44 Comments

  1. “SEQUESTRATE LA STANZA DI ELUANA”

    no no. sequestrate direttamente Eluana, fate prima.

    Magari la mettiamo a sedere buona buona in Parlamento e la teniamo lì. Tanto, noia non la da.

    Certo, pare non sia esattamente come la ricordano le foto di 17 anni fa che ci propinano ogni giorno i Tg, ma poco importa.

    Vorrà dire che non le metteremo un militare accanto per proteggerla dagli stupri.

  2. Molto forte.
    Si, ci puo’ stare.
    Mettiamoci le mascherine perchè potrebbe alzarsi un polverone.

  3. il buon gusto? Con gente simile?

    ps non mi prende il link, comunque è questo
    carmillaonline.com/archives/2009/02/002935.html

  4. Il buon gusto è finito co’ ‘sta vignetta? Il buon gusto è finito con questa gente di merda che occupa incredibilmente i due rami del Parlamento.

  5. a Bologna hanno sequestrato, alla fiera dell’arte, un crocifisso solo perchè al posto di Gesù c’era un papa/prete con il pisello di fuori, per non parlare del casino per l’iniziativa “La madonna piange sperma”

    pare che lo sperma sia innominabile e irrappresentabile, forse perchè l’immagine dello sperma buttato al di fuori delle fertili vagine rappresenta una strage di “vite potenziali” per ogni buo cattolico?

    eppure al tempo delle ministre pompinare ci si poteva aspettare uno sdoganamento, un crollo del tabù, invece sempre e solo ipocrisia…nemmeno le campagne contro l’AIDS fanno più…

  6. Sono tutti uguali. Ciascuno pretende per le “proprie” categorie il rispetto assoluto senza riconoscerlo agli altri. Quelli che fanno/partecipano alla sacrosanta satira contro i cattolici, poi sono i primi ad incazzarsi, scandalizzarsi e fare le anime belle quando Obama viene rappresentato come un maggiordomo nero, e quando in generale la satira cattiva, politicamente scorretta e demagogica (cioè, la satira propriamente detta) viene fatta contro gay, immigrati, etc.

  7. la vignetta è indubitabilmente hardcore ed è anche una cartina al tornasole del paese. la vignetta resta su? siamo un paese democratico, con buona pace di chi strilla alla dittatura. la vignetta vien tirata giù? ahi ahi ahi…

  8. non è satira quella che prende di mira gli emarginati e i discriminati, la satira è tale quando prende di mira i potenti ed il potere

    la satira contro gay ed immigrati non è satira, è esercizio di spirito miserabile ai danni di gente che è già discriminata, nutrimento per lo spirito degli sfigati razzisti od omofobi

    tra l’altro a rischio zero, a sottintendere codardia invece che coraggio, servilismo e conformismo invece di autonomia e libertà

  9. mi permetto di contraddire mazzetta. la satira è satira se fa ridere chi ascolta. punto. ogni altra definizione (inclusa quella che ne vorrebbe ricchi e potenti come bersagli esclusivi) è una limitazione esterna che il concetto di satira non sopporta. ogni battuta, ogni vignetta, meritano un processo a se stante. non ci sono definizioni preconfezionate.

  10. “La satira è satira se fa ridere la gente”

    Che definizione ristretta di satira. Mi sa che ti sbagli con i comici di Zelig. Il comico semmai non si preoccupa di ciò che dice, l’mportante è fare ridere. Il satiro punta molto più in alto, se la satira la sa fare, altrimenti rimane basso e pensa solo a far ridere, se ci riesce ;-)

  11. se fa ridere e basta, è comicità, imho

    la satira non lo scopo di far ridere, ma di veicolare una critica ad un personaggio o anche ad un gruppo sociale, che poi la satira usi l’ironia ed il paradosso attiene al mezzo più che al fine, tanto più che la satira che coglie il punto di solito fa più incazzare che ridere

    imho è ovvio poi che a far satira sugli sfigati sia fin troppo facile e dannoso, visto che differenza del prete o del politico di turno non possono nemmeno difendersi

    poi è ovvio che ognuno si da il suo limite, io comunque leggo la vigna come denuncia di un malcelato entusiasmo acceso sulle piste di Eluana dai notissimi sottanoni
    si poteva essere molto più offensivi, anche senza sperma, io ad esempio aspetto ancora i due avvoltoi con le teste di ratzi e del nano, con la corte di sciacalli che ulula alla luna attorno alla clinica

    speriamo che i vignari si diano una mossa

  12. Che pena.. completamente fuori dalla realtà. I commenti poi.. intrisi di odio.. . Mah, per ridere di ciò abbisogna esser messi maluccio..

  13. Anch’io la trovo di cattivo gusto, anche se è vero che in qsti giorni tra i commenti dei politici si è sentito molto di peggio.

