Guccini, fatti in là

Non è che uno può prendere per il culo solo Mastella quando commissiona un inno alla Jeeg Robot: esiste anche un “inno cantautorale per il V2 Day (a dire la verità ce ne sono anche duerap, che però, per lo meno, rispettano la metrica).

L’autore è tale Simone Avicola, e l’endorsement arriva direttamente da un post del blog di Beppe Grillo.

Un video al cui confronto quello di “Fotoromanza” della Nannini diretto da Antonioni non sembra poi più così didascalico.

Arrivati alla seconda strofa, quella del gatto in mezzo al mare, non sarete più gli stessi.

Descriva, il candidato, il dramma dell’artista che decida di montare il video della propria canzone saccheggiando Google Images, dovendo poi elaborare un testo che dia una parvenza di logicità ad una serie di foto accostate alla cazzo.


[Spoiler warning: nella seconda strofa c’è un gatto in mezzo al mare]

(Visited 10 times, 1 visits today)

17 Comments

  1. A Roma si va al ballottaggio anche per colpa di un 2,66% di coglioni che ha votato la candidata degli “Amici di Grillo”. A questa gente, se il proprio sindaco è un razzista demente o uno che pensa che i soldi per la cultura siano soldi buttati, evidentemente va bene: basta che prenda 1.000 euro al mese di stipendio e vada al lavoro in autobus. Grazie, Beppe!

  2. Attenzione, non sottovalutatelo: questa canzone, la sua ritmica, il suo testo, il suo messaggio, è qualcosa che non si era mai visto prima.
    Del 1965.

    “Compagni dai banchi e dalle officine” in confronto è avanguardia.

  3. E’ a dir poco imbarazzante. Il gatto presumo fosse un pesce gatto, altrimenti in mezzo al mare non ci farebbe nulla. Manca la coerenza nel video tra immagini e parole, tra musica e parole, tra immagini e musica, e tutte le varie combinazioni. Ma del resto visto che il video e’ per Beppe Grillo e i suoi presumo che l’incoerenza del video musicale sia l’unica cosa coerente.

  4. Non solo “scondinSolato”, ma anche un bel “minierie”. Abbastanza per valutare l’approssimazione del tutto. Non vorrei esagerare, ma sospetto che l’autore abbia eseguito il brano suonando personalmente sia la chitarra, sia l’armonica, fissata sulla cassa come il Bennato degli esordi (millenovecentosettantaerotti, se non sbaglio).

  5. Anche Bob Dilan je fa na sega!
    A questo punto “Meno male che Silvio c’è”

    PS “Compagni dai banchi e dalle officine” dai Banchi???

  6. Cavoli, altro che Guccini, qui abbiamo scoperto il vero Bob Dylan italiano!!!

    Poesia, armonica ed impegno politico, che vogliamo di più?

    ^_____*

  7. ma dai,siete dei poveracci! provate a capire il testo di questa canzone invece di criticare solo perchè ve lo dice sto cretino che scrive!
    e ve la piate tanto per questo gatto ,ma se leggevate bene il testo potevate intuire che la frase era ”resta solo il MIRAGGIO(per chi non lo sapesse e fa il matto, miraggio vuol dire che non è realtà.) di un gatto in mezzo al mare” .
    do l’avete trovato il gatto nero? allora nemmeno l’avete sentita e già giudicate? FALLITI

Rispondi