Si prega di non gemere in campo

Si parla tanto del vivere nel terzo millenio, di essere di larghe vedute e di aver abbandonato tanti dei luoghi comuni delle generazioni precedenti; peccato solo che non sia così.
Si condanna una donna che si veste in modo troppo provocante (prima la si apprezza e poi le si da della prostituta), si condanna una ragazza che parla di sesso senza farsi troppi problemi (come minimo va a letto col primo che passa), si condanna l’emancipazione sessuale femminile (finchè è dell’uomo va bene).
Mancava solo il voler vietare alle tenniste di urlare in campo durante una partita: è troppo erotico.
Da domani proporrei la clausura e il voto del silenzio per tutti gli di individui di sesso femminile.
Anche la cintura di castità potrebbe tornare utile, non si sa mai.

(Visited 35 times, 1 visits today)

27 Comments

  1. Il pudore è l’angoscia che si manifesta nell’animo davanti allo spirito al riconoscimento del corpo…. quando è relativo alla sessualità. Esistono tanti tipi di pudore, nella menzogna per fare un esempio.
    Il moralismo e’ un’insufficiente conoscenza delle cose e produce forme di presunzione etica… insomma: ignoranza pura.
    Facciamo chiarezza dentro di noi per capire se alla fine siamo pudici o moralisti.

  2. Diamine , possibile che Ninna_r con un post così del menga ha riscosso così tanti commenti ?
    Si potrebbe dire anche basta .
    Che Becker palesemente non ha capito niente della vita : e cosa condivisa da tutta la parte pensante dell’ universo che lo sport femminile è tutto una merda .
    Noi ne guardiamo qualche squarcio ogni tanto solo per quel motivo li http://www.tgcom.mediaset.it/bin/157.%24plit/orig_C_0_articolo_417540_listatakes_itemTake_1_immaginetake.jpg , ma dal punto di vista tecnico è quasi nullo. Le femmine farebbero meglio a spendere tale tempo a infornare muffin, che lo sport non è cosa loro . Al max è consentito loro qualche passata in palestra , giusto perchè siano più trombabili.
    *

  3. anarchica: non posso sapere se gli altri siano pudici o moralisti.
    Posso parlare solo per me. Per fortuna non sono pudica e tantomeno sono moralista.

    kluz: già, il numero di commenti è così importante da essere oggetto di discussione? Bah!
    Il resto del tuo commento faccio finta di non leggerlo anche perché è inutile.

  4. ninna_r : ho voluto sfogare una lievissima frustrazione ,causata da una certa rottura e dal fatto che mi perdo il 1° tempo del match , provando a generare un post che avessi ottimi attitudini flammatorie.
    Dato anche il timore di non poter più commentare a breve però, calo pateticamente la maschera dopo un patter d’ali .
    Uff sono troppo mammoletta per tenere confortevolmente la posa.
    (comunque c’era l’ asterisco)

  5. Nella mia classifica degli sport più noiosi da guardare metterei (ma sono più o meno a pari merito)
    1) il ciclismo
    2) il golf
    3) il tennis
    4) la formula 1
    5) il calcio
    6) il baseball
    …Ci credo che dopo un po’ di ping/pong uno si mette a viaggiare con la fantasia e si concentra su urla e gonnelle, ma non c’è bisogno di divieti ridicoli, basta cambiare canale!

  6. L’avversario che urla per tutta la partita e ad ogni colpo disturba eccome, e non si può liquidare la questione come la fisima di giocatori poco professionali o la pruderie di un pubblico bigotto.

    È certamente ridicolo introdurre un vero e proprio divieto di gemito, ma credo che un tennista pagato milardi dovrebbe capire da solo che urlare, fare le puzzette, ruttare e queste cose sono comportamenti da non tenere durante la partita, per rispetto all’avversario e al pubblico.

  7. Ma di che parlate? Cioè, uno – che non conta nulla a livello di regolamento – non può esprimere la sua opinione che subito si grida al medioevo?
    Se a Boris Becker le tenniste che fanno gli urletti sembrano delle troie, si può dire che Boris Becker sia un cretino, ma non che il prossimo passo sia la cintura di castità.
    Foss’anche solo perché per fare il “prossimo” passo, bisogna che si faccia questo, e non mi sembra che nessuno (in potere di farlo) voglia vietare alcunché.
    A Rossè, scorri meglio i giornali, vedrai che qualcosa di più consistente su cui indignarti lo trovi.

  8. Dovremmo distinguere il gemito dovuto allo sforzo fisico, dall’urlo smodato per innervosire l’avversario. Diciamo che sentire la Sharapova urlare per l’intero incontro, come dire……ROMPE I COGLIONI !

  9. Stone, il basket di livello è spettacolare e si inserisce nella classifica degli sport che si possono anche guardare per un’oretta, direi…moto, rally, rugby, basket, bigliardo e poker sportivo.

