Il SuperTuesday di Macchiaradio

Macchiaradio SuperTuesdayQuesta sera a partire dalle 23, su RadioNation 1, va in onda la puntata speciale di Macchiaradio dedicata al commento del “SuperTuesday“.
Si va avanti fino a notte inoltrata.

In studio per questo evento d’eccezione: Matteo Bordone, Laura Carcano, Filippo Facci, Paolo Madeddu, Ilaria Mazzarotta, Gianluca Neri, Luca Sofri, Guia Soncini, Simone Tolomelli.

Chi perde la puntata potrà rifarsi con il podcast.

Si può intervenire in trasmissione chiamando il numero di telefono che verrà comunicato nel corso della diretta, o utilizzando Skype, a patto, ovviamente, di possedere un microfono e di avere scaricato il programma.

MacchiaRadio PodcastSe hai perso la puntata, puoi sottoscrivere il podcast di RadioNation ed ascoltarla in differita sul tuo PC o lettore Mp3 all’indirizzo http://www.macchianera.net/podcast.xml
(o cliccare qui per aggiungerlo in iTunes).
…oppure puoi riascoltare la trasmissione
in questa stessa pagina, cliccando “Play”

Se vuoi interagire in diretta con il programma, entra nella solita chat IRC di RadioNation cliccando sul link “Continua a leggere…” sulla destra, oppure qui. Se invece utilizzi un programma in grado di collegarsi a IRC, è sufficiente cliccare qui.


Se la volete a pagina intera, cliccate qui.
(Visited 21 times, 1 visits today)

13 Comments

  1. provo ad ascoltarvi ma sento solo uno che canta quando mi innamoro quando mi innamoro, ecc. e poi ferrè non risponde al telefono. comunque volevo solo darvi un bacio e dire la prossima volta vengo. son la mari, una vostra amica

  2. Cronaca del supermartedì su radionation: ore 21.30 la chat è alquanto affollata, saluti, bla bla. Ore 22.00, qualcuno si chiede se ci sarà ritardo, ma essendo una cosa fisiologica si va avanti cazzeggiando, con in sottofondo la playlist peggio assortita della storia, una canzone urenda dopo l’altra, da aprirsi le vene. dopo mezzora cominciano i mugugni, la musica come dicevo non aiuta. Dopo un’ora si sente puzza di sola, si rincorrono le voci su possibili crash di Window Vista o grappa versata sul mixer, intanto il nervosismo cresce. Alle 23.40 quando già qualcuno ha gettato la spugna andandosene a nanna si comincia a sentire gracchiare dagli altoparlanti qualche voce. Per almeno 3 o 4 minuti la saturazione è da paura, i nostri eroi pare non essersi manco accorti di essere online con i volumi a palla. Finalmente il fatidico “Dietro i microfoni” e si comincia. Scontato, tutti o quasi tifano per Obama, detto il nero, il negro, lo scuro e quant’altro. Hillary non attira simpatie, su McCain ci si chiede se sia quello delle patatine (no). Comincia il giochino delle capitali dei vari stati coinvolti, difficile ma Bordone e compagnia si arrangiano. Ci stupiamo degli effetti speciali CNN, ma scopriamo che su Sky la mattina fanno anche di meglio. Si nota comunque la differenza tra i commentatori politici nostrani e quelli americani, un certo nonsochè. Ogni tanto arrivano i poll, che appassionano nelle prime ore Sofri e Sasaki, ma dopo qualche ora si capisce che un risultato chiaro si avrà come sempre dopo tantissime ore, e l’abbiocco scende su tutti. Dopo 3 ore e mezza di trasmissione Bordone ha fatto la battuta, una donzella in studio ha sparato un bestemmione (niente nomi tanto c’è il podcast). Quindi si capisce che la nottata volge al termine, Sasaki reclama le coperte, Sofri idem “Dietro i microfoni c’erano:” E buonanotte ar secchio.

Rispondi