Grillo usa il solare, se va bene, giusto per il frullatore

Un ecologista con yacht, fuoristrada, Ferrari e una villa che consuma come una discoteca riminese: l’accusano di tutto, Beppe grillo, e il problema è che è tutto vero.
L’altro giorno il settimanale Vanity Fair ha reso nota un’intervista di Chicco Testa, ex amministratore di area diessina: «Grillo non mi piace», dice Testa, «e il suo blog è un concentrato di leggende metropolitane e populismo. Ai tempi in cui ero ancora presidente del Consiglio di amministrazione dell’Enel», racconta, «Grillo diceva che a casa sua, con il solare, produceva tanta energia da vendere poi quella in eccesso. Ma feci fare una verifica e venne fuori che da solo consumava come un paesino».
Accidenti.


In effetti la villa di Grillo è piuttosto nota per i suoi pannelli solari. Andò a viverci quando si trasferì al quartiere di Sant’Ilario, la Hollywood di Genova, più o meno nella seconda metà degli anni Ottanta.
Sono i giorni dei suoi spot pubblicitari per gli yogurt Yomo (poco in linea con certe sue intransigenze future9 dove diceva «Ci hanno messo 40 anni per farlo così buono». Indossava la felpa ««University of Catanzaro» e per quella pubblicità vinse anche un Telegatto.

Comunque sia: non è chiaro se Grillo pagò l’istallazione dei pannelli solari (più una centralina fotovoltaica in giardino) oppure se l’aiutarono degli sponsor: sta di fatto che si fece mettere 20 kilowatt contro i 3 kilowatt medi delle case italiane. In altre parole, Grillo consumava e consuma come 7 famiglie. Ma proposiuto del solare: quanta energia può produrre un privato?
«Parecchia», disse in un’intervista rilasciata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera, «ma i costi sono fissi e non si può distribuirla agli altri, ci si dovrebbe immettere nel sistema dell’Enel, che non ci sta».

Ed ecco che Grillo mise progressivamente nel mirino Chicco Testa, al tempo amministratore dell’Enel, azienda che finanziava Legambiente, Wwf, Fai e altre associazioni ambientaliste. «Lo fanno per coprirsi, per mettersi al riparo» mugugnò Grillo». L’Enel, oltretutto, decise di permettere l’allacciamento alla rete degli impianti fotovoltaici (come il suo) e addirittura di rivendere l’elettricità in eccesso all’Enel stessa. Quello che lui voleva. Il suo contratto di fornitura, con apposito contatore, fu il primo d’Italia: e da lì parte la leggenda dell’indipendenza energetica di Grillo.

Il dettaglio è che non è vero. L’impianto di Grillo è composto da 25 metri quadri di pannelli e produce al massimo 2 kilowatt. E lui come visto ne consuma 20. Eppure una parte dell’energia solare Grillo la rivende, stando a lui: «Io in casa ho due contatori», disse il comico al Resto del Carlino nel 2001, «e uno è per l’energia elettrica che compro dall’Enel, l’altro per quella che gli vendo. Produco energia coi pannelli solari, e quella che non uso la vendo all’Enel. Una libidine pazzesca». Misteri della tecnologia, ma probabilmente è ignoranza nostra: se i pannelli coprono un decimo del suo fabbisogno, di che eccessi parla? E perché la rivende? Conviene, forse?

Qui, appunto, interviene Chicco Testa a scoprire che il solare di Grillo se va bene gli alimenta il frullatore e poco altro. A ogni modo le polemiche ambientaliste di Grillo salivano di tono proprio in quel periodo: «Anche Chicco Testa dovrebbe essere ecologista, e tutto quello che sa dire è che ci vuole più energia quando il 90 per cento di energia di una lampadina va sprecata. Non si tratta di produrre più energia, ma di risparmiarla».
Hai capito. Grillo parla di risparmio e ha una fornitura da 20 kilowatt.

Altro discorso riguarderebbe il possesso da parte di Grillo di Yacht che certo non funzionavano a carbone. Il suo magnum di 12 metri, peraltro, affondò n Sardegna nel ’97, con lui al timone. Anche il discorso delle automobili di Grillo sarebbe interessante: un’inquinantissima Chevrolet Blazer, tra altre, e sicuramente un’utilitaria di nome Ferrari (rossa, ovvio) sempre parcheggiata davanti alla discoteca Davidia di Genova, coperta da apposito telone. Lui dirà che è un’invenzione dei giornalisti corrotti.

