Bellezza

Due ragazze peruviane, catechiste (dovesse servire per muovere maggiore indignazione ci mettiamo pure questo), ballerine, studentesse universitarie a Roma sono state scambiate per prostitute ed una di loro ha passato la famosa “notte in guardina”. Succede che per aspettare l’altra si fosse seduta sui gradini di una chiesa, si ferma una volante e le dice: “ma che fai? ma ti devi mettere proprio qui? guarda che questa è una chiesa non ti puoi mettere a lavorare qui”; lei resta allibita, alcuni passanti assistono alla scena e consigliano di andare a denunciare la cosa. Entrambe, sono state trattate decisamente male da due agenti di Polizia. Si recano in commissariato e trovano lo stesso agente che le aveva pesantemente insultate, ne prende una per il braccio (quella senza documenti) e la porta al centro immigrazione, la chiude lì e ne uscirà il mattino dopo alle 10.30. Insomma, le danno della mignotta, la trattano di merda in mezzo ad una piazza pubblica che addirittura i passanti le danno manforte, vuole denunciare l’accaduto e la infilano in mezzo alle mignotte (quelle vere), spacciatori e ladri.

Adesso noi possiamo trovare un sacco di motivazioni, indubbiamente. Possiamo dire che con quella gonna così corta lo stupro un po’ se lo cercava. Oppure possiamo dire che l’agente di Polizia stava scherzando e che un po’ la cosa fa sorridere. Eppure, vi giuro, nonostante voi pensiate a cose da film hollywoodiano e masse oceaniche in fuga per l’Europa, e cani che ti mordono al solo passare, insomma sebbene pensiate che sia fatto così, ebbene no: il razzismo è molto più semplice. C’hai la faccia da peruviana? Sei una zoccola. In prigione, senza passare dal via.

Ora, io vorrei dirvi che Famiglia Cristiana nel suo essere l’unica -unica- voce che parla apertamente di fascimo, in realtà la sta facendo più brutta di quella che è. Io vorrei nel profondo pensare che se non stiamo attenti allora. Io vorrei pure arrivare a dire che questo paese sta “prendendo una brutta piega” e che dobbiamo correre ai ripari perché se no altrimenti. Ma la realtà è che è troppo tardi. E che voi siete al mare e sia io, per quello che vale e vale poco, che Famiglia Cristiana, parliamo al vento.

(Visited 16 times, 1 visits today)

29 Comments

  1. Speravo sinceramente l’avessi pubblicato anche qui.
    Se anche una sola persona in più lo leggesse, ecco, già sarebbe qualche cosa.

  2. La ringrazio anche io e ammetto che sono rimasta piuttosto sconvolta. Chissà quante altre storie simili avvengono sotto gli occhi di altrettanto increduli spettatori.
    Speriamo che la Carfagna ci dia un suo illuminato contributo, essendo lei esperta: Ministro Pari Opportunità. Quella che hanno dato a lei, appunto.

  3. Ohhhh che bella sorpresa di ferragosto! Sasaki, uno dei miei preferiti, su Macchianera! Non ci posso credere! Che giornata! Che giornata! Promete una grande annata!

  4. Famiglia Cristiana nel suo dialogo si rivolge al governo, ai suoi (am)ministr(ator)i, sviluppa la sua tesi attraverso numeri che, condivisibili o meno, permettono di parlare da millioni di persone a milioni di persone.

    Rispettabile la volontà e l’importanza di denunciare episodi che meritano attenzione, ma da qui a pensare che il racconto di un episodio sia sufficiente per paragonare la propria denuncia a quella di chi, piaccia o meno (per me potrebbero chiudere domani, per dire) parla a nome di qualche milione di persone, ce ne passa.

    Episodi così ce ne sono sempre stati, con questo come con i precedenti governi tutti; gli agenti esaltati non li hanno inventati a Segrate così come non hanno inventato quelli, che pure ci sono, che fanno egregiamente il loro lavoro.

    Insomma, la diatriba aperta da Famiglia Cristiana può piacere o meno ma certo non se ne può non rilevare la dimensione delle voci che coinvolge e degli elementi sui quali si sviluppa.

