La settimana che ci ha fatto confondere Morgan con il ministro Zaia

Morgan/Luca Zaia

1Zaia iz the niu Morgan? (Zaia come Luca Zaia, ministro delle Politiche Agricole, con rispetto parlando).
2 – Questa settimana il Mcministro aveva risposto al Guardian e a noi, “gastrofanatici comunisti”.
3 – Facendo dire “qualcosa di sinistra” (cit) a Carlo Petrini, fondatore di Slow Food. Finalmente.
4 – Nel nome della cucina molecolare. A quale verità credete? La verità di Striscia la Notizia (ossimoro). O la verità di Bottura? (Bottura come Massimo Bottura, numero 1 tra gli chef italiani).
5 – O a quella di Federico Quaranta (Fede &Tinto) del programma radiofonico Decanter, cioé: l’uovo di dinosauro nascosto nella giungla di Jurassic Park dai capi della Democrazia Cristiana buonanima?
6 – Questa settimana abbiamo scoperto che a Roma il caffè costa due euro. Ma solo se sei rom.
7 – Le cose migliori e peggiori che abbiamo visto a Identità Golose.
8 – Scoprire la birra artigianale italiana e diventare esperti in un post? Si può fare. E non solo con la birra, i vini naturali, per dire.
9 – John è il cibo. Paul l’ambiente. George il servizio, Ringo il prezzo. Ma per aprire un ristorante quale dei Beatles conta di più?
10 – Bullarsi di essere tecnologici e scoprire all’occorrenza che una cosa così—il frigo 2.0—ancora non è stata inventata.

(Visited 4 times, 1 visits today)

1 Comment

Rispondi