***
Nb: «Si internet non puoi mentire» dice sempre Grillo, «Ti sbugiardano subito».
A parte che su internet ti sbugiardano comunque (anche se dici la verità) ho messo un paio di errorini nel sovrastante post.
Li trovino.

(Visited 18 times, 1 visits today)

46 Comments

  1. Ma ti piace proprio essere insultato? Un discorso serio sputtanato da un NB fatto apposta per star lì ad attendere insulti.

  2. bell’articolo, anche se dubito un poco della resa del fotovoltaico (che comunque è molto e troppo bassa).

    e fu così che macchianera.net venne invasa dai grillini

  3. facci chi ti paga?
    ma per caso scrivi o vuoi scrivere su libero o su il giornale?
    ma chi cazzo se ne frega di grillo nell’87 o nel 2007.
    e poi perché citare chicco testa? un mostro di incoerenza. guarda caso adesso è per il nucleare. e chi dice di no per lui è demagogico. il nucleare ovviamente serve per risparmiare. mica vorrei usare i pannelli solari.
    di nuovo: chi ti paga?

  4. errori? c’è un “un’ecologista” all’inizio e parecchi altri errori di battitura dopo. poi non saprei.

  5. l’errore è uno solo: che scrivi su macchianera. che cosa cazzo ci stia a fare qui uno come te è un mistero che gianluca neri non riuscirà mai a chiarire.

  6. Sempre valido il vecchio adagio “Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito”. Se poi lo stolto ha come direttore Giordano e come editore Berlusconi credo si arrivi a scrivere reportage interi sullo sporco sotto l’unghia tagliata male.
    Come farne senza.

    s.

  7. Al di là del merito delle cose che dici, c’è un piccolo particolare tecnico di cui bisogna tenere conto.
    Non è detto che un’utenza da 20KW/h sia direttamente correlabile a grossi consumi piu’ di una da 3KW/h. Infatti si parla di potenza erogabile e non di energia consumata.
    Ti faccio un esempio quantitativo. Con utenza da 20KW/h puoi tenere accese 200 lampadine da 100 Watt per un’ora. Con un’utenza da 3 KW/h ne puoi tenere accese solo 30, sempre per un’ora.
    Pero’ con utenza da 20KW/h puoi anche tenere accese 200 lampadine per dieci minuti, e con una da 3KW/h puoi tenerne accese 30 per due giorni. Nel secondo caso stai consumando piu’ energia, anche se hai meno potenza a distribuzione.
    In altri termini: puoi avere una Ferrari e tenerla in garage oppure andare in giro con una Punto tutto il giorno e consumi di piu’ nel secondo caso.
    Poi, secondo me, Grillo ha una Ferrari.

    Fabio

  8. Facci, come già accennato un’utenza da 20KW vuol dire che di picco ha bisogno di 20KW. Probabilmente lui ha qualche apparecchio grosso, e vuole evitare che gli parta sempre la corrente.
    Per il fatto che lui la venda, ha ragione sostanzialmente; funziona così: sostanzialmente il picco dei 2KW lo raggiunge nei momenti di massima insolazione, quando probabilmente la sua casa ha meno fabbisogno. Per cui lui vede effettivamente il contatore che vende in positivo. Poi però la sera il discorso si inverte.
    Rimane il fatto che, malgrado l’efficenza non altissima, con un bel gruppo di pannelli solari e magari qualche generatore eolico piccolino, uno si tira giù e di parecchio le spese di elettricità ovvero di gas (esperienza personale). Per cui il discorso di Grillo tiene eccome. Lui ha il suo stile, ma quella è un’altra questione.
    PS: con 2KW di picco fai più di un frullatore.

  9. Grillo potrebbe avere 65 Ferrari e trecento domestici, il punto è che parla di energia pulita mentre Berlusconi parla a difesa di Mangano, anche dalle civili menzogne di Travaglio, meglio delle sue incivili verità.

  10. Grillo fa l’ecologista con il culo altrui, fa fine e non impegna. Chicco, da bravo ex-comunista, usa i dati dell’azienda che “amministra” per colpire gli avversaria politici. Chicco alza e Facci, anche lui ex-ex-ex, schiaccia a rete.
    In qesto quadretto edificante lascite fuori il fotovoltaico dalle vostre partitine politiche, grazie.