    Al contrario, un post è un post e metterlo sullo stesso piano solo perché usa gli stessi termini fa venire alla mente quelle discussioni fatte tra bloggers nate a seguito dell’enciclica papale nelle quali qualcuno dice che la chiesa c’ha lo IOR e qualche utente tanto invasato risponde che il parroco del suo quartiere ha dato il calciobalilla ai ragazzi.

    Il pericolo fascismo in Italia è concreto, concretissimo, tanto da essere sotto gli occhi di tutti pure di quelli che infatti lo salutano festeggiando, ma la sua concretezza non sta nell’atteggiamento spaccone di questo o qell’agente che se la prende con una catechista.
    Questi sono episodi buoni per post indignati, non per dimostrare tesi politiche che parlano di deriva fascista.
    E non lo sono perché la deriva fascista non è del governo ma del paese, della ‘gente normale’ che non aspettava altro.

    Questi episodi col fascismo non c’entrano davvero il famoso fico secco e usarli per reggere la tesi della deriva fascista serve solo a confermare che continua a essere più urgente lo scrivere qualcosa, che l’analizzare seriamente.

    Per chiarezza, non critico il contenuto del post, ma la sua emozionante chiusura che mi racconta un blogger rammaricato della scarsa attenzione che i bagnanti riservano ai suoi testi come a quelli di famiglia cristiana.
    La critico per gli stessi motivi per i quali critico quelli che per aver detto ‘lo psiconano in galera’ si attribuiscono lo stesso ruolo e importanza nel mondo della critica che hanno un travaglio o un gomez, solo perché vanno dalla stessa parte, pure se tra le rispettive produzioni c’è qualche tonnellata di analisi di differenza.

    Scrivere in un posto che ha centinaia di lettori non equivale necessariamente a produrre scritti che meritano centinaia di lettori.
    Ci sono giornalisti che si guadagnano centinaia di lettori a colpi di convincimento di centinaia di lettori e ci sono blogger che si ritrovano centinaia di lettori grazie alla convinzione di uno solo di essi che li meritino.
    Una buona occasione che merita sicuramente di essere motivo di contentezza ma che dovrebbe prima di tutto stare bene attenta a non perdere mai il senso delle proprie, prima che delle altrui proporzioni, per avere qualche speranza di aspirare a generare critica degna di tale nome.

    Famiglia Cristiana non sta affatto parlando al vento, altrimenti non avrebbe esponenti del governo che rispondono e costretto addirittura il vaticano a prendere le distanze.
    Al contrario questo post parla al vento, sì, corretto, perché questo è un blog e tutti sono al mare, sì corretto.

    Infatti il parallelo è folle e possibile solo in assenza di quello spirito critico che dev’essere prima di tutto auto critico e che poi infatti produce post privi di critica che si chiudono con la totale assenza di auto critica.

    Però oggi sappiamo che un agente è stato spaccone con due peruviane.
    Si metta il post sotto il tag ‘Cronaca’ non sotto il tag ‘razzismo’, perché post così sono cronaca e se ne potevano trovare decine pure col governo precedente.
    Parlare di fascismo usando come (unica) base d’appoggio Peppino della volante uno a volante due è come scrivere un post che denuncia la deriva fascista del paese raccontando che tra i parà della folgore ci sono oggi un sacco di esaltati di destra.

    Cronaca.
    Analisi politica è altro e meriterebbe di continuare a essere altro pure se qui siamo rimasti in tre a goderne.

    Niente di personale con l’autore, che non conosco.

  5. E’ da due giorni che mi chiedo: “Deriva” fascista? “Deriva”? Ma dove vivono, quelli di Famiglia Cristiana? L’Italia oggi più di ieri E’ fascista, nessuno glielo ha imposto, vuole il fascismo con struggente afflato e bruciante desiderio. E questa versione 2.0 è PERFETTA, è su misura, è quasi inattaccabile e – quel che più conta – è così cool. Sasaki, sai meglio di me che non è su queste cose che la Dittatura delle Libertà potrà essere messa in discussione: la maggioranza della gente è assolutamente a favore di tante botte in simpatia alle peruviane (Che siano prostitute o studentesse o ballerine o premi nobel non frega niente a nessuno) così come è a favore di botte in simpatia alla puttana negra di Parma (visto che per il momento non si possono dare botte agli statali). Perciò, se proprio vuoi che cada, devi sperare in una sola parola: recessione.

