Il manifesto è falso, tutto quello che hai intorno no.

manifesto-libbe-1a
I perchè ed i poichè e gli ordunque nel Postmater.  Altre opinioni su Mamma!, naturalmente.
P.s. bookmark notizia, che mica tutti devono conoscere tutto.

(Visited 6 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. vorrei chiedere a mauro biani qualche numero da giocare sulla ruota di venezia.la storia del manifesto è l’ennesima conferma che la realtà supera di gran lunga la fantasia (in questo caso specifico mi viene da dire”purtroppo”.)

  2. Ovviamente dopo aver sparato titoloni i nostri giornaletti non si scomoderanno a smentire la notizia…..

  3. Non ce n’è bisogno, ne ha già parlato il TG1 (che probabilmente non aveva dato la notizia originaria, in perfetto Minzo-style).
    Naturalmente l’hanno fatto a modo loro, spiegando che il gruppo era fasullo (mentre il gruppo è reale, è l’origine del manifesto ad essere scherzosa).

  4. che probabilmente non aveva dato la notizia originaria….ecco sta tutto qui il senso del commento!!

  5. Sono prevenuto nei confronti del TG1, ammetto che sono malfidato e a me quel Minzolini lì con quella faccia lì da furbetto non piace mica tanto.
    E purtroppo (per fortuna?) non riesco a seguirlo ogni sera, soprattutto se sto cenando. La corretta digestione viene prima di tutto.

  6. Anche prevenuto nei confronti dei leghisti direi, ora pero’ secondo l’ONU (organizzazione santa e benemerita che Dio ce la conservi) essere prevenuti nei confronti di chi si dichiara razzista e’ una forma di razzismo…..

  7. Improbabile che io sia prevenuto nei confronti dei leghisti, dato che ne conosco un discreto numero (ne ho addirittura nel nucleo familiare). Si sa come la pensano, si sa cosa vogliono, si sa che quello che sta scritto in quel manifesto falso esprime il vero pensiero di buona parte dell’elettorato “verde”. E poi… come si fa ad essere prevenuti quando ogni giorno ne sparano una nuova e più grossa della precedente? In fondo tra “Affonda il clandestino”, opera prima del promettente Renzo Bossi, e “Tortura il clandestino” non c’è tutta questa gran differenza concettuale.

Rispondi