  11. Preciso che non sono un grillino, spero che questo mi permetta comunque di commentare.

    L’articolo e’ un fulgido esempio di giornalismo italiano… al di la’ del titolo dato al post che e’ solo sensazionalistico, cosa significa il fatto che Grillo ha un contatore da 20Kw? Siamo andati a misurare i consumi? Abbiamo le ultime bollette di Grillo? Se le avessimo avremmo delle fonti e dato che il giornalismo si basa sulle fonti potremmo scriverci un articolo.

    A me pare che l’articolo sia basato su una chiaccherata con Testa che ci dice che Grillo ha un contatore di 20Kw, interessante… Ora mi spiego perche’ Facci scrive sul Giornale e non sul Corriere della sera, per esempio.

    L’argomento e’ interessante, ci sono dei produttori di pannelli solari che credo possano dire la loro sul rendimento, e’ andato il Facci a intervistarli? Non mi risulta, o perlomeno non traspare dall’articolo.

    Ripeto, ottimo esempio di giornalismo, complimenti Filippo Facci.

    Saluti
    Antonio

  12. Facci, visto che ami la precisione e non ti sfugge nulla, e visto anche che frequenti gente molto informata come Guzzanti, sai niente di come andò a finire il famoso conteggio delle schede promosso dal Polo e di cui non si seppe più nulla? Mi sembra che questa, a differenza dei presunti consumi di Grillo, sia stata una spesa immensa a carico dei contribuenti. Perché non ci fai su un bell’articolo?

  13. I pannelli solari producono energia quando c’è il sole, quindi se durante la loro produzione (che sia di 2KW/h o altro) tu non la usi, quella è energia in eccesso. Poi magari la sera ne consumi più di quella che hai venduto, ma almeno quella che hai prodotto non è andata sprecata.

  14. Immagino che Grillo a casa abbia anche un piccolo studio video (visto che è il suo mestiere…). Con 3kW le luci a scarica o i faretti da 1000W non si possono usare. Ma immagino che queste siano considerazioni troppo complicate per un Facci.

  15. Con questo scritto Facci si gioca buona parte della mia simpatia. Non per l’attacco a Grillo, che per me non esiste più, neppure come comico, da quando ha speso vergognose parole nei confronti di Welby. Ma per le castronerie sul solare. Se interessa approfondire, il posto giusto è http://www.aspoitalia.net/ non certo Chicco Testa.

  16. Grillo è un genio! E’ l’unico che riesce a farsi pagare per tenere un comizio ed in questo il nostro futuro presidente del consiglio ha molto da imparare.
    Comunque pur trovando il suo moralismo ed il suo populismo semplicistico francamente irritanti, questo approccio all’americana nel fargli le pulci su alcune presunte piccole incoerenze è ridicolo anche da parte di uno che fa della provocazione il suo sport preferito.
    Che Grillo si sputtani 400 kw, giri in ferrari o si trombi le veline sono comunque francamente cazzi suoi.

  17. Facci, davvero, continuo a non capire perché vieni a scheccheggiare su Macchianera se poi quando ti mettono con le spalle al muro ti riduci a chiudere i commenti ai post. Fai prima ad aprirti un blog tutto tuo e i commenti non attivarli nemmeno, fatti spiegare come si fa da quell’ominicchio di Luca Sofri. Pensaci: avresti il grandissimo vantaggio di farci sentire il rumore delle tue unghie sugli specchi senza dover patire l’umiliazione di farci sentire pure il rumore del tonfo quando cadi…

  18. Riporto qui il commento che volevo postare nel precedente post di Facci, prima che lui decidesse di chiudere la discussione.

    Sono leggermente sconcertato e perplesso dalla capacità di Filippo Facci di accusare altri di faziosità quando lui nelle televisioni di un tale signore per cui lavora emana faziosità e capacità di rigirare la realtà già alle 9 di mattina, quando nella trasmissione Mattino Cinque cerca di convincere casalinghe disperate che Veltroni c’ha una faccia davvero inquietante perche’si pubblicizza anche sull’Unità, giornale fastidiosamente fazioso – dimentica stranamente però la faziosità di giornali e reti (studio aperto, tg5, il giornale …) di quel tale signore per cui lui lavora, dato che evidentemente non la reputa già cosi fastidiosa. Mi si potrebbe spiegare?

    Perche’ Facci non chiarisce?