  10. elfi: in è effetti trovo il tennis in tv parecchio noioso.

    spider: ma sono tua sorella che mi chiami “a Rossè”? Non mi pare, visto che sono figlia unica.
    Per il resto trovo ridicola la spiegazione che si da nell’articolo.
    Becker poteva definirli irritanti o volutamente eccessivi per distrarre l’avversario, ma non erotici.
    E’ l’essere bigotti che non permette a certe cose di essere sfatate.
    Io grido al medioevo visto che la gente si punta su queste cose e magari non alla revisione dei regolamenti di alcuni sport.

    Henry: e ci sta. Ma allora avrebbero dovuto scrivere l’articolo in maniera diversa.
    Non metto mica in discussione che ad alcuni possa rompere i coglioni.
    Metto in discussione il vietarlo poiché erotico.

    Fiandri: sì, ma i tennisti urlano da una vita. Montare su una cavolata come l’aspetto erotico della cosa è veramente ridicolo.
    Se i professionisti si abbassano a queste cose è perchè qualcuno glielo permette evidentemente.

  11. elfi: io seguivo l’nba…ora so solo che la finale è celtics-lakers (le prime due delle rispettive conference d’altronde). io tifo per i lakers (per via di Kobe :) ).

  12. vabè, ma il tennis è uno sport di concentrazione, è lecito vietare certi atteggiamenti irritanti.

    Il tennis in tv è noioso? e dov’è che riuscite a beccarlo in tv? ormai è sparito per far spazio (come se ce ne fosse bisogno) ad altri sport minori come moto e f1 (che di sport non hanno nulla)

  13. secondo me il tennis in tv non è assolutamente noioso… e se gli dessero più spazio di sicuro farebbe ascolto…

  14. Rossella Ninna: “Se non vi piacciono questi post non leggeteli”.

    Dai il buon esempio; se non ti piacciono questi commenti, non leggerli.

  15. stone e akiro: ma io non faccio testo. Mi addormento al primo giro di formula 1 e al primo set di tennis.
    (Mi sono addormentata anche durante la prima partita dell’italia l’altra sera.)

    Pruno: non devo leggere i commenti al mio post?
    Strana la tua logica.
    Se commenti qualcosa scritto da me significa che mi vuoi far sapere chissà cosa. Mi pare normale leggere quindi cose che mi riguardano.
    Meno normale mi pare commentare in certi modi, ma ormai è una moda tipica della blogosfera.
    Io non leggo ciò che non mi interessa.
    Dovresti farlo anche tu e ottimizzare il tuo tempo per cose che reputi migliori.

  16. Dal momento che il tennis ha più di un secolo e gli urli uterini sono arrivati solo da qualche anno, se ne deduce che sono un vezzo più che una necessità. In quanto alla concentrazione, insieme al golf è uno dei pochi sport dove anche al pubblico è richiesto silenzio.

    Prez, quando facevo karate il “Kiai” era d’obbligo per distinguere un attacco da un possibile contatto fortuito, che in genere non viene conteggiato come punto.

  17. Mia sorella non si chiama Rossella, quindi non potrei comunque chiamarla in quel modo.
    A’ Rossè, se Becker li trova eccitanti, come tanti altri che lo hanno detto qui dentro, non c’entra nulla il Medioevo.
    Se ti garba indignarti per queste fesserie, liberissime.
    Non è che questo impedisca a chi ti legge di farsi l’idea di una che non ha capito nulla.

    (sono sempre più convinto che la colpa di queste uscite sia il pulpito: non c’è niente di peggio di chi pensa di averne trovato uno degno delle cose che ha da dire) (a lavorare!)

  18. spider: ecco, bravo, scendi dal pulpito e vai lavorare. Una cosa giusta l’hai detta. La colpa dei tuoi ridicoli commenti è solo tua in effetti.

    Infatti al prossimo “a Rossè” sparisci dai miei post.

  19. Rossella ma chi te lo fa fare a postare su Macchianera, qui ci sono una manica di burini che non apprezzano quello che pensi e scrivi :( Ti fanno solo incavolare e basta… io li lascerei cuocere nel loro brodo, senza dargli corda.

  20. camu: no, per carità. Se questo è il loro passatempo che lo facciano pure.
    Io mica mi incavolo, mi diverto un mondo a far notare a certa gente quanto sia ridicola.
    Ti rendi conto? Passano il tempo a commentare i post di un blog sperando che chi li scrive si incavoli.
    Bisogna pur venirgli incontro.
    Io continuo a far quel che voglio, non mi fermo di certo per questi individui. ;)

  21. A’ Becker, se le urla delle tenniste te’ turbano tanto, fatte’ un bel bidè ghiacciato !!

  22. Una cosa molto OT, ma ahimè maledettamente seria in questo periodo (e per il futuro, purtroppo): se volete far qualcosa contro l’ennesima porcheria legislativa di Berlusconi firmate qua:

    firmiamo.it/sialleintercettazioni

    cara Rossella, spero che per questo non ne avrai a male con me: grazie anche a te.

1 Trackback / Pingback

  1. new website

Rispondi