Il pollaio sono loro

Forte questo centrodestra che da una vita si batte per abolire la par condicio –  avendo pure ragione – e poi in Vigilanza vota per la sostanziale abolizione del giornalismo: a meno di trasformare il «pollaio» dei talkshow in siparietti a cronometro in cui i più svariati candidati si esprimano a turno anche sulla minacce iraniane, sulla crisi greca, sul terremoto haitiano: tutto perché si vota in Liguria o in Puglia.

Grandioso questo centrodestra che siccome i telegiornali già li controlla allora ingessa tutto il resto con la collaborazione dell’inesorabile macchina sabotatrice pannelliana: e tanto varrebbe abolirli del tutto, ‘sti programmi, vista la frequenza con cui si vota in Italia.

Formidabile questa casta di egoriferiti e autocentrati – sinistra compresa, perché la proposta è ufficialmente loro – che in omaggio alla famigerata «politica» fa perdere alla Rai tre milioni in pubblicità e regala a Santoro e all’Usigrai un rinnovato martirio.

Inquietante il silenzio imbarazzato di tanti dichiaratori automatici di centrodestra – per tutto il pomeriggio di mercoledì – sin quando Berlusconi ha finalmente dato loro un’opinione.

Demenziale la giustificazione del viceministro delle Comunicazioni secondo il quale la decisione è «provocatoria» e servirà a cambiare la legge sulla par condicio dopo le elezioni.

Al governo sono loro: ma pensarci prima?    

(Libero, 11 febbraio)

Ps : qualcuno dovrebbe avere la compiacenza di spiegare anche ad amici ragionevoli e di sinistra – radicali compresi, che sanno, ma fanno finta di niente – che il regolamento imposto dalla vigilanza è demenziale anche perché si spalma su qualsiasi tema uno tratti, non soltanto sulle tematiche politiche ed elettorali che la politica presume vengano esclusivamente trattate per un mese.  La politica in questo modo disegna i palinsesti. Magari invitano il Dalai Lama e tu devi invitare i candidati regionali. O accetta di venire ospite un personaggio politico della madonna e devi occuparti di bilanciarlo a dovere. Senza contare che alcuni personaggi non puoi proprio invitarli.

(Visited 19 times, 1 visits today)

22 Comments

  1. L’inizio di una vera “par condicio” sarebbe dare le frequenze a EUROPA7 e che le dovrebbe avere sin dal 1999 mentre invece le sono state “scippate” con la complicità dei vari ministri delle telecomunicazioni,ultimo e non ultimo gentiloni,e poi il “cosiddetto” ministro gasparri.
    Diritti sanciti anche dalla corte europea che ci obbliga ad una multa di 350mila euro al giorno per continuare a fare CIANCIARE del nulla e sbraitare parole senza sentore alcuno di verità contro nemici magistrati e fantasmagorici non pervenuti comunisti,il “cosiddetto” giornalista “sputatore” emilio fede.
    Mi preannunciano i cambiamenti dei venti le banderuolate di facci,che per la prima volta lo leggo scrivere invettive velatamente ironiche nei confronti dei suoi datori di pani et circensis.
    Ma forse sono io l’idiota,colui che prende abba(i)gli.
    bau.

  2. coraggioso berlusconi – in base al suo vantaggio che pero’ inizia a ridursi – di mettere il bavaglio a trasmissioni che per assurdo lo rafforzano, polarizzando l’elettorato. dopo un mese di tribune elettorali, penso che i freddi dibattiti basati su i programmi e non sulla rissa, riducano ulteriormente il suo vantaggio.
    un particolare: nelle 13 regioni in cui si vota, 11 sono del centro sinistra. quindi la maggioranza dovrebbe sovvertire in un colpo, una fitta rete di clientele e nepotismi, duri a morire.

  3. i radicali non sono di sinistra

    Filippo, ci sono previsioni ottimistiche sulla fine degli Angelucci e la chiusura dei loro due fogliazzi?

