19 Comments

  1. ma in fondo, chi può veramente sapere la ragione del calar delle tenebre? Per far sospirare gli innamorati? Per ispirare i poeti? Per infondere angoscia nell’animo dei peccatori? Per dare operosa pacatezza al lavorìo incessante degli uomini di scienza? Per mandare tutti costoro a raccattare mignotte sui viali?

  2. ci ho messo un po’ a capirla… anche questo abbassa la cultura scientifica media? :D
    (bella assai) :D

  3. Interessante poi notare il link che hanno testé aggiunto: “Dì la tua”. Con l’accento. Corsi di aggiornamento anche per il Corriere?

  4. l’ho letta da parolevaligia e non l’ho capita (anche se l’ho commentata, ma si sa che sono due cose distinte). L’ho letta qui e non l’ho capita. Poi mi è venuta l’illuminazione. Poi mi chiedo perché nei purity test ho sempre risultati così infimi.

  5. “ma se il 60% non sa perchè viene la notte,a cosa servono i corsi di matematica e italiano?”

    A sperperare denaro pubblico per insegnanti nullafacenti, ma votanti.

    Invece di mandarli a fare in culo li si premia. Praticamente un incentivo a raggiungere il 70% per il prossimo anno.

  6. Pensavo che la notizia riguardasse veramente l’educazione sessuale nelle scuole. Con questa sinistra ci si può aspettare di tutto, anche che obblighino a spiegare ai bambini di 6 anni che se non vengono di notte è perché sono strani.

    Comunque io ho scoperto la polluzione notturna circa all’età di 11 anni, quando, leggendo il “De Trinitate” di Sant’Agostino trovai un passo in cui questo grandissimo uomo spiegava che alcune volte le immagini del sonno possono essere talmente suggestive da provocare fuoriuscita di seme.
    Poi “Il Giovane Holden” ha fatto il resto.
    E che ci vuole? Altro che scuola di stato. Chiudetele tutte. Homeschooling e basta.

Rispondi