  6. a parte che non siam tutti al mare e che dove sono io di vento ne tira poco (sarà che non gli parla ormai più nessuno), le cose sono anche peggio di come dici. partendo dal fatto che ci incazziamo solo quando le leggiamo su repubblica.it. epperò, quanta ragione hai.

    ti rileggo con piacere. saluti.

  7. Grazie Broono, hai conquistato un altro lettore, anche se spero che non te ne freghi niente.
    Un sincero saluto

  8. Tsk tsk tsk. Post del genere non valgono nulla se non si concludono almeno con un “Grazie al cielo non vivo in Italia” o “Se continua così mi trasferisco in Svezia”, à la Umberto Eco & C.

    E sì, credo che gli Italiani siano un pò fascisti e antidemocratici. 59.619.290 di Italiani, per la precisione.

  9. e pensa che in questa Italia fascista un giornale conservatore e bacchettone denuncia la deriva fascista.
    Quant’era bello Gianni Agus in quei film in bianco e nero, col fez e l’accento fassista.

  10. Più del Nanni, che denunciò la distruzione di massa dell’opinione pubblica, e più di questo post molto “signora mia”, poté Lina Sotis: “Avvertire subito signore e signorine di sinistra, stese al sole, che il giornale con cui farsi vedere in spiaggia è Famiglia Cristiana”.
    Che belle letture da spiaggia! Meglio della Settimana Enigmistica é la caccia al tesoro del delitto riprovevole dinanzi al quale gridare alla deriva fascista.
    Non lontano da qui, per dire, un locale ha violentato sua figlia di 8 anni, nudo, in spiaggia. Questa cosa a chi la mandiamo, alla BBC per testimoniare chi siano gli Italiani che hanno scelto questo governo, oppure la derubrichiamo a notiziola perché non c’erano né soldati né extracomunitari?

  11. Virginia, perdonami se puoi, ma dal tuo post emergono il tono commiserevole e la difesa d’ufficio – e l’accusa d’ufficio. Ma è davvero tutto ciò che si capisce. Il resto della petulanza in libertà è davvero sgangherato, e nel complesso non è meno “signora mia” di quanto può aver scritto Sasaki. Con immutata stima.

  12. @Broono: “Ci sono giornalisti che si guadagnano centinaia di lettori a colpi di convincimento di centinaia di lettori e ci sono blogger che si ritrovano centinaia di lettori grazie alla convinzione di uno solo di essi che li meritino.”

    Ci sono anche giornalisti che scrivono su Repubblica.it dove nella colonna di DX abbiamo:
    “Londra, niente pizzi e strass l’abito nuziale è bodypainting”
    “Canta Kylie in versione Gilda video sexy con effetti speciali”
    “Bellezze in costume effetto Jessika a Sydney”
    “Alle Barbados si tuffa Rihanna”
    “Sesso alla finestra in ufficio sospesi due dipendenti”

    Proprio di fianco a: “Violentata a undici anni dal branco
    Gli aguzzini hanno dai 17 ai 22 anni” e Crescita Eurozona, la Bce vede nero “L’inflazione crescerà ancora”

    Senza parlare degli articoli “internet”, che riportano i fatti usciti su slashdot 2 mesi prima (forse ci vuole cosi’ tanto tempo per tradurli dalla lingua della perfida Albione!?!)

    Perfortuna ci sono cotanti giornali e giornalisti!
    Onde evitare commenti: mi sta sulle palle, ma tanto, Grillo.

    Sasaki: cerca di capirla non sei famiglia cristiana! Anche se nei tuoi post te la prendessi con quelli che limonano nel confessionale durante la messa!

  13. @Virginia:
    L’uomo che ha molestato la figlia in spiaggia a Pescara non lo segnalerei alla BBC ma a BB in quanto animale, e non da proteggere.
    @ Sasaki: giusto una curiosità. “Ballerine” perché fanno le ballerine o perchè le avevano ai piedi perchè su alcuni articoli cosi’ ho letto?