  4. l’eternauta e mazzetta, siete impagabili. riuscireste a farmi venire simpatico feltri, sia mai gli scriveste con cadenza giornaliera.

    il vostro modo di ignorare totalmente quello che facci scrive (a prescindere cioè di quanto possa essere giusto o sbagliato, documentato o meno documentato, condivisibile o meno – e questi sono valori abbastanza canonici di gradimento) per insultarlo e/o accusarlo di essere un venduto e un insincero (e non so che giornali leggiate voi, ma io che guardo uno spettro da repubblica al fatto, cioè i giornali vicini alle mie idee, di giornalisti che mi sembrino onesti e irreprensibilmente sinceri ne trovo pochi – al netto della perenne stagione di caccia alla volpe del fatto) è encomiabile. tanto più che (basta guardare in archivio) uno che sicuramente è coerente con se stesso (cioè che scrive da anni cose fondamentalmente analoghe) è facci. che poi uno possa essere o non essere d’accordo (e non è che io lo sia sempre, anzi) – dicono che capiti, in democrazia.

    sono due mesi che vi voglio scrivere qualcosa (l’ultima volta avevo anche scritto una roba tipo “fareste sembrare intelligente un elettore dell’idv”) e poi mi fermo – perché, mi dico, che bisogno c’è di polemizzare gratuitamente?

    e appunto: che bisogno c’è? prendetevi una vacanza, da bravi, e smettetela di fracassare i maroni ogni volta che quello lì scrive una cosa qualsiasi. grazie, eh.

  5. caro signor G,
    lei interpreta male i miei scritti.
    Non si chiama parlare “male” di facci,si tratta invece di dire fatti “esatti”,come si conviene ad un “giornalista”…
    e facci è uno di quei “giornalisti” che il giorno che riusciranno a incriminare,alfine,SB e schiaffarlo una volta per tutte nella sua dimora naturale,che sò peschiera del garda o opera o rebibbia,il facci scriverà un articolo sui crimini di pol pot…
    il problema dell’italia signor G,oserei dire del mondo,non sono gli eternauti ed i mazzetta che si sollazzano con altrui nervi scoperti,il problema sono i “criminali governanti corrotti e concussi”, i loro elettori e i loro “plauditori”.
    E facci fa parte della categoria dei “plauditori”,a mio modesto avviso,tanto che in tempi passati pronosticai il suo futuro : applaudire di pietro e beppe grillo,quando questi avranno il “potere”.
    Chi vivrà vedrà che buon profeta io fui.
    BauBau.

    PS anche perche in TV possono dire tutte le “stronzate” che vogliono,mai nessuno potrà dirlo in tv,fatta di gente che tiene allo stipendio piu che alla dignità,ma in un blog tipo macchianera le stronzate,come i nodi,vengono al pettine.

  6. ti dirò G.
    … sui giornalisti (anche nei giornali “di sinistra) sono d’accordissimo con te, non sono invece d’accordo sull’esisteza di una mia ossessione per Facci, prima di tutto perché sopra (e in altri post) non l’ho per niente attaccato, secondariamente perché non me la prendo di certo solo con Facci e non bado certo a non pestare i piedi a Il Fatto o a Salcazzo

    sicuramente sconti una visione parziale delle mie attività, ma anche di quelle di Facci, altrimenti non avresti affrontato il terreno del “coerente con se stesso” con tanta leggerezza ;)

  7. # Enzo Biagi, uno che piace solo alle vecchie e ai deficienti. (da Il giornalismo che questo Paese merita, macchianera.net, 12 dicembre 2006)
    # Non ho nessun atteggiamento di attenzione politologica e sociologica nei confronti del movimento di Beppe Grillo che è un personaggio tra l’altro, io ne sto studiando attentamente la storia, sono stato un po’ di giorni a Genova, assolutamente reazionario, assolutamente di destra anche se il suo popolo si sta rivelando per lo più di sinistra. (da Omnibus, 24 settembre 2007)
    # Ho il massimo disprezzo per la maggioranza di quelli che io ritengo essere i grillini, i grillanti o quelli che volete. Quindi, se questo è il terreno, il nuovo linguaggio della politica, visto che posso permettermelo perché non sono un politico, la risposta al vaffanculo di Grillo è: vaffanculo ci vada lui e quelli che lo sostengono (ibidem)
    # La mia opinione sulla prevalenza, sottolineo e lo dico tre volte, prevalenza e prevalenza della rete che è quella che frequenta e commenta sul blog di Grillo, la rete che si evoca qui, è il peggio di questo Paese. (da Porta a Porta, 26 settembre 2007)
    # La rete non esiste. (ibidem)
    # Craxi ha modernizzato negli anni ’80 il Paese e l’ha arricchito. (da Matrix, 5 ottobre 2007)
    # Esiste sicuramente una parte di internettiani che a mio avviso è sottoacculturata e che secondo me occupa la maggior parte del blog di Grillo. (da Matrix, 10 ottobre 2007)

