Tutti avevano un buon motivo per chiedere aiuti di Stato questa settimana

Aiuti di StatoGratta gratta, è il caso di dirlo, la storia si ripete. Dopo auto, aerei, e banche, lo Stato diventa Il Grande Droghiere e dà un aiutino pure al Parmigiano. Hey, salvataggi anyone?

  • Nel frattempo, elencando i 25 migliori ristoranti italiani secondo il Gambero Rosso ("Tre Forchette"), ci siamo chiesti se 25 italiani in grado di pagare il conto si trovano ancora.
  • Per rifarci, abbiamo elencato anche le 17 migliori trattorie italiane (sempre secondo il Gambero Rosso).
  • Poi una botta di vita (l'ultima?). Imbucandoci alla più super di tutte le cene italiane abbiamo scoperto scatologici dietrolequinte (Il cuoco Vissani si giustifica: "cagarone… cagarella…").
  • Finalmente abbiamo iniziato a vedere i vostri Ranci Quotidiani© (anche su Flickr). Non fiondatevi sul pasto se prima non avete scattato una foto. Dopo inviatela qui raccontandoci cosa avete mangiato. Ogni settimana i Ranci Quotidiani più appetitosi si aggiudicano il regalo di Kelablu.
  • Come ci si distrae dalla crisi? Pensando al sesso, per dire. E' sato così che abbiamo chiesto alla superstella della cucina amaricana, Rachel Ray, di sbucciarci la pannocchia, lei che sembra esperta.
  • Va bene che non ci sono soldi, ma trovare tra i migliori ristoranti italiani 13 steckhouse della catena Roadhouse Grill ci è parso eccessivo. Così abbiamo chiesto spiegazioni all'Espresso.
  • Gli economisti americani hanno detto che dopo il crollo delle borse i produttori di comfort food a buon mercato sono una delle poche sicurezze. Vi abbiamo domandato qual è la risposta tricolore, quali sono i cibi italiani che costano poco e scaldano l'anima.
  • Tutti Titolisti — Di cosa parliamo quando parliamo di corpo del vino? Una magnum di Morellino di Scansano in cambio di una didascalia.
(Visited 3 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. A proposito che fine ha fatto la crisi che doveva essere “peggio del 1929”?. Che dovevano saltare ancora tante banche e da un giorno all’altro migliaia, milioni, miliardi di licenziamenti? E che tutti sarebbero diventati più poveri da un giorno all’altro?
    Ma allora le decine e decine e decine di miliardi giocati ogni giorno al superenalotto da dove escono se tutti sono più poveri? Boh.

1 Trackback / Pingback

  1. diggita.it

Rispondi