Nonna, dove hai messo il telecomando? Non ne posso più di questo qui

Il quotidiano economico Finanza & Mercati riporta un interessante insider di Banca Leonardo, in qualità di Analyst del titolo Mediaset (che ieri ha perso quota in Borsa).

La Banca ha emesso una nota, menzionando come i dati di giugno per il digitale terrestre a Roma mostrerebbero per Rete4 e Rai2 un crollo di audience del 45% rispetto alla media dei due canali sull’analogico, caduta dovuta alla difficoltà, secondo l’interpretazione della Banca stessa, di trovare i due canali nel nuovo sistema numerico del palinsesto TV da parte degli spettatori.

Se questi trend fossero confermati sarebbe una bella vittoria per i multilateralisti che sperano nelle nuove tecnologie per frammentare l’audience dei due monopolisti mentre sarebbe un brutto colpo per chi vorrebbe semplicemente trasferire nel nuovo sistema lo status quo, esibendo presunte fedeltà degli spettatori al marchio televisivo.

Una vittoria dei fautori della teoria che molti spettatori tracciati dall’audiweb sarebbero over 65 che semplicemente non riescono a cambiare canale.

Per Rete4 una vendetta del digitale stesso che ancora aspetta Emilio Fede, sul satellite, nel famoso dating al chiaro di luna imposto dalla Consulta per il 28 agosto 1996. E mai avvenuto.

(Visited 6 times, 1 visits today)

12 Comments

  1. Mi accodo a miic (commento n. 2), non ho televisori nuovi e non ho comprato il decoder: non solo la casa non è crollata, ma si sta pure meglio. In autunno vedremo – anche se nessuno dei componenti del nostro nucleo familiare (dai 14 ai 49 anni) sembra minimamente interessato all’acquisto.

  2. Bé, faccio parte dei “multilateralisti” che sperano in ciò. In parte pure ci credo. Certo, i regolamenti sull’assegnazione dei multiplex sul digitale terrestre etc. non sono idilliaci. Nondimeno tale tecnologia (senza dimenticare internet) dovrebbe contribuire a rendere la situazione un po’ meno peggio.
    Tralascio di entrare in altri discorsi sulle liberalizzazioni delle telecomunicazioni a livello europeo.

    Ritornando al fulcro del post, però, non posso non sorridere di una cosa: “…mostrerebbero per Rete4 e Rai2 un crollo di audience del 45% rispetto alla media…”.
    Ok, ma quel 45% “rispalmato” dove, come?
    Mi parrebbe pregnante illustrarlo.
    Che, si fosse riversato su Rai1 e Can5, tutto ‘sto progresso non lo vedrei… :-P :-P

  3. @kluz

    la nota di banca leonardo dice che gli altri canali hanno sovraperformato le figure nazionali ma non dice come: forse con una distribuzione più o meno proporzionale.

    In ogni caso la conclusione degli analisti è questa: “nei prossimi mesi la frammetazione dell’audience dovrebbe penalizzare la raccolta di Mediaset, enfatizzando la difficile situazione del mercato pubblicitario”

  4. Questo quello che è successo in Sardegna, unica regione italiana che ha terminato la migrazione su tutti i canali:
    Dal sito del sole24ore http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,24_ART_96398,00.html?lw=24

    Per il digitale terrestre è l’anno della svolta
    Aumenta l’offerta e anche i vecchi broadcaster come Rai e Mediaset dimostrano di crederci. In Sardegna l’addio all’analogico ha premiato Sky e i nuovi canali

    ……
    La Sardegna digitale riapre i giochi dell’audience

    La prima regione digitalizzata, la Sardegna, ha fatto da laboratorio. L’operazione di sganciamento dall’analogico è andata bene. La più grande area all digital d’Europa vede ora oltre 1 milione e 600 mila persone in grado di guardare un’ottantina di canali rispetto ai 26 di una volta. Solo il 2% dei sardi si è sentito preso alla sprovvista dal cambio di tecnologia, segno che le campagne di informazione sono servite. Più alta, il 26%, la percentuale di chi ha avuto problemi di natura tecnica, che sono però in fase di risoluzione. Ma, come detto, ciò che ha più colpito sono stati i primi dati Auditel che hanno depresso le Tv tradizionali e al contrario esaltato quelle digitali e Sky. Troppo presto per chiedersi se sia arrivato il grimaldello per la redistribuzione del consumo televisivo, anche se le reti generaliste di Rai e Mediaset in un solo mese hanno perso complessivamente 7 punti di share rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Passo indietro anche per le emittenti locali sarde che si fermano al 2,3% (unica eccezione Videolina cha ha raggiunto lo share de La7), mentre sono cresciute la pay-tv di Rupert Murdoch (9,8%) e le altre Tv terrestri (categoria in cui sono compresi i canali free e pay del Digitale terrestre) che salendo di 5,9 punti hanno raggiunto quota 11,3%. Nella Sardegna digitale le sei Tv di Rai e Mediaset hanno prodotto complessivamente il 75% di share: sette punti in meno della percentuale registrata dallo stesso duopolio in analogico. L’arretramento è avvenuto in una regione che presenta un’elevata età media della popolazione, precisamente quel tipo di pubblico che sino a ieri si diceva fisiologicamente vicino alle proposte delle Tv tradizionali.
    ……

  5. Mia zia in Sardegna (over 65) dice che i canali saltano e che per risintonizzarli deve andare mio cugino che è laureato in informatica e lavora per un progetto della comunità europea su una serie di parabole che stanno installando in Cile per l’osservazione delle stelle.
    Ma forse questo non c’entra niente, magari è solo un caso che mio cugino sia così qualificato.

  6. La zia di viscontessa dice il vero: tutti soddisfatti si vedono i canali e ci si illude di aver raggiunto la meta, ma ecco che torna il buio e via con una nuova sintonizzazione. Per tacere del fuori sincrono. E del fastidiosissimo singhiozzo metallico quando la ricezione non è perfetta.

  7. Fosse per me farei piombare tutti i canali analogici rimasti, che tanto non c’è mai niente di buono. E poi farei comprare a tutti SKY, tanto per metterlo un pò nel culo a Berlusconi.

  8. Non capisco, ret4 si vede sul satellite da anni…..quale sarebbe l’appuntamento mancato??

  9. @Massimo

    in teoria ret4 si doveva vedere “solo” sul satellite.

    Facciamo che è come andare ad un dating, ma portarsi una meteorina dietro.

  10. Thanks a bunch for sharing this with all folks you really know what you are speaking approximately! Bookmarked. Kindly also visit my website =). We could have a hyperlink trade arrangement among us

Rispondi