Il bestione

Ammettiamolo: non ci fanno simpatia. Non oggi, neppure ieri. Loro sono quelli che hanno un bollino cerchiato di rosso con numeri tipo: 60, 70, 80, 100 al massimo. E con quel bollino sorpassano a 120. Si sorpassano tra loro impiegando una vita. E se sulla corsia del sorpasso ce li hai davanti, preghi iddio che il solito stronzo, col coupe ambizioso quanto una Ferrari, si accorga un attimo prima di venirti addosso che esisti anche tu, con la tua lumaca-800-di-cilindrata.. Loro sono quelli che ti guardano dal piano superiore mentre arrivano frontali e ti sfiorano, facendo sobbalzare sempre la tua lumaca cilindrata 800 con lamiera di pasta sfoglia. Loro sono quelli che, se li incontri in autogrill, ti fanno la tac tridimensionale. Loro sono sempre quelli sudati, stropicciati. Quelli che d’estate trasportano curdi e pakistani nei loro cassoni di fuoco. Loro sono quelli che si fanno lasciare in una