Il Grande Elenco Telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso) /6

Il Grande Elenco Telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso)(…continua /5)

–  Io però ora, seriamente, dovrei andare.

–  Anche questo è un problema.

–  In che senso?

–  Vede, il suo numero era scritto su quel cartellone pubblicitario e invitava a chiamare per informazioni…

–  Sì, me l’ha già detto. Io però le ho anche già spiegato che ci deve essere un errore.

–  Certo che c’è stato un errore. Anche se, a quel che so io, è la prima volta che succede. Come le dicevo, la Massima Autorità Siderale Garante per i dati personali è sempre incredibilmente precisa nel raccogliere e nello schedare le generalità e le abitudini degli esseri viventi nelle aree dello spazio conosciute. Se non fosse così, che valore avrebbero queste informazioni quando le vendono?

–  Mi perdoni: probabilmente non ho capito bene io. Mi diceva che chi raccoglie questi numeri è un’autorità a garanzia dei dati personali.

–  Esatto.

–  …Che quindi dovrebbe garantire proprio il fatto che le informazioni raccolte non vengano vendute o utilizzate a fini commerciali.

–  Lei la fa facile.

–  La faccio facile?

–  Questo succedeva tempo fa. Poi arrivò la “Carta Credici”, e cambiò tutto.

–  Cos’è la “Carta Credici”?

–  E’ tutto iniziato con una promozione pensata da una piccola catena di supermercati fondata sul pianeta Marmelloso Dietro.

–  Marmelloso che?

–  Marmelloso Dietro. E’ pure dalle vostre parti.

–  Mai sentito.

–  Forse perché non potete vederlo, anche se lo avete proprio a due passi.

–  E come mai?

–  Perché è coperto da Marmelloso Davanti.

–  Mi sembra giusto.

–  Insomma, stavo dicendo che la Halle Coop, questa piccola catena di supermercati, cercava un sistema per farsi un po’ di pubblicità. L’agenzia di marketing a cui si erano affidati studiò un po’ la cosa e se ne uscì con questa “Carta Credici”. In pratica bastava recarsi al supermercato quando avevi bisogno di qualcosa, lo scambiavi con quello che avevi portato e, prima di uscire, davi una passata della carta sul lettore magnetico. Nel giro di un anno il supermercato imparava a conoscerti meglio di tua mamma, e anticipava la tua spesa senza che nemmeno dovessi più farla: ti si presentava alla porta un tizio molto gentile che già sapeva che avevi finito le carote, che non lavavi la doccia da una settimana, che avevi mangiato troppi carboidrati e che mancavano due giorni al compleanno della tua fidanzata. Siccome tutto questo accadeva dopo un anno esatto di studio del comportamento di ogni singolo consumatore, lanciarono la carta con lo slogan “I mesi non sono più dodici, Credici”. Me lo ricordo ancora.

–  E qui intervenne l’autorità garante della privacy.

–  Ma nemmeno per sogno: continuò così per un bel po’ di tempo. Anzi, devo dire che in molti fecero a gara per comunicare quanti più dati possibili riguardanti le proprie abitudini, in modo che la spesa fosse sempre più simile a quella che avrebbero fatto se fossero usciti di casa per andare al supermercato. Arrivarono a un punto in cui i commessi suonavano alla porta e, tra le altre cose, ti consegnavano un numero di preservativi calcolato sulla base della media del numero di rapporti sessuali che avevi avuto dal momento della consegna della carta. Non uno di più, non uno di meno.

–  Un momento: anche voi usate i preservativi?

–  Certo che li usiamo, altrimenti come faremmo ad avere figli?

–  A non averne, vorrà dire.

–  Lei vuole farmi credere che non sa come funzionano i preservativi?

–  No, è esattamente il contrario: a questo punto mi chiedo se lo sa lei.

–  Senta, lo insegnano perfino a scuola, che bisogna stare molto attenti ai rapporti con i preservativi, se si vogliono evitare gravidanze indesiderate.

–  Le dico che sono assolutamente sicuro che sia proprio il contrario. Posso chiedere com’è che lo utilizzate il preservativo, voi?

–  Lo usiamo esattamente come c’è scritto di fare sulla scatola: lo mastichiamo.

–  Lo masticate?

–  Certo, aiuta ad evitare la nausea provocata dal rapporto sessuale.

–  Quale nausea?

–  Ora non vorrà venirmi a dire che a voi piacciono i rapporti sessuali!

–  A dire la verità sì.

–  Come no? E magari non vedete l’ora di averne uno.

–  Questa conversazione si sta facendo imbarazzante.

–  Ha ragione: io le stavo raccontando un’altra cosa…

–  Mi stava dicendo che questa catena di supermercati aveva iniziato a farsi un po’ troppo i fatti vostri.

–  Esatto. E c’erano anche varie implicazioni secondarie: la gente non andava più al supermercato, usciva meno di casa e diventava sempre più pigra; i single non avevano più occasione di incontrarsi simulando uno scontro con tra i carrelli; i bambini non si perdevano nel reparto utensili da cucina e, soprattutto, crollò il mercato dei rasoi usa e getta.

–  Terribile.

–  A quel punto il fatturato della Halle Coop aveva già superato in lunghezza quello dei numeri primi conosciuti. Era inevitabile che la cosa infastidisse i concorrenti della Wal-Marte, che protestarono formalmente invocando l’istituzione di un organismo che regolasse l’utilizzo delle informazioni sensibili riguardanti i consumatori. Fu così che nacque la Massima Autorità Siderale per la garanzia della privacy.

–  La Wal-Marte chiese che la Halle Coop smettesse di utilizzare quei dati?

–  No: domandò di poterli usare pure lei.

–  E il Garante disse di no, immagino.

–  Il Garante disse: ora quei dati sono miei…

–  Ben fatto.

–  …perciò, se li volete, da oggi dovrete darmi qualcosa in cambio.

– E quindi a questo punto che ve ne fate di un garante? Che cosa garantisce?

Di venderli equamente, un po’ a uno e un po’ all’altro.

–  Ma lei è sicuro?

–  Assolutamente: fu così che iniziò la stesura e la commercializzazione del primo Grande Elenco Telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso).

(continua… /7)
Tutte le puntate
La pagina del Grande Elenco su Facebook

(Visited 56 times, 1 visits today)

2 Comments

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Il Grande Elenco Telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso) /5 - Macchianera
  2. Il Grande Elenco Telefonico della Terra e pianeti limitrofi (Giove escluso) /7 - Macchianera

Rispondi