  19. Facci, tu e quelli come te siete il motivo per cui migliaia di persone parteciperanno al V-Day del 25 aprile…
    Già il solo liberarsi di certa stampa sarebbe una soddisfazione impareggiabile!
    Trovo offensivo il fatto che si liquidino i cosiddetti “grillini” come seguaci di qualche tipo di santone.
    La gente pensa, ragiona…e la valanga di insulti che puntualmente seguono un tuo post ne è la dimostrazione! :D

  20. Ci manca che io abbia le bollette di Grillo, adesso.
    Però tutti gli adulti dovrebbero sapere (pocho, tra voi) che più kilowatt hai a disposizione e più le spese fisse (il noleggio del trifase, ecc.) crescono esponenzialmente. Cioè: nessuno si fa mettere 20 kilowatt se ne consuma 3, sarebbe antieconomico e Grillo è notoriamente attento al soldo. Io ho 10 kilowatt (ma monofase) e per ragioni varie ho oensato varie volte di metterne 15 o 20, ma costa un botto, ergo non l’ho fatto.
    Chi regge 20 kilowatt è perchè li consuma o ha dei picchi da paura.

  21. Facci guarda che Procellaria ha detto che Grillo ha scritto cose vergognose su Welby, non te!
    Ammazza quanto sei infallibile!

  22. >> Chi regge 20 kilowatt è perchè li consuma o ha dei picchi da paura.

    scusa Facci, ma se pure tu ci hai “pensato varie volte” di mettere il 20Kw vuol dire che non è una cosa così astrusa.
    E siccome tutti quelli che conosco che hanno 10, 15 o 20Kw lo fanno per i picchi (tipo set di americane da usare per registrazioni video) non vedo cosa ci sia di strano con Grillo.
    Un conto è dire “ho le prove che consuma 20 e produce 2”. Tutt’altra cosa fare supposizioni diffamatorie contro uno che ti sta sul culo. Risulti poco credibile a prescindere dal fatto che tu possa aver ragione.

  23. Ma sai leggere? Ma l’hai sentito Grillo? Non ci sarebbe nulla di strano nell’avere 20 kilowatte, da parte di Grillo, se non facesse prediche sul risparmio di energia e se non avesse la raccontato la balla che lui fa tutto col solare.

  24. Peccato, una volta i post intelligenti erano in numero maggiore rispetto alle vaccate.

    Dopo l’ennesimo post di questo tipo, Macchianera non ha più ragion d’esistere tra i miei feed.

  25. Ma andatevene: fuori dai coglioni.
    Non capisco, coloro che mi odiano tanto, perchè mi seguono sempre come cagnolini. Bavosi, peraltro. E ignoratemi.

  26. Guarda Filippo, al di là di quelli che nei commenti volano bassi (e gli ignoriamo) credo che l’obbiezione che ti fa Fabrizio (Darwin) andrebbe presa in considerazione.

  27. Certa gente pur di non essere ignorati preferiscono essere insultati. E riempiamola questa inutile esistenza

  28. David, è vero, ne ho tenuto conto. E’ un discorso interessante, ma non inficia in sè gli alti consumi (se il capo ell’Enel dice che Grillo consuma come un piccolo paese, avrà avuto le sue ragioni) che peraltro sono la fossazione di Grillo, il quale dice sempre che l’energia bisogna risparmiarla, non produrne di più. Ebbene, se tutti facessero come lui saremmo rovinati.
    Io ho 10kw perchè casa mia è occasionalmente uno studio cinematografico. 10kw sono un’enormità da piccola impresa.

  29. E se il problema della scarsità delle risorse non fosse alimentato ad arte, per giustificare all’opinione pubblica (generalmente credulona alle prospettive di catastrofi), speculazioni inaudite? Nessuno vede un nesso tra il costo esagerato del greggio e la forte liquidità delle finanza islamica?

  30. Non ha alcun senso parlare di potenza impegnata al contatore perchè tutte le valutazioni di convenienza del fotovoltaico si fanno sulla base dei consumi ANNUALI.
    In un anno un impianto di 2 KW di picco produce, alle nostre latitudini, circa 2000 Kwh.
    Solo se il tuo consumo è almeno pari a 2000 KWh ti viene sottratto TUTTO dalla bolletta, quello che resta lo paghi alla tariffa che hai con il fornitore e quei 2000 KWH che hai prodotto ti vengono PAGATI 2000 x 0,4 €/KWh (circa) = 800 €.
    Ogni anno per 20 anni così ti ripaghi l’impianto.

  31. bravo facci continua così, prima o poi qualcuno si accorgerà di te e andrai a far parte del gruppo di incompetenti nelle trasmissioni che contano. Facci scherzavo….lascia perdere e trovati un lavoro vero.

