Eh già.

pestaggio.jpg

Dalla homepage di Corriere.it.
(Visited 3 times, 1 visits today)

25 Comments

  1. dove sono e cosa dicono quelli che poche settimane addietro sentenziavano che pestaggi, omicidi, violenze non andavano interpretate come un rigurgito nazi-fascistoide organizzato ma come isolata imbecillità dei singoli ?

  2. Dopo una campagna elettorale basata sul dipingere Roma come una fogna infestata da assassini stupratori mariuoli e vari farabutti, il caro Alemanno non dovrebbe lamentarsi se lo sta diventando sul serio.

  3. Si vabbé, il rigurgito nazifascistoide. Mai stati in una curva negli ultimi dieci anni?

  4. “IPOTESI RITORSIONE – Fonti della Questura ritengono che l’assalto ai tre negozi tra via Macerata e via Ascoli Piceno sia stata una «ritorsione di un gruppo di cittadini italiani, probabilmente dello stesso quartiere, fatta dopo il furto di un portamonete contenente anche documenti e denaro». Gli investigatori della Questura di Roma, in sostanza, hanno appurato che ieri mattina, attorno alle 10,30, nel negozio di via Macerata gestito da un cittadino indiano con regolare permesso di soggiorno, si trovavano un cinquantenne italiano, un extracomunitario del Bangladesh e altri due avventori del quartiere. Ed è stato l’italiano a rivolgersi al cliente extracomunitario del negozio chiamandolo Mustafà e pretendendo documenti e soldi che lui gli aveva rubato qualche giorno prima.

    «I SOLDI O SPACCO TUTTO» – L’immigrato ha risposto di aver messo i documenti in una buca delle lettere e di non essere più in possesso dei soldi. A quel punto, sempre secondo quanto ricostruito dagli investigatori attraverso diverse testimonianze, il cinquantenne avrebbe detto che nel pomeriggio attorno alle 17 sarebbe tornato a riprendersi il denaro, e che altrimenti «spaccava tutto». E così è stato. Nel pomeriggio il negozio di via Macerata è stato improvvisamente invaso da una decina di persone, tutte a volto coperto, che urlavano insulti e intimidazioni verso gli immigrati «ma mai nessuno slogan politico». ”

    Corriere della Sera – versione on-line.

    Certo, questa l’ha organizzata Goebbels in persona. Vestito da Grande Puffo.
    Moi, dove vedi il rigurgito nazi-fascistoide?

  5. a uljanov:

    nessun furto giustifica il farsi giustizia da soli, e tanto meno pestaggi e devastazioni da parte di dieci vigliacchi teste di cazzo col volto coperto (che di per sè in Italia è già un reato):
    se proprio voleva giustizia immediata, quel coglione senza palle che dice d’essere stato derubato ci andava da SOLO, o al massimo con un amico, e non non quei dieci squadristi merdosi, politicizzati o meno che siano: le persone civili e per bene, espressione che dovrebbe essere rivalutata pienamente, in questi casi chiamano la Polizia o CC, non gli amichetti in branco.

  6. sarà, ma troppi “casi isolati” di imprese di idioti con comportamenti e talora simboli fascisti se non nazisti con le istituzioni che si indignano per delle bandiere bruciate (x quanto grave possa essere un simile gesto) cominciano sinceramente a darmi fastidio.
    forse dopo verona, roma, il bullo di rieti,

    questa
    http://www.06blog.it/post/3335/verano-distrutta-lurna-dei-deportati-di-mauthausen

    ed anche questo

    http://www.repubblica.it/2007/06/sezioni/cronaca/aggressione-villa-ada/aggressione-villa-ada/aggressione-villa-ada.html

    più altri fatti che nn ricordo al momento, sarebbe il caso di fare una bella operazione di prevenzione-bonifica di un certo sottobosco giovanile violento ed aggressivo in certe zone d’italia ed in certe curve per evitare poi di piangerne le conseguenze x avere sottovalutato il problema.
    o si deve pensare solo alle bandiere??

  7. Sapendo che la città è sorvegliata da squadracce di ultrà mascherati pronte a difendermi dai verdurai indiani mi sento molto più sicuro..

  8. Siete i soliti. Qui non c’è nessun rigurgito fascista. Sempre a mettere in mezzo la politica. Ora cosa c’entra la politica se uno invece è mosso, come ha detto Alemanno o chi per lui, da intolleranza? Qui si tratta di intolleranza a basta, altro che politica. Ma smettetela di tirare in ballo ‘sta politica, prevenuti che non siete altro. Uno non può più picchiare, bruciare, uccidere niente e nessuno così,tranquillamente, per intolleranza, per odio, per noia, che voi tirate in mezzo la politica. In Italia uno non può più avere un hobby che lo si incasella in qualche fazione. Ma che palle.

  9. Grazie, Asili, per avermi ricordato che è sbagliato farsi giustizia da soli. Penso che lo annoterò a margine del manuale di diritto penale.

    Moi, non “sarà”. È. È un gesto violento ed intollerabile in una società civile, ma il fascismo è un’altra cosa.
    Quanto all’operazione di “bonifica” non posso che essere d’accordo (e comincerei proprio dalle curve romane).

  10. Da quando c’è il centro destra al governo ed Alemanno Sindaco di Roma, si vedono svastiche da tutte le parti, pure su un fazzolettino. Ormai si attaccano solo a quello, se si picchiano 2 persone, sicuramente una aveva in tasca una celtica, prima no.

  11. Mi mancava il rigurgito di svastiche disegnate e il rigurgito di celtiche in tasca (anzi a tasche alterne). Ora il quadro dei rigurgiti è chiaro.