    Il poliziotto che ha fatto questo, c’entrino o no le direttive del nostro ESIMIO governo, è un autentico pezzo di merda e Settimana Enigmistica o no, giusto o no, banale o no, signora mia o signora e’ soreta, della m…. si deve sempre parlare e mai tacere sennò finisce che soffre di solitudine in fondo al water.

  14. Io anche col “tipo violenta la figlia sulla spiaggia” ci andrei piano; letti gli articoli su giornali si dice solo che e’ stato visto nudo con le figliolette nude da un passante che gli ha spaccato preventivamente la faccia.
    Potrebbe benissimo essere un bravissimo papa’ naturista e che il suo “allungare le mani” sia stato semplicemente uno spalmare di crema.
    Aspettate di conoscere bene i fatti e il fine delle indagini prima di sputare sentenze, che altrimenti diventate ipocriti e superficiali fobici esattamente come chi grida “puttana negra!”.

  15. @Libo:

    “Ci sono anche giornalisti che scrivono su Repubblica.it dove nella colonna di DX abbiamo:
    “Londra, niente pizzi e strass l’abito nuziale è bodypainting”[…]”

    e tu dici che il semplice utilizzo della stessa piattaforma è (o dovrebbe essere) motivo sufficiente per assurgerli a modello?

    @Enrico:

    Di più: mi preoccupa.
    Negli anni, ogni volta che un mio blog ha raccolto più di tot lettori ho preferito chiuderlo.

    Fa comunque piacere, eh.
    Ma quando chiuderò anche l’attuale sentiti responsabile per una quota.

  16. Embeh! Cosa è successo di così strano? Da noi ti multano perchè mangi o chiedi di poter mangiare che è lo stesso: 500 euro a botta. E se leggi un libro sdraiato sull’erba 50 euro. E se non cedi la panchina pubblica al vecchietto (che magari si offende se gliela offri) altri 100 euro. E se parcheggi all’Ospedale, come degente od ospite è indifferente: 2 euro all’ora. Eppoi c’è anche il ragazzo UCCISO a calci e pugni dagli amanti dell’ordine e della vita sana senza droga. Lui, ragazzo di 25 anni , senegalese era lì per svolgere un lavoro di persuasione perchè i ragazzi non si drogassero. Lavoro di concerto con i servizi sociali del comune. Non ho capito ,di questa storia , cosa ti abbia turbato davvero.
    C’è qualcosa di peggio del fascismo? strano ma vero. Per me è L A PAURA che paralizza la mente ed il cuore.

  17. Next time I read a blog, Hopefully it does not disappoint me as much as this particular one. I mean, I know it was my choice to read, nonetheless I genuinely believed you would have something useful to say. All I hear is a bunch of complaining about something you could fix if you were not too busy searching for attention.

  18. An impressive share, I just given this onto a colleague who was doing slightly analysis on this. And he in truth bought me breakfast because I discovered it for him.. smile. So let me reword that: Thnx for the deal with! However yeah Thnkx for spending the time to debate this, I feel strongly about it and love reading more on this topic. If potential, as you develop into experience, would you thoughts updating your weblog with extra particulars? It is highly helpful for me. Big thumb up for this blog publish!

  19. Can I simply say what a relief to find somebody who actually is aware of what theyre speaking about on the internet. You definitely know the best way to convey an issue to light and make it important. Extra people need to learn this and perceive this side of the story. I cant believe youre no more in style since you definitely have the gift.

  20. There are some interesting cut-off dates in this article but I don�t know if I see all of them center to heart. There is some validity but I will take hold opinion until I look into it further. Good article , thanks and we want more! Added to FeedBurner as nicely

  21. After I initially commented I clicked the -Notify me when new feedback are added- checkbox and now every time a remark is added I get 4 emails with the identical comment. Is there any means you’ll be able to take away me from that service? Thanks!

5 Trackbacks / Pingbacks

  1. Il dono della sintesi
  2. nipresa
  3. Il Mirabolante Universo di Mondo Lollo
  4. pasquale orlando news sociali
  5. Walls Come TumblRing Down!

Rispondi