Social cart igienic

Ma una social card che va a chi ha redditi da pensione inferiori a 6000 euro lordi annui in un paese dove la pensione minima era stata portata anni fa a 551 euro al mese (cioè a 6600 euro all’anno) non puzza di presa per i fondelli?

(Visited 7 times, 1 visits today)

30 Comments

  1. se li accusi di essere dei pataccari fanno pure gli offesi

    lo dico

    la destra italiana è il male assoluto

    la sinistra è scadente
    il centro inesistente
    la destra ripugnante

  2. la pensione è inevadibile

    il post fa riferimento alla pensione e alla relativa social card (fra l’altro i pensionati con la minima sono di solito anglofoni raffinati)

    poi che un palazzinaro che si fa su due milioni all’anno riesca a dichiarare un reddito da spazzino mozambicano, lo sappiamo tutti, ed è il male, insieme alla criminalità del meridione, che affossa l’italia

    ma se prendi una pensione non evadi, non sulla pensione perlomeno

  3. “criminalità del meridione”, una perla davvero notevole.
    Ah se non ci fossero quei delinquenti di meridionali ad affossare l’Italia!

  4. @Mariotto: immagino che Piti si sia dimenticato “organizzata”. Che puoi essere offeso quanto vuoi, ma è un dato di fatto che le tre grandi mafie fino a prova contraria, almeno come territorio di origine, non arrivano da Trentino, Veneto e Lombardia, per dire.

  5. Senza considerare che presentando la social card vuol ammettere che sei povero e fallito, che è un’altra bella umiliazione. Pensate alla cassa di un supermercato, la cassiera ti guarda intristita e tu diventi rosso dalla vergogna e dalla rabbia. E la cassiera che pensa: “E se anch’io diventassi come lui?” Come booster per l’ottimismo nazionale non c’è niente male.

  6. Non che faccia poi ‘sta gran differenza alla fin fine, però mi pare di avere capito che la soglia di 6.000 euro è quella al lordo del calcolo del “Redditometro”, non quella assoluta.

  7. @Makkox : dove ci sono i soldi (e la Borsa).

    @ventomare : è pazzesco. in un paese dove non ricordo più quale carta revolving faceva pubblicità dicendo che “non sembra una carta revolving”, questi ti danno dei soldi – pochi, tra l’altro – su una carta da povero. Non dico che è come la stella gialla, ma poco ci manca…

  8. Secondo me voi fate troppo affidamento sul livello di intelligenza e sulla dignità dei nostri connazionali “over65 e under6000”. Dubito che ci sia qualcuno di quei poveretti che si rifiuterà di utilizzare la “social card” per dignità e vergogna; la fame è fame, le bollette sono le bollette, l’affitto è affitto, e l’indigenza che ti fa dimenticare molto in fretta cosa significano dignità e vergogna.
    Secondo me invece ci sarà l’effetto contrario, ovvero il gusto, la goduria di andare alla cassa di un supermercato e pagare la spesa con una bella cartina plastificata blu, come fanno quelli che hanno i soldi e la carta di credito. Perchè la cassiera se ne accorge della differenza tra una carta di credito e una social card, ma quelli che stanno dietro di te nella fila no, loro vedono che paghi con una carta e pensano che “stai bene”.. e chissenefrega della cassiera allora. Ecco il vero scopo della social card, ovvero non tanto quello di rendere più sopportabili gli effetti di una crisi, ma piuttosto il semplice fatto di fare una bella iniezione di ottimismo ai poveretti, che una volta al mese potranno così andare al supermercato e sentirsi un pò più fighi, un pò più normali, un pò meno poveri, e poi tornare a casa e mangiarsi il loro bel pezzo di pane con più soddisfazione, perchè se i 40 euro li elargivano in pensione non faceva effetto, e invece così sembra proprio che quel giorno che fai la spesa con la social card, quello che ti mangi è un regalo di Silvio, e la roba regalata, la roba gratis, è sempre un pò più buona di quella comprata. E alla fine della fiera, tutti a votare di nuovo Silvio, che ci ha fatto sentire “normali” una volta in meno al mese.

    E non ci dimentichiamo cmq che la social card è utilizzabile SOLO in esercizi CONVENZIONATI… volete mettere la soddisfazione di sapere che ognuno di quei pensionati, una volta al mese, spenderà almeno 40 euro nei negozi e nei centri commerciali suoi o dei suoi soci o dei suoi amici?

    Date retta a me, sta social card è una GENIALATA, un’operazione di marketing come mai se ne erano viste prima… se non altro per la sfacciataggine con cui è stata concepita e resa pubblica…

  9. uberuomo, ho paura.
    mi hai aperto gli occhi, temo tu abbia ragione.

    come ho scritto oggi a un’amica: povera italia. Ma a un certo punto: cazzi suoi, no?

