La compagnia “di bandiera” italiana

Domanda: qualcuno di voi ha capito perchè Alitalia deve rimanere “italiana” a tutti i costi, quando, per dire, metà dell’energia elettrica che consumiamo è francese, le autostrade sono (saranno?) spagnole, Telecom Italia e TIM sono spagnole, Omnitel è inglese, Wind è egiziana, Tre è cinese, Fastweb è svizzera, Tiscali è sarda etc? ;-)

(Visited 5 times, 1 visits today)

35 Comments

  1. ci facciamo più del male a “tenerla italiana” (quando ha comunque solo il 16% di quota di mercato e non penso che una sua eventuale scomparsa metterebbe in ginocchio il Paese) o a farla (lasciarla) fallire?

  2. A parte qualche imprecisione (Telecom e Tim non sono propriamente spagnole, Telefonica mi pare non arrivi al 15% di Telecom, come Autostrade non è propriamente Spagnola, ma vabbe’), a parte il caso Alitalia (lo straniero ce lo vedrei bene, magari non Air France, visto l’assetto proprietario di quest’ultima e visto che la Francia è la nostra avversaria principale in campo turistico. Lufthansa sarebbe perfetta).
    Dicevo, a parte quanto sopra, non è perchè qualche azienda italiana è controllata dagli straneri, che allora si possa dire “checcifrega se tutto finisce in mani straniere”.
    Cioè. mi sembra che il concetto che hai espresso sia un po’ del tipo “c’ho una verruca sul dito, mi faccio amputare la mano!”
    :)

  3. Tiscali è sarda… ghghghgh. Come se non fosse italia! :-p
    Comunque concordo con te… ci diamo martellate sulle palle a tenerla “italiana” per puro orgoglio berlusconico.

  4. era in campagna elettorale ed ora sarà salvata da cordata italiana, come ronaldinho fu promesso al milan ed ora è li a scaldar la panchina.

  5. deve essere italiana perchè fu una promessa elettorale di uno che portò le cose in modo da far fallire una trattativa migliore di quella che poi ha mandato avanti

  6. @apelle: a volte il problema è più grande di una semplice verruca, e a volte tocca anche amputare la mano, purtroppo.

    @mau: sì, penso anch’io. Air One e le Millemiglia non ancora godute dei nostri parlamentari che viaggiano in Buniness Class…

  7. Come dicono Andrea e piti: una delle tante promesse elettorali che non manterrà…

    @mau. Già.

  8. Onestamente… non saprei rispondere alla domanda… ma sono rimasto sconvolto dal venire a conoscenza che… la 3 è cinese!!!

    P.s.
    La sardegna… fa ancora parte dell’Italia!

  9. Visti tutti i post che puntualizzano l’italianità della Sardegna, non si può dire che gli utenti brillino per humour…

  10. Ma è semplice: qui è sempre la questione dell’avvocato, qui vinciamo, qui vinciamo e qui lo prende nel c….
    Il mercato globale, io compro a timbuktu e rivendo a Canicattì va bene quando va bene a loro. Evidentemente se l’Air France si accollava i debiti e si prendeva tutto il cucuzzaro l’affare non deve essere poi tanto male (perché non ne ho la minima idea) e allora se la cosa è bbbuona perché non ce la dobbiamo pappare io, te, peppe lo smilzo, carmine o pazze e a sore e zia vicenza? Basta guardare le assunzioni in Sicilia per capire… o almeno penso…

  11. Io spero solo che non fallisca perchè a Gennaio dovrei andare da Bettino ad Hammamet per i nove anni dalla morte, e nel pacchetto da Roma ci sono solo voli Alitalia.

  12. quella su la Tiscali sarda ve la potevate risparmiare!!! Senza fare troppo gli spiritosi la Sardegna si trova in Italia!!!

  13. Non entro nello specifico della questione e delle sue motivazioni , ma il modo con cui la Hostess (cappio al collo) ha zittito Castelli , ad ANNOZERO (6′ fa) , mi ha fatto scoprire un sentimento per la nostra compagnia di bandiera che mai avrei pensato avere.

  14. In realtà il principio è che Alitalia deve rimanere nelle mani di alcuni italiani (la cordata) ben identificata. Il principio è che fino a che ci sono dei soldi da mungere è acclarato che siano gli amici del Potere Governativo ad approfittarne. Alitalia “risanata” può godere del monopolio sulle rotte Milano Roma e Milano Parigi sulle quali potremmo spendere minimo 800 euro per andata e ritorno se la CAI va in porto fondendosi con Air One. Anche Telecom Italia non cadrà in mani spagnole perchè ci sarà ancora da mungere parecchio denaro prima di darla via agli stranieri. Le compagnie telefoniche (Omnitel, Fastweb) sono state vendute al massimo del loro valore quando non c’erano piu soldi da mungere ma piuttosto da finanziare l’espansione. Ma ripeto: Alitalia non rimane italiana, ma rimane ad alcuni italiani (Colaninno, Benetton, Marcegaglia) con cui quasi tutti noi non hanno alcun rapporto di vicinanza o di simpatia. Domattina potete svegliarvi e comprare in borsa azioni di AirFrance-KLM o Lufthansa, che sono quotate in borsa, e quindi sono anche un po’ italiane se ne diventate azionisti. Scordatevi, viceversa, che Colaninno e la sua gang vi facciano partecipare agli utili futuri dell’Alitalia risanata.

