New York for dummies

Qualche anno fa, sapendo che avrei avuto l’occasione di trascorrere a Roma qualche giorno (e non dedicarle il solito mordi-e-fuggi), utilizzai questo blog per chiedere consigli ai lettori: quale albergo scegliere? Dove andare a mangiare?
Fui letterlamente inondato dai suggerimenti – tutti molto più che validi -, al punto che al primo post ne seguirono un secondo, un terzo e, addirittura, una WikiGuida di Roma (oggi non più attiva, per questioni di tempo) contenente tutte le indicazioni ricevute.

Ora, non so se a voi succede la stessa cosa, ma a me capita sempre più raramente di dover andare in un posto o comprare qualcosa senza prima avere consultato diverse opinioni su blog, forum e newsgroup, evitando accuratamente i siti ufficiali.

Così, quando l’altro giorno, ho utilizzato FriendFeed per chiedere consiglio a proposito dell’albergo da scegliere per una settimana a New York, non mi sono stupito più di tanto nel constatare la quantità e la qualità di segnalazioni che mi sono poi arrivate. Tante, e così accurate e motivate, che uno, volendo, avrebbe potuto redigerci una guida.

Qualcuno, in quell’occasione, ha pensato di condividere la propria “mappa degli interessi” a New York realizzata su Google. Io lo imito, pensando che tutti i suggerimenti ricevuti potranno essere d’aiuto in futuro a qualcun altro oltre che a me.

E’ una di quelle cose, questa della collaborazione, per cui internet sarà sempre cinque minuti avanti rispetto a qualsiasi pezzo di carta, per quanto bene stampata. E anche il motivo per cui a nessuno di voi verrebbe in mente di acquistare un’enciclopedia vera e propria quando esiste (pur con tutti i suoi limiti e le sue inevitabili inesattezze) Wikipedia.

Ecco quindi due mappe di Google. La prima è quella che io e Ilaria utilizzeremo effettivamente nel nostro viaggio a New York a metà novembre. La seconda (dopo il salto di pagina), è invece editabile da chiunque: vi si possono aggiungere punti di interesse, suggerimenti su posti da visitare, ristoranti in cui mangiare, negozi in cui fare shopping, semplicemente cercando un indirizzo o il nome di un posto (poi è sufficiente cliccare sul pulsante “Edita”, scegliere il risultato e salvarlo sulla mappa collaborativa). Su New York tutti han qualcosa da dire, quindi perché non stare ad ascoltare?

Mappa di interessi (New York):


Mappa di interessi collaborativa (New York):

P.S.: Come qualcuno (ma solo qualcuno) avrà già avuto modo di notare, la scelta dell’hotel è stata involontariamente ma pesantemente influenzata da Gossip Girl (il Palace è l’albergo nel quale risiedono Serena e Chuck Bass).

(Visited 20 times, 1 visits today)

13 Comments

  1. “Su New York tutti han qualcosa da dire, quindi perché non stare ad ascoltare?”

    ecco, come invito a darvi una mano, senza offese, fa schifo.

    però, siccome son generosa ;) ho mangiato bene (cucina americana tradizionale) da “the palm”, sulla seconda avenue. è un ristorante storico e le bistecche sono epiche. occhio: quello vecchio, non quello nuovo che credo si chiami (fantasiosi) “the palm again”.

  2. Grazie rwidam… non ho bene capito perché come invito faccia schifo: a me sembrava un modo carino di dirlo, ma se è stato frainteso mi dispiace.
    Intendevo dire che è difficile che uno (come me) non sia stato a New York, e che su New York chiunque ha preziosi consigli da dare o posti da visitare che magari non sono propriamente quelli segnati nelle guide canoniche.

  3. grazie per avere voluto chiarire, gianluca.
    così suona molto meglio, devo avere frainteso.
    comunque, se vai dalle parti del palazzo di vetro (mid town, sull’east river) prova il ristorante che ti ho segnalato ;)

  4. Bell’idea, grazie a Gianluca e a chi contribuisce. Io ci vado a metà dicembre per la prima volta, se arriva un post di riepilogo alla fine del viaggio sfrutterò anche quello.

  5. GN , visto che ci vai , mi porti 2 banche .
    Tanto ormai “vengono con” l’ HamBurgher …

    olà.
    ( – What is the one thing Wall Street and the Olympics have in common?
    – Synchronized diving! )

  6. Ciao anche io sarò a NYC per la prima volta nelle vacanze di natale, aspetto con ansia aggiornamenti per la “guida fai da te”.

    a presto

  7. Ciao ragazzi cerco un ristorantino di New York niente male disponibilita immediata ad offerta di lavoro come chef cuoco …..grazie

3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Answers Corner
  2. New York, New York - Macchianera
  3. A heart in New York - Macchianera

Rispondi