Magistratura demografica: se ne va il giudice Sante Licheri

di Ripubblica.net
Chiunque pensava che se ne fosse già andato (non si sa dove, a Lavagna o Cattolica non importava). Se lo chiedevano perfino i bimbiminkia su Yahoo Answers (“Ma il giudice Santi Licheri è morto o è in vita? 4 risposte – Anno 1 fa“). Sabato 3 aprile 2010, invece, Santi Licheri se ne è andato davvero, ucciso dal serial killer del trash Ottanta travasatosi nei Novanta: il tempo. Ormai 92enne, seppure nato in Sardegna come molti trulli, precisamente a Ghilarzo in provincia di Oristano, Santi Licheri è tra i Santi patroni della magistratura che tutti noi sogniamo, piena di buon senso e tanto paternalismo, col codice che si consulta ritirandosi mentre va in onda la pubblicità, eroico soprattutto nel non arretrare davanti a Rita Dalla Chiesa dal 1985 al 2009, in quell’arena nel senso dei polli che fu è e sarà Forum

Continua a leggere e guarda la videolapide!

(Visited 30 times, 1 visits today)

13 Comments

  1. Trulli in Sardegna? A parte Jarno in Costa Smeralda, direi che la battuta è sballata, oltre che insipidina.

  2. Trulli in Sardegna? A parte Jarno in Costa Smeralda, direi che la battuta è sballata, oltre che insipidina.

    Trullo: Puglia
    Nuraghe: Sardegna

    Dai, Genna, che non è così difficile

  3. Trulli in Sardegna? A parte Jarno in Costa Smeralda, direi che la battuta è sballata, oltre che insipidina.

    Trullo: Puglia
    Nuraghe: Sardegna

    Dai, Genna, che non è così difficile.

  4. “seppure nato in Sardegna come molti trulli, precisamente a Ghilarzo in provincia di Oristano” … Il “seppure” è di difficile comprensione … Che i trulli nascano in Sardegna … Lo apprendo solo oggi … Che Ghilarzo si trovi in Provincia di Oristano … Lascia perplessi i molti amici di Ghilarza che vedono nella storpiatura del nome l’ennesimo tentativo degli invidiosi abitanti di Abbasanto … o Abbasanta … nello screditare il nome del loro luogo d’origine … Pregiatissimo omonimo Genno … Mangiato pesante?

  5. Ma fatemi capire. Chi fa ridere Genna ? E’ tanto che me lo chiedo e davvero non capisco. Davvero, qualcuno che ride delle battute di Genna, me lo spiega, che c’è da ridere ?

  6. No, Fabio, la barzelletta è quello che è, si capisce. Ma cosa ti faccia ridere, mi chiedo. E non solo in questo pezzo, ma in tutta Ripubblica. Un po’ come quelli che fanno i simpatici e non fanno ridere. Ti è mai capitato ? Non so. Io rimango spiazzato come davanti agli spettacoli del Bagaglino, di una banalità sconcertante, oltre che di dubbio gusto. E non ho mai capito cosa facesse ridere. Il mitico Sante Licheri meritva qualche battuta più brillante. Non ti voglio far la parte del serioso, eh? Te lo chiedo sinceramente, perchè nessuno più di me ha riso davanti al genio di Luttazzi e della sua penetrazione anale, per dire, se pensi che sia scandalizzato da qualcosa. Ma se si deve tirare fuori pure il povero Sante, e ridere della sua morte, almeno che fosse qualcosa di figo, non questo spettacolo desolante, sinceramente di dubbio gusto, e pure povero di inventiva. Questa è la mia opinione, formatasi settimana dopo settimana e non riuscendo mai a capire cosa dovesse farmi ridere. Ma appunto, forse non lo capisco io, e comunque non muore nessuno. Soprattutto di risate.

  7. @Trentasei.
    Concordo. Genna è semplicemente imbarazzante. Non trovo un termine migliore.
    Quasi mi dispiace per lui.

Rispondi