“Ricordati che devi morire” “Sì, sì, mo’ me lo segno”

BlogNationInfine, dopo quelli gestiti tramite WordPress, su BlogNation sono tornati online anche tutti i blog aggiornati con Movable Type (portato alla versione 4.2 Pro, che peraltro pare molto più stabile e di gran lunga più veloce delle precedenti, anche se si sa che queste cose van dette con la mano ben salda sulle balle). Il plugin antispam naturalmente ha fatto le bizze, ma ne siamo venuti capo. Sono andati persi solo alcuni post e alcuni commenti scritti nei giorni immediatamente precedenti al crollo: ce ne dispiace (ma magari le pagine nella cache del vostro browser o di Google possono esservi utili per recuperarli).

Diamo quindi il bentornato a Bambolescente, Bassoatesino, Bendix di Lia Celi, Dot-Coma, Daveblog, Dmag, Giuseppe Genna, Grassilli Warehouse, l’Indignato, La Vonorace, Lino e i Mistoterital, Net To Be, Princess Proserpina, Sandro Paté e Sasaki Fujika. Rimandiamo direi al dopo-BlogFest il passaggio per tutti a WordPress e ad un mondo finalmente libero dai moduli Perl.

Nel frattempo è anche aperto il casting per scegliere il sistemista che si occuperà della manutenzione di massima del server. Siccome c’è sempre andata bene ma capiamo che la gloria non basta, pur essendo questo un server amatoriale, qualcosa da stanziare c’è. E se non c’è ce la facciamo essere. Giriamo su Ubuntu, e facciamo ovviamente un uso intensivo di Php, MySQL e Perl. L’indirizzo è mail@macchianera.net: proponetevi, descrivetevi, quantificatevi.

Va detto che se tutto questo fosse successo in un altro momento (uno in cui non ci fossero state la trasmissione in radio e la BlogFest da preparare), forse da questa parte dello schermo la cosa sarebbe stata presa con più filosofia e meno apprensione. Alla fine – si può dire anche questo – poteva essere peggio: grazie ai backup automatici su un altro server e qualche backup manuale lanciato per puro culo qualche giorno prima della disgrazia, alla fine ce la siamo cavata anche facendo appello alle modeste conoscenze tecniche di chi vi scrive.

Restano le considerazioni del dopo-bomba e tante altre che si possono fare allungando lo sguardo oltre questo modesto condominio.

La prima è che non avete idea di quanto possa mancarvi il vostro blog fino al momento in cui non ve lo tolgono. Anche se non lo aggiornate spesso. Anche se non vi sembra poi così importante. Anche se non lo legge quasi nessuno.

La seconda è che copiare è cosa buona è giusta: fate un backup periodico di tutto ciò cui tenete particolarmente (foto, testi, canzoni, filmati), senza dare per scontato che ci saranno per sempre. Poi, se vi avanza del tempo, fate anche una copia di sicurezza di tutto il resto, delle cose meno importanti, ché del maiale non si butta via niente e alla, fine, comunque, c’è sempre quella cosa che della rosa ci rimane solo il nome.

La terza è che diamo tutti per scontato che, vivendo in un mondo che va via via digitalizzandosi, fatto di supporti magnetici che costano come un ghiacciolo, tutto quel che abbiamo conservato sarà perpetuo. Invece i dischi si rompono, le chiavette USB si smagnetizzano, i CD diventano illeggibili esattamente come si corrode la carta dei vecchi libri o scoloriscono le vecchie fotografie.

(Visited 39 times, 1 visits today)

3 Comments

  1. Gianlù,
    non per polemica ma mi dici cosa accadrà tra dieci anni?
    ti sei posto il problema e magari non ci dormi la notte?

  2. ciao gianluca , tu non mi conosci ma io nelle ultime settimane ho avuto modo di leggere in internet le tue disavventure di 4 anni fa , ti lascio un commento qui poiche penso sia l’unico modo per poterti contattare .
    allora veniamo al dunque , io sono un utente di un server Irc che nelle ultime settimane é diventato vittima di minaccie di denuncie e di calunnie di ogni sorta da parte di un personaggio sfortunatamente a te ben noto .
    http://www.giustiziaquotidiana.it
    leggi qui cosi capirai di chi parlo ^__^
    il perche di questo commento?dirai tu
    era solo per sapere come era finita la tua disavventura .
    mi farebbe piacere una tua risposta al seguente indirizzo email :
    mark@italia.azzurra.org
    aspettando tue notizie ti porgo i miei piu cordiali saluti ^^

  3. Buongiorno.
    Credo che dovrei chiedere i danni ai blogger (giusto il termine?) perchè, dopo averne solo sentito parlare per parecchio tempo, mi sono messo a visitarne parecchi e devo dire che alcuni mi hanno preso così tanto che passo a volte intere giornate a leggere i commenti (quelli intelligenti) sui vari argomenti. Direi che l’archiviazione dei dati è sempre importante e in merito alla frase “…non avete idea di quanto possa mancarvi il vostro blog fino al momento in cui non ve lo tolgono….”, credo di poter dire senza dubbio che si può applicare a qualsiasi cosa o persona che fa parte della tua vita per un pò, quasi te ne dimentichi o dai per scontato che ci sia e poi sparisce. A volte ti manca il fiato. Un tempo era più logico associare la frase ad una persona ma oggi in effetti anche il “virtual” fa parte di noi. Enrico

Rispondi