  12. http500, caterina,

    questi fatti sono sempre più frequenti e con conseguenze sempre peggiori; non so, nè francamente mi interessa più di tanto se ci sia una strategia o cmq un'”ideologia” comune sotto, ma non è certo con un atteggiamento sterilmente sarcastico come il vostro che il problema va affrontato e possibilmente se non risolto almeno contenuto.

    fini pensa alle bandiere, maroni fa picchiare i cittadini a chiaiano, berlusconi pensa a salvare le sue proprietà con emendamenti nascosti, altri pensano a sgomberare i centri sociali,

    ma qualcuno a questi idioti anche se non fossero politicizzati ed organizzati (come io invece temo), ci vuole pensare o no?

    perchè ad es a verona si aspettava il morto prima di prendere coscienza di un teppismo giovanile checchè ne diciate radicato in una certa area ideologico-culturale senza che nessuno si degnasse di tenere sotto controllo questi deficienti (anzi le cronache raccontano del sindaco che partecipava a certi raduni politicizzati salvo poi giustificarsi dicendo che non sapeva dove si trovasse … il sindaco, il primo cittadino …).

    infine vorrei rinfrescare la memoria:

    h**p://www.repubblica.it/2006/05/sezioni/spettacoli_e_cultura/croce-alemanno/croce-alemanno/croce-alemanno.html

    h**p://it.wikipedia.org/wiki/Croce_celtica

    h**p://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/saluti-romani-alemanno/1.html

    ora,
    nessuno vuol fare processi a priori, ma certi simboli e certi gesti hanno significati (e storia) ben precisi e credo che soprattutto chi ha responsabilità di governo debba necessariamente prenderne nettamente e pubblicamente le distanze;
    invece qui si nicchia e si parla genericamente di “episodi isolati” senza poi far nulla di realmente concreto.
    il fatto che siano isolati vuol dire pertanto che non vanno affrontati e tagliati alla radice?

    ci sentiamo al prossimo raid squadrista “non politico”

  13. Come volevosi dimostrarsi il movente non è politico ma una vendetta per un furto. I media hanno toppato ancora una volta. E tutti ci sono cascati.

  14. ffiiuu!,

    allora possiamo stare tranquilli adesso, visto che nn c’è nessun movente politico ma fortunatamente solo una vendetta per furto?

    hanno fatto bene allora quei galantuomini a sfasciare tutte quelle vetrine e quei negozi, l’hanno fatto per la nostra sicurezza !!!

    grazie http500 per averci aperto gli occhi

  15. MOI : i centri sociali che hanno distrutto vetrine a Verona l’hanno fatto per un movente politico, ma la notizia è durata 2 ore, come mai? Spiegamelo.

  16. a verona secondo me non c’è stato nessun movente politico ma probabilmente una vendetta che so, per un furto magari non emerso immediatamente o che pur emerso non ha avuto eco presso stampa e tv.
    I media hanno dunque toppato ancora una volta.
    E tutti ci sono cascati… ma solo per due ore.

    rileggi piuttosto il mio post del

    26.05.08 15:04

    per capire il senso dei miei interventi.

  17. Letto, solo che ci sono squadristi che usano il Che, e non sono pochi. Sei mai stato a Milano quando fanno le manifestazioni? Chiedi a chi ha un negozio in zona Duomo. Chiedi se avevano celtiche. Chiedi se hanno pagato i danni quelle persone.

  18. ma xchè ti ostini a fare tu un continuo parallelo politico tra fatti di pari gravità?
    il problema x me è che il governo attuale tende a sminuire questi fatti recenti derubricandoli a idiozie di singoli anche quando cominciano a farsi un po’ troppo frequenti ed organizzati, rischiando di sottovalutare pericolosamente il problema se non dare l’impressione (ma io sono in malafede sec te) di esecrare a parole certi comportamenti e tollerarne i fautori coi fatti.
    ponendosi sullo stesso piano di quel tanto vituperato governo di csx che, si diceva, proteggeva i centri sociali ed i “compagni” bruciatori di bandiere.

    PS: ancora abbiamo tutti sotto gli occhi il disastro del G8 di genova, nato sec me da una visione di parte del problema delinquenza, affrontato in modo parossisticamente “energico” nella forma e nella sostanza mentre questi farabutti vengono solo condannati a parole.

    PPS: a proposito delle foto da me postate prima, solo io sono rimasto in italia ad indignarmi profondamente come cittadino e come uomo quando qlc fa il saluto nazi-fascista tranquillamente davanti alle istituzioni che appaiono anzi gongolanti e compiaciute ??

  19. a Uljanov:

    eh, peccato solo che sul farsi giustizia da soli certe teste di minchia non la pensino come noi e il manuale di diritto penale; poi vabbè, notoriamente sono quelli di sinistra a picchiare gli extracomunitari…

  20. A questo punto, per dovere di Cronaca bisgona rettificare il titolo ed i tags del post:

    Roma: pestaggio neoGUEVARISTA….

    Tags: comunismo (1), immigrati (1), neo-guevaristi (1), pestaggi (1), Pigneto (1), Roma (1), violenza (3)Hasta la victoria (1)

    Una riflessione: è comodo e non costa fatica buttarla in politica con il solito riflesso di schieramento.

  21. Dogeatdog, sii comprensivo, il tatuaggio del Che era coperto, ma la svastica sul fazzoletto che copriva il volto era bene in vista:

    http://tv.repubblica.it/home_page.php?playmode=player&cont_id=20589&showtab=Copertina

    Veniamoci incontro, si è trattato di una squadraccia punitiva postmoderna.

    (Mi piace però questo nuovo andazzo nel paese della libertà: al prossimo stronzo che mi chiude la macchina parcheggiando in doppia fila, lo bastono e gli sfascio l’auto. Dopodiché mi aspetto rilassate passerelle tv, interviste e prime pagine a piede libero).

Rispondi