Vi prego, giovani!

Protestate. Dite quello che volete. Ma non fate quello che vogliono. Non dategli un pretesto. Non fate male a nessuno, non rompete nulla. Protestate, provocate con ironia, tornate tutti a casa stasera: indignati e soddisfatti di voi stessi per amore di verità e di giustizia. Non di impulsività e violenza: che non vi appartengono.

(Visited 4 times, 1 visits today)