  14. Eluana è morta, dice il TG

    amen

    Adesso vediamo se qualcuno grida all’assassinio o se si accontentano dei danni che hanno fatto finora

    poi vediamo se la legge sul testamento biologico la fanno oppure no

  15. certo che Sacconi, che ringrazia le suore misericordine in Parlamento per aver assistito E., uniche fra tutti quanrti sono presi cura di lei, fa veramente cagare

    nemmeno una parola per la famiglia, molto più osceno di qualsiasi satira, tutta gente che si riempie la bocca di stronzate per il pubblico televisivo

  16. Vespa apre Porta a Porta ventilando l’avvelenamento della poverina, perché per lui e un altro piccione è strano che sia morta prima del previsto…

  17. non c’è limite al peggio

    anche il prete eiaculato sbiadice di fronte alle minacciate dimissioni di Mentana, che dice che si dimetterà perchè non gli fanno fare “informazione” e preferiscono mandare il Grande Fratello invece di fargli fare lo special come Vesp e Fede

    CASO ENGLARO: MENTANA, MI DIMETTO PERCHE’ CANALE 5 NON FA INFORMAZIONE
    Roma, 9 feb. (Adnkronos) – “Di fronte a un dramma che scuote il Paese intero, Mediaset ha deciso di non cambiare di una virgola la sua programmazione di stasera su Canale 5, nonostante sia il Tg5 sia Matrix fossero pronti a aprire finestre informative sulla morte di Eluana. Non e’ cosi’ che si fa informazione su una grande rete nazionale. Non esiste solo l’audience”. Lo afferma, in una nota, Enrico Mentana, preannunciando che stasera andra’ comunque in onda ma che domani si dimettera’ da direttore editoriale di Mediaset. “Simili scelte tolgono credibilita’ a chi le compie, e personalmente non ho nessuna intenzione di avallarle. Stasera su Canale 5 il dramma e’ quello della cacciata di una concorrente dal ‘Grande Fratello’. A mezzanotte, se va bene, si parlera’ di Eluana. Andro’ in onda comunque, per dovere di informare. Domani pero’ rassegnero’ le dimissioni da direttore editoriale di Mediaset, per un altro dovere, quello -conclude Mentana- di coerenza”.

  18. è fernuta subito e ci sono rimasti male. speravano in lunghissimi tempi di consunzione. la musica è finita, gli amici se ne vanno.

  19. preambolo:

    1) la mia prima comunione è stata anche l’ultima;

    2) In chiesa- notare la minuscola- ci entro solo se mi trovo per strada e si mette a piovere.

    Ciò premesso:

    questa vignetta è una porcheria.

  20. e anche filologicamente sciatta: i calzini degli ecclesiastici sono sempre dello stesso colore della tonaca.

  21. una vignetta orrenda. mi fa schifo il vaticano, mi fa schifo la chiesa, non reggo più le quotidiane facce di questi preti e prelati che vengono a dire questo sì e questo no (e poi sui preti pedofli non hanno la stessa forza) ma il cattivo gusto ha un limite. fate schifo e il vignettista è un c0gli0ne che non fa altro che legittimare la battaglia che il vaticano combatte. bravo c0gli0ne.

  22. Da un lato, capisco le buone intenzioni, per così dire. Dall’altro, questo costringe ad aggiungere, sbuffando, al testamento, un’ulteriore postilla:
    “E che non salti in mente a qualcuno di voi spiritosoni di fare una vignetta col mio cognome scrivendo Madeddurex o Ma-dead-du o ‘Quando è morto l’hanno messo nella Bareddu’ o simili garrule facezie, perché torno da fantasma e vi infesto il frigo per tutta la vita”.

  23. Questa vigna è fantastica e geniale, satira raffinata e spietata, quindi satira pura.
    Ma servono uomini liberi per comprenderla.
    E in questo Paese.. stiamo freschi.
    Qua la gente si scandalizza per una vignetta simile, e non si scandalizza per un Presidente del Consiglio che dice che gli risulta “che Eluana abbia un bell’aspetto, che abbia ancora ciclo mestruale e che possa ancora avere figli”…
    Mah.

  24. C’è anche chi ha accusato il Padre di aver abbandonato la figlia perchè non presente al momento della morte…peccato che dovesse recarsi a Lecco in tribunale per una causa intentatagli per togliergli la potestà.
    Ha dovuto subire pure questo,e voi parlate di buon gusto?
    Hanntentato di rifare il giochino del piccolo Davide,il bambino con la sindrome di Potter,quello che doveva fare un trapianto e che poi sarebbe stato benone.
    Scriveva Luca Volontè dell’UDC su Liberal.
    Se non ricordo male l’articolo/lettera era intitolato “L’incredibile cinismo di quei genitori di Foggia”.
    Volete ancora parlare di buon gusto?
    Sbagliare è umano…

  25. “wampeter
    febbraio 10th, 2009 alle 17:05 39
    ma davvero qualcuno è convinto che questa sia satira?”

    No, la vera satira è quella di Forattini e del Bagaglino, che diamine…

Rispondi