13 Comments

  1. La battuta non è nuova però, mi pare che la disse già il portavoce di Prodi quando fu beccato con il trans.

  2. Mah.

    Non so se avete notato ma interrogarsi sul fatto che una cosa sia satirica o no è l’hobby del momento.
    Ho visto donne al supermercato stare mezz’ora davanti al banco frigo, indecise su quale busta di mozzarelle prendere non riuscendo a capire se fossero satiriche o meno.

  3. La satira fa bene a chi la fa.
    Costringe il malcapitato che la pratica a pensare ad una minchiata al giorno, magari due .
    Compatisco chi non la capisce.
    Tranquillo Mauro, ci siamo anche noi.
    Clicca sul mio nome
    Dedica dal tuo collega Totò del Giornale di Sicilia.

  4. @Federica, allora:
    considera le mozzarelle(direbbe un sant’uomo che non c’è più).

  5. Hai ragione, io lo penso sempre.
    Se solo fossimo più pesci, e più carne, capiremmo tante cose.
    Siamo umani, invece, merdosi, “superiori”, umani.

  6. Ma ammetto che credo che anche la mozzarella abbia un’anima.
    Il latte che lacrima, ci hai pensato mai?
    E delle zanzare, che dire?
    Io non ne uccido mai e trovo discutibile la funzione del tergicristallo e dei parabrezza in genere.

1 Trackback / Pingback

  1. ∂| Fantascienza.com Blog |uno Strano Attrattore » Blog Archive » Futuro zero e logica del dominio

Rispondi