Per estensione

giustizia-bilancia-292x328 Ok. Mi sono convinto. Una vita come quella di Eluana non meritava di essere vissuta.
Possiamo però applicare per estensione il principio anche ad altre situazioni?
Chessò. Agli imbecilli? Quelli che non fanno nulla durante il giorno, che se potessero si farebbero idratare, girare sul letto e imboccare, o meglio via flebo così non dovrebbero nemmeno masticare.
Sì: anche la loro vita non merita di essere vissuta. Fanno nell’esistenza meno di quanto ha fatto Eluana in 17 anni di agonia: che almeno ha fatto parlare di Lei. 
Quelli che avrebbero le doti, la possibilità di schierarsi, di dire o/e fare qualcosa, di riuscire a non tradire, a non fare stare male chi gli sta vicino. Eppure no. Perchè vivono alla cazzo e si vantano di questo. Hanno teorizzato un cinismo per cui amore non è possibile, amicizia è solo quando serve, fare qualcosa per gli altri è inutile e poi non sono affari loro.
Sono quelli che provano tutte le stupidaggini filosofiche del mondo ma solo annusandole appena, perchè ogni tanto un impulso il loro cervello lo da e allora si dicono, nel profondo, “sia mai che…”
Sono gli stessi che su Eluana hanno fatto sarcasmo negli “update status” su Facebook dicendo che era ora che si levasse dalle palle. Scusate se per un attimo qui si pensa che sarebbe bello se ne andassero loro tra i morsi della sete.
Perchè Eluana sì e questi no? Invoco giustizia!
Anche a loro via pane, acqua e qualsiasi altra roba. Certo bisognerebbe che qualche giudice dicesse chi è imbecille e chi no: ma se è stato fatto sulla vita fisica, applicandoci, possiamo farlo anche qui: encefalogramma piatto… io un paio di nomi su cui agire subito con un’ordinanza mi sento di farli.
Eluana faceva pietà. Alcune di queste persone fanno invece pena. Ma per humanitas invoco lo stesso trattamento.
Se è vita solo quello che merita di essere vissuto, se siamo così bravi da introdurre un criterio per cui decido io per gli altri se è meglio che non vegeti più… bene: ok, quella di Eluana non era vita. Ma nemmeno quella di costoro. Cassazione, muoviti! Non facciamoli soffrire ancora!

(Visited 3 times, 1 visits today)