Per il resto sta bene, grazie

Pallino - 10° compleannoPartiamo da due presupposti semplici semplici.
Il primo è che siete così tanti a pensare che i blog e relativi tenutari sappiano solo parlare di sé e del proprio ombelico che tanto vale specificarlo prima: questo sarà un post ombelicale. Del tipo, per intenderci, di cui la collettività può sbattersene senza che per questo debba andare incontro alla dannazione.
E comunque, se ci pensate, l’ombelico è una cosa grandiosa, sottovalutata, che nasconde inaspettate sorprese. Già il fatto che solo a nominarlo Giuliano Ferrara si incazzi me lo rende simpatico.
Poi, un giorno, scoprirò (perché nessuno ancora è stato in grado di spiegarmelo) perché sulla spiaggia alcuni bambini della mia età ce l’avevano rivolto in dentro e altri all’infuori (la mia teoria è questa: che all’infuori è durato una stagione e poi è passato di moda).
Il secondo è che, per quanto ad alcuni possa sembrare strano, anche io ho una mamma:

(svegliato di soprassalto, ancora nella fase R.E.M.) Pronto?
– Ciao sono io, senti…
– Dimmi…
– Tu hai un blog vero?
– Eccerto.
– Allora, non è che potresti fare una cosa, che Gianmarco si vergogna?
– Sul blog?
– Sì.
– Dimmi.
– Oggi è il compleanno di Pallino, ha fatto dieci anni: gli abbiamo fatto la festa e le foto. Le metteresti sul blog?
– Le foto del cane?
– Sì.
– Mamma, faceva bene Gianmarco a vergognarsi.
– Dai! Ci sono anche le candeline!

[sei ore dopo…]

– Pronto?
– Ho guardato il blog e ancora non hai messo su quella cosa di Pallino.
– Quale cosa di Pallino?
– Quella che ti ho detto.
– Perché, ci siamo sentiti al telefono oggi?
– Sì, mi sa che stavi ancora dormendo. Ti ho chiesto se mettevi sul blog le foto del compleanno di Pallino.
– Ah, mi stai dicendo che è una cosa successa veramente?

Ora, chiariamo: a parte questa cosa del cane, mia mamma sta bene. E’ una donna forte, intelligente, indipendente, immediata, e sta simpatica a quanti di voi hanno avuto modo di conoscerla.
E’ anche palindoma, mia mamma. Da nubile si chiamava Irene Cristina, laddove Cristina era il cognome. Poi si è sposata, ha adottato il cognome del marito (così, tanto per chiarire che la cosa non è stata fatta apposta), ed è diventata Irene Neri. Arrivo al punto: Irene Neri letto al contrario è sempre Irene Neri.
Certo, poi c’è questa cosa del cane, ma sono cose su cui si può sorvolare – secondo me -, se sei palindromo.

Quindi ecco la foto del cane.
Se state pensando che siamo una famiglia di rincoglioniti non credete di essere poi così originali: è la stessa cosa di cui è convinto anche il cane.
E andateci piano coi i commenti, che le mamme sono gente sensibile non abituata alle cattive maniere.
Inoltre impiegherei il tempo che mi resta da qui all’andropausa per spiegarle cos’è un troll.

(Visited 6 times, 1 visits today)

16 Comments

  1. Gabriella-troll-mode-on
    la foto del cane potevi risparmiartela
    io infatti metto i video (anche perché di cani ne ho due. E avevo il gatto. E ho un gatto a mezzo servizio – dorme solo da me. E curo il pappagalino di mammà. E mi occupo dei due acquari del fratello. E avevo un cavallo. E due tartarughe. E un giorno avrò anche un San Bernardo)
    tiè!
    ;)

  2. Signor Neri,
    mi ha fatto ridere di cuore, soprattutto per la questione palindroma, troppo sfizioso.
    E comunque la sua mamma ha fatto bene: i compleanni dei cani sono da festeggiare come per i “cristiani” e ha fatto bene anche lei a non vergognarsene e a renderci partecipi.
    Del resto, se non si vergogna manco la bestiola a fare “Dolce Remy”(nel ruolo di Remy)…

    P.S.
    Al primo troll,
    chiuda pure la baracca per protesta e asperga il suddetto col primo vaccino antirabbia che le capita sotto mano.
    In alternativa, incendi un sacchetto di munezza e lo ponga alla finestra. Così, per solidarietà.

  3. Comunque nella vita di un cane 10 anni è un traguardo importante ed è giusto festeggiarlo degnamente.
    Tra l’altro sono contento di scoprire che anche lui preferisce la Coca-Cola invece di quell’altra.
    Tanti auguri a Pallino dunque :)

  4. La Mamma è sempre la Mamma… e tu sei un peracottaro D.O.C. perchè, lo sappiamo tutti, prima della Signora Irene… il primo che voleva far gli auguri a Pallino, il simpatico quadrupede,pubblicamente… eri tu :-)

    Tana per Neri!

  5. tutta invidia per quinto fufio. al cui proposito: trovo scandalosa la fine del diario relativo all’iniziativa “rinuncia a un cappone oggi per salvare un feto domani”. il paese ha diritto di sapere che ne è di quinto fufio. credo mi rivolgerò a forum bau, sempre che non scoppi prima tra le mani a rita. http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=232183&START=1&2col=

  6. c’è della rassegnazione negli occhi di quel cane, ci leggo “a 70anni mi trattano ancora da bambolotto”.
    per la serie età canine il mio cane è del 1990 e trotterella ancora orbo ma felice.

  7. Gianlu’, scusa se sono brutale, e non credo che te lo meriti, ma a me fa molta più simpatia la foto di Pallino che il calendario di Second Life, eh… Comunque auguri e una grattatina dietro le orecchie a Pallino.

  8. Io ti voglio bene perché smascheri il rapporto Calipari, fai il calendario di SecondNation, fai a cazzotti con chiunque su qualunque cosa e poi posti le foto del cane perché te l’ha chiesto la mamma.
    No, veramente.

  9. Caro Neri, tu sei un grande, l’ottava meraviglia del mondo!! Un monumento mondiale all’umorismo: ma dov’eri – anzi dov’ero io,accidenti a me – in tutti questi anni? Grazie per avermi fatto ridere di gusto…auguri a te e a Pallino, vi auguro di arrivare a 150 anni sani, forti e grintosi

    Un abbraccio

    Carlo Asili

Rispondi