8 Comments

  1. A Silvio Berlusconi non interessa niente il significato ed il ruolo istituzionale che ricopre (oppure ha tutto l’interesse a dpotenziarne il senso, non ne ho idea) ma non capisco a chi possa giovare o che senso possa avere dare della puttana pompinare ad una 18enne: attacco personale a l’uomo Berlusconi? Rendere ancora piu’ vuoto il senso del ruolo che dovrebbe ricoprire? (Ma si e’ mai visto un capo di stato andare ad un festino, voglio immaginare praticamente senza nessun servizio di sicurezza serio, nella citta’ che ha contribuito ad annegare nella monnezza?). Piu’ che satira e critica al potere mi sembra attacco personale (abbiamo capito: non vi piace l’uomo). E’ come se io per mettere in discussione il valore della satira dicessi che la mamma di rododentro si fa dare nel culo dal padre di makkox visto che comunque, la satira non deve avere limiti di gusto, nessun obbligo di essere aderente alla realta’ e non deve necessariamente fare ridere. Evidentemente c’e’ qualcosa che non capisco.
    Agnese Gionocchio al potere

  2. Se frequenti “fafi” e chiacchieri amabilmente coi giornali, auspicando futuro in politica per meriti ignoti, beh, credo che te la cerchi.

  3. si, dtm, ma pensavo che il ‘bersaglio’ fosse Silvio Berlusconi e non la signorina Noemi. Se io fossi il padre la considererei piuttosto vittima: vittima della sua stupudita’, vittima di sua madre, vittima del paese in cui e’ nata… ma probabilmente si fa prima a chiamarla puttana che fa piu’ ridere… A guardarsi in giro sembra che il signor Berlusconi sia l’unico che ritocchi le foto (e nel caso in questione dubito sia sua iniziativa) e che vada con le ragazzine e che la madre di Noemi sia l’unica in Italia a benedire la eventuale ‘zoccoleria’ della figlia. Il mio punto e’ che ci sarebbero tante cose da poter dire e che pubblicare la foto della faccia di quella che potenzialmente potrebbe essere tua figlia o la bambina che Gianluca Neri si e’ tenuta in casa per un po’ di tempo con la sborra di Berlusconi non mi sembra il modo migliore per dirle. Love and Peace, Love and Peace, Love and Peace

  4. il dramma peggiore è che una serie di bambocci scrivani abboccano come merluzzi norvegesi e di conseguenza vengono distratti per non affrontare situazioni peggiori.

  5. azzo ciro,
    non saprei da dove cominciare.

    E’ per si tal pensieri espressi che me ne sono ito all’eremo?
    penso proprio di si.

Rispondi