  10. D’accordo con Uberuomo praticamente su ogni virgola, compreso il fatto che a una nonna di fare la figura della povera non frega nulla, visto che quella figura la fanno già solo mostrando cos’hanno nel carrello indipendentemente da con cosa paghino poi.
    Cioè se ieri mettevano sul nastro due pezzi di pane e un pacco di pasta alla settimana, non è che le cassiere e quelli in fila le scambiavano per multimiliardarie solo perché tiravano fuori la banconota e non la carta.

    Detto questo, l’operazione è marketing puro e semplice in stile con ogni mossa del cavaliere da vent’anni a questa parte e come tale sarà efficace.

    Solo un appunto, per focalizzare meglio l’operazione marketing:
    La card non è semplicemente blu ma azzurra con sagoma ondulata sopra (la stessa linea grafica dei suoi manifesti) e anche se sembra una differenza da nulla, non lo è.
    E se qualcuno pensa sia un caso, è solo perché non ha mai lavorato per lui.

    Nella vita di quell’uomo non esiste il caso nemmeno per la scelta della carta igienica.

  11. grazie davvero, di cuore. che adesso sono ancora più preoccupato, ma è mille volte meglio essere preoccupati, se è giusto esserlo, che essere ottimisti sbagliando.

  12. @Massimo: no, quella con su Silvio, personalizzata, fatta apposta per lui. Che ha detto Silvio che se Veltroni continua a fare il bravo, gliene regala una pure a lui.
    Così è corso a casa ad aspettare il postino.

    Ma cosa può mai dire Veltroni? Perchè, sa anche parlare?
    L’ultima volta che ha aperto bocca gli è scappato un “Iè, uì, uè”, e tutti hanno pensato che facesse il verso a Obama… e poi dicono che gli Italiani non sono ottimisti…

  13. Come dice uberuomo la genialata di questa maggiordomanza e’ quella di far girare quei soldi.

    “io ti do i soldi, ma te quei soldi li devi spendere!!!”
    “(e dove ti dico io)”

    Cosi si assicura che 1 milione di persone spenderenno almeno 40 euro al mese.

  14. sì, ma 40 milioni di euro al mese sono un ottimo fatturato per una società, non per un paese che vorrebbe essere il sesto o settimo più industrializzato del mondo….

  15. E’ un pezzo che l’Italia non è più un Paese ma una sua azienda, e gli Italiani non sono più cittadini ma solamente suoi precari. E non è nemmeno più una Repubblica fondata SUL LAVORO l’Italia, se proprio vuoi saperlo, ma fondata sul DEBITO. E non è neppure più una DEMOCRAZIA….

    eh? chi? cosa? quando? chi ha parlato? ma parliamo di cose serie piuttosto.. cos’ha fatto l’Inter ieri sera?

  16. Come tutto ciò che fa Berlusconi, trucca e maschera, dal tutto il suo corpo a tutti i suoi conti, ricopre gli orpelli come i cartoni finti e dipinti ricopricano via dei Fori Imperiali al tempo del fascio. La social card è come il cerone sulle rughe. Mette il belletto della carta di credito sulla povertà, ricopre il buco del pavimento con un tappetino di plastica. Ma ci mette anche il timbro: – cioè tu sei povero! – né più né meno di quello che fa l’elemosina fuori dal supermercato sdraiato per terra.
    A quelli che credono nella magnanimità dell’unto forse farà effetto, che si bevono la sua falsità. Ma a tutti gli altri provocherà enorme tristezza l’essere etichettato ed individuato come povero. Siamo sempre alle solite, è una politica da elargizione pietosa invece che da diritto di cittadinanza, come avveniva nelle monarchie assolute.

  17. @farfintadiesseresani
    Il calcolo Isee,quello del redditometro,conta anche la casa di proprietà come valore che innalza la soglia.e non calcola i beni mobili.Non conta le automobili.
    Ma non è la prima volta che questi truccano le carte…
    Se cercate calcolo Isee su internet troverete la pagina del calcolo dell’Inps
    se hai la casa di proprietà e hai 6000€ all’anno di pensione non hai diritto a nulla
    P.S. La minima è di €516,46
    Comunque 40 € sono un’offesa!

  18. è la vecchia storia del padrone e le sportule.
    Solo che ora il padrone non solo è anonimo, ma stronzo e incompetente.

    Purtroppo in questo paese, da 2000 anni, non si trovano altre soluzioni.

7 Trackbacks / Pingbacks

  1. Il blog di Mao
  2. appunti
  3. d o t - c o m a *:o) Gli è tutto sbagliato, tutto da rifare...
  4. Movimento Impatto Zero (MIZ)
  5. BeffaTotale
  6. Settoblo » Blog Archive » Social card
  7. dotcoma » Blog Archive » Social Card: e se gli stupidi fossimo noi che non abbiamo capito un cazzo?

Rispondi