    Per chi volesse approfondire, ecco il mio post sull’argomento:

    http://jonkind.wordpress.com/2008/09/16/la-preghiera-per-la-bandiera-compagnia-di/

  15. @ Jonkind : concordissimo. (e non stavo paragonando e non sono da paragonare la vendita di Omnitel, wind o Fastweb, compagnie private che chi le ha fondate giustamente quando ha voluto le ha vendute. Era solo per dire che se le telecomunicazioni sono in mano straniera, perchè non anche il trasporto aereo?)

    @ i sardi : su, coraggio, un sorriso, ogni tanto :-)

  16. Giusto ieri sera hanno fatto vedere un’aereo Alitalia che fa due voli alla settimana.
    Uno il martedì mattina ed uno il venerdì sera.
    Per caso i giorni di lavoro dei parlamentari.
    Voi direte cosa c’è di strano?
    Se fosse da Roma a Torino,potrebbero utilizzarlo altre persone.
    Il volo Roma-Imperia costa più di 30000€ a tratta e se va bene porta 6 persone su 60 posti.
    Poi rimane fermo in pista da venerdì al martedì.
    Più o meno 100000€ di spese per tenerlo fermo.
    Alcuni Malpensanti dicono che un politico usi l’aereo Alitalia come fosse suo…dicono.

  17. Se si potessero acquistare quote o azioni da parte dei cittadini, per rilanciarla e risanarla, io le comprerei e di sicuro molti altri. E’ che tutto il Made in Italy che ci diede lustro una volta, o è fallito o è stato acquistato da stranieri e tra un pò ci federalizzano pure. In pratica ci ricorderemo con orgoglio della nostra italianità solo ogni 4 anni, ai mondiali di calcio…e quando li vinciamo. Ci fa trsitezza..

  18. Tutti i puntualizzatori dell’appartenenza della Sardegna all’Italia mi hanno fatto rimpiangere la qualità dei commenti di un tempo, certo non paragonabile a quella attuale.
    Sarà che i post di Facci, delle Ninna e qualche altro sgradito ospite abbiano allontanato i sagaci e avvicinato i poareti?

  19. bella la storia dell’Air Scajola
    il presunto imprenditore paga 6000€ all’Alitalia un servizio che costa quasi 200.000 € a settimana all’Alitalia (e il resto va nella bad company). L’imprenditore ci rimette di tasca sua perchè non copre nemmeno i 6000 e ha pure la faccia di raccontare che sarebbe un “investimento” per il turismo ligure e che martedì e venerdì so0no i giorni “giusti” per servire le settimane turistiche.

    Il problema è squisitamente matematico, per i forzitalioti bisognerebbe pure credere che esistano pacchetti turistici martedì/venerdì e/o venerdì martedì, mentre non rileva assolutamente che Alitalia vada sotto di centinaia di migliaia di euro al mese per “promuovere” Albenga aka far ta aerotaxi a Scajola.

    Che ovviamente in paesi quali Germania, Usa, GB, Francia e via enumerando si sarebbe già dovuto dimettere da un pezzo. Comunqeu che Scajola sia un cialtrone non è una novità

  20. #28, perchè non scrivi chiaramente che la porcheria del roma-albenga è tutta da ascrivere al Ministro Scajola, lo stesso che definiva “rompicoglioni in cerca di contratti” il povero Marco Biagi ?
    Perchè non aggiungi che ha ottenuto un bel milioncino d’euro per quel buco-di-culo di aeroporto, oltre a far ripristinare d’…Imperio quel volo per i suoi porci comodi ?

  21. Laura 2, io dall’alto dei miei 22 anni posso assicurarti che l’unica occasione che ho per esser fiero della mia italianità si ripete ogni 2 anni, mondiali ed europei, prima anche alle olimpiadi ma dopo il cameo della Vezzali ora son piu diffidente..mi trasferirò in Sardegna presto vista la sua nuova indipendenza!

  22. l’Alitalia e’ una grande risata, comunque non e’ la sola, il problema e’ che non ci sapiamo gestire, ma sicuramente siamo bravi a rubare

3 Trackbacks / Pingbacks

  1. nel senso di Marcello
  2. Answers Corner
  3. indeZènt » Ormai è fatta!

Rispondi