  32. Ma, guarda, a parte quelle che ho rifiutato (Costanzo, Chiambretti) sono già stato in tutte le trasmissioni che contano: non che sia granchè, è solo per puntualizzare. Sull’incompetenza media hai perfettamente ragione.

  33. dannazione!

    avete tolto il mio elegantissimo commento su saltari o come cz si chiama

    non e’ giusto che gentaglia come facci e altri consumino il mio stesso ossigeno

    davvero

  34. Ma ti rendi conte che cavolo di discorsi fai????????
    A parte che sono sicuro che ci sara’ qualcuno che ti paga per dire queste cose,ma prima di dirle dovresti informarti meglio, dato che nn penso che tu nn sia un esperto dell’ argomento!!!!Io che studio ingegneria ti posso assicurare che ad affacciarsi alla mentalita’ del fotovoltaico c’e’ solo da guadagnare.
    E poi smettila di fare discorsi sulla villa di Grillo e sulle sue macchine,a nessuno fraga di queste cose!!Io nn sono un fan di Grillo,ma il discorso che fa sull’ uso del fotovoltaico per consumi nn troppo eccessivi(come le abitazioni) ha un senso!!!
    Per concludere,smettila di dire cavolate,oppure fai un favore a tutti:cambia lavoro!!

  35. Se il capo dell’ENEL dice che Grillo consuma come un piccolo paese si vede che Grillo dice qualcosa che a Chicco Testa non sta bene.
    Come consumare di meno, non costruire centrali nucleari, ecc.
    Conflitto di interessi divergenti, da cui ne deriverebbe un confronto onesto ed utile.
    In un altro Paese.

  36. Per Leo: sovente affitto casa per spot pubblicitari o fotografie per giornali, cataloghi ecc. Nessun film (ne ho rifiutato uno) ed eccezionalmente televendite, scherzi a parte, roba varie che mi procurano alcune apposite agenzie. Ma adesso sto per vendere la casa.

  37. Il sorcino qui sopra non sa neppure chi sia ora Chicco Testa e si fa bello con i “conflitti di interessi divergenti”.

  38. Grillo e l’energia …

    La realtà dei fatti: il nostro tenore di vita che – in mancanza di reali alternative energetiche – continuerà come in passato a basarsi principalmente sull’attuale disuguaglianza planetaria rispetto allo sfruttamento delle risorse energetiche.

    In pratica ciò non altro significa che mantenere in atto l’eterna lotta per la sopravvivenza tra ricchi e poveri del pianeta. Il dilemma, semmai, sta proprio nel fatto che una parte di noi si illude che questo orrore venga meno facendo delle prediche morali.

    http://new-italy.net/risorse/innescare-la-rinascita-italiana-iii-alla-vigilia-di-una-svolta/

  39. torniamo A COSE SERIE ! GRILLO OFFENDE ? BERLUSCONI POCHI ANNI FA DISSE CHE NON CREDEVA CHE IN ITALIA ESISTESSERO TANTI COGLIONI PER VOTARE CENTRO SINISTRA ! BENE ALLORA HA OFFESO 11 MILIONI DI ITALIANI ! GRILLO RACCONTA BALLE ! ??? BENE ALLORA BERLUSCONI COSA FA ? DISSE :NON MI SIEDERO MAI PIU CON BOSSI AD UNA TAVOLO PERCHE E UNA PERSONA TOTALMENTE INAFFIDABILE ! CARO SERVO FACCI !!!!!!!!!!!!!!!!! MEGLIO UN VAFFANCULO DI UN MANGANO EROE! MANGANO E OMERTOSO ….!!! SANSONITE VENDE VALIGIE !! COMPRANE UNA IN SCONTO CON I SALDI ! PERCHE TRA 2 ANNI SEI PER STRADA ! IO SCRIVERO AL POSTO TUO ! NON SEI UN GIORNALISTA ! E SE I BLOG SONO PIENI DI INSULTI A TE E PERCHE NON FAI INFORMAZIONE MA LECCHI IL CULETTO ! CAPITO?????????? SONO INCENSURATO ! FIGLIO DI MEDICI .. HO 2 LAUREE E NON HO UNA LIRA MA NON PER QUESTO VENDO IL CULO ! FACCI FLOP DEL GIORMALISMO ! GRAZIE BEPPE ! 10000 DI QUESTI GIORNI !

Rispondi