    Queste alcune perle di facci…
    approposito,per par condicio,la stessa opinione che ho di facci è uguale a quella che ho per emilio fede,bruno vespa,augusto menzognini,la rosa e tutti quegli “inviati” di raiset…
    suvvia signor G,studia un poco prima di fare l’avvocato delle cause perse,il garantista ad ogni costo,l’innocentista,il buonista,il moderato…a noi che ancora sono rimaste,e belle grosse,ce le siamo proprio rotte,le PALLE o COGLIONI che dir si voglia,di avere governanti eletti da quelli COME TE,i denominati GONZI.

  8. # Ero molto amico di Craxi. Avevo con lui un rapporto di amicizia assoluta.
    # Io vivevo come uno spiantato, al Giambellino. Me la cavavo scaricando cassette di frutta. Ogni tanto squillava il telefono: “Ciao Filippo, sono Bettino”. Il più grande uomo che abbia mai conosciuto telefonava proprio a me.
    # Ero craxiano ad personam. Sono nato anarchico e anticlericale, a 15 anni ero attivista radicale. Scrivevo sull’Unità, su Repubblica, pagine milanesi. Poca roba. Vivevo di espedienti. Rubavo. Mai mangiato così bene come in quel periodo. Perché se rubi, rubi il caviale, mica la carne in scatola.

    altre perle…

  9. l’ultima e poi me ne vado : quando ci farai,Filippo, un bel post che assolva rambolazzo,i suoi amici di tangente,il suo protettore (ma direi suoi,ce ne sono stati e ce ne sono ancora anche nel centrosinistra),e ribalti le responsabilità a,che sò,de magistris?
    impaziente leggerti.

  10. in poche parole,se vai in giro a bulleggiare e capita che le buschi,non fai la vittima.prendi e porti a casa.

  11. quelli COME ME? i miei governanti, siccome io voto a sinistra del pd, attualmente non ci sono. quindi se sono gonzo sarà per un motivo differente.

    piuttosto, eternauta, non capisco il punto delle cose che hai linkato. cose che avevo letto a suo tempo e con cui ero talvolta d’accordo, talvolta indeciso, talvolta fermamente d’accordo.
    il punto però è un altro: mi dimostri (con le stesse cose che hai cercato tu) che facci ha sempre malsopportato grillo e i grillini, e che è stato, è e probabilmente sarà craxiano.

    questo a casa mia (lo dico pure per mazzetta) sembrerebbe essere “coerente con se stessi”, specie considerato che facci la menava con craxi da tempi in cui era buona abitudine non pronunciare quel nome.

    detto ciò, se uno è idealmente craziano, quindi oggi di centrodestra (semplifico), e ne è convinto, tanto più con delle idee tutte sue sui temi etici (su cui non di rado facci scrive cose condivisibili), lo potrò mica convertire a forza, no? (n-o, a me il proselitismo non piace. se uno è informato e sa ragionare per conto suo e ciononostante non è convinto, cazzi suoi).
    e quando facci scrive bene di craxi mi limito ad alzare gli occhi al cielo – ma, per scomodare l’abusatissimo voltaire, anche se non sono d’accordo con quello che dice mi batterò perché possa dirlo.

  12. ma G. …
    mi hai mai letto chiedere di far tacere Facci o a lui i censurarsi?

    au contraire, ho sempre difeso il suo diritto a dire la sua, almeno fio a che non pastrocchia con i commenti togliedo agli altri lo stesso diritto

    che poi non ti possano piacere o venire a noia certi commenti ci sta, ma quello capita a tutti ed è solo una questione di gusti

    sulla questione della coerenza invece avevo altro da Craxi in mente ;)

  13. Mi sono rotto.
    Basta con il ritornello “il punto è un altro ….omissis…. BERLUSCONI …..omissis…..” qualsiasi sia il tema o lo scritto anche di Facci (ultimamente riconosco che c’è la simpatica variante “il punto è un altro ….omissis…. CRAXI…..omissis…..”).
    Lo vogliamo riconoscere o no al Facci di riuscire ad esprimere posizioni “non allineate” in un paese dal conformismo dilagante a destra e a sinistra? Certo: non sempre e non su tutti i temi, e spesso sono completamente in disaccordo con lui.
    Ma in Italia a forza di campagne stampa di Repubblica (conformismo a sinistra) e titolature “assassine” di Feltri (conformismo a destra) IMHO stiamo mandando il giornalismo in vacca.
    Es. Domani Feltri titola alla sua maniera e cerca di tirar dentro Bersani (!) nel pasticcio della Protezione Civile
    Disclaimer personale anti-risposte standard:
    ho votato nel 96 Prodi
    nel 2001 Berlusconi
    dal 2006 centrosinistra
    il giornale che leggo più spesso è Repubblica

  14. ecco G il punto stà tutto in queste tue parole : “… se uno è informato e sa ragionare per conto suo e ciononostante non è convinto, cazzi suoi).”…

    ecco,ebbene,alfine,QUANTI sono gli italiani INFORMATI????
    finche ci saranno i facci a intessere le lodi di un corruttore di giudici,evasore fiscale,trombatore di minorenni(burlesconi) e di un pluripregiudicato morto LATITANTE in un paese straniero che NON concede estradizione,QUANTO aumenterà la CULTURA e òa CONOSCENZA DEI FATTI STORICI ITALIANI in questo paese???
    Nulla,aumentano però le MIGNOTTE coi grandi fratelli e Veline,i CORROTTI che tanto male che ti va ti fanno sottosegretario,i CORRUTTORI che tanto male che ti va ti godi i soldi delle cayman…..
    appunto,FASULLI falsificatori della storia come facci fanno solo DANNO alla DEMOCRAZIA (ma è in buona compagnia di ferrara,belpietro,feltri e compagnia cantando,guarda caso TUTTI a LIBRO PAGA del puttaniere nazionale.
    Adesso continua a dirmi che è giusto che egli continui a esprimere le sue “idee”,ossia la SUA realtà falsificata dal compromesso e dall’OPPORTUNISMO.
    In un faccendiere imprenditore va anche bene,ma in uno che di mestiere fa il GIORNALISTA tutto ciò è INQUALIFICABILE ed oggetto di LUBRIDIO da parte di TESTE PENSANTI.
    Miao.

  15. eh Filippo, per me non è tanto coerente fare quello che ogni tanto si sveglia e tira due madonne, poi torna disciplinato tra le righe, nella seconda fila delle vedette spettacolari, sulla scalett del pollaio

    voglio dire che a parte la coerenza con Craxi (che è preferibile sia riconoscenza e non convinzione cosciente), non ci vedo niente di coerente in una persona che da anni campa passando da un organo di propaganda all’altro e che ogni tanto si sveglia e dice peste e corna del sistema che ha sostenuto (e che tornerà a sostenere subito dopo) per anni senza fare una piega

    coerenza vorrebbe che un tale campione e una censura tanto severa ti allontanassero dai tuoi recenti datori di lavoro, ma non succede

    ma queste sono prove di coerenza forse troppo severe per un paese come il nostro, dove tutti tengoo famiglia

    il pacco è che visto da qui sei solo parte di un progetto che mira alla saturazioe del dibattito interpretando tutte le parti della commedia

    e poi finiamola con questi depistaggi, sembra che la colpa sia dei pannelliani e poi della destra e poi anche della sinistra, quando è evidente che non si muove foglia che Berlusconi non voglia in TV

    davvero pensi che qualcuno possa pensare “ah sì, però, che stronzi i radicali” e concludere che la trovata sia una loro repsonsabilità o di altri da Silvio?

    prenditela con Silvio se vuoi fare il coerente, che ci vuole?

  16. Dio, che nostalgia dei post di Facci!
    Bei tempi quando ci si accapigliava qui.
    Io quasi sempre sul nulla, ma ero più giovane, avevo capelli più sontuosi ed anche il maestro Facci era così tanto più maestoso, tenebroso e suadente.
    Ora sarà calvo o canuto, chissà..

    P.S.
    Per rwidam, non so come ma ti ho cancellato dai contatti skype. Rifatti viva/o.

1 Trackback / Pingback

  1. Ashville North Carolina Furniture

Rispondi