, Libia e poi tutte gli altri paesi. Secondo Amara Lakhous, scrittore algerino e autore di Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio, non c’è ideologia né religione dietro i movimenti che stanno cambiando quei paesi. Solo internet, desiderio di democrazia, odio per la corruzione. Una nuova laicità s’afferma in quelli che in Italia in molti chiamano paesi islamici e basta.

Guarda la videointervista…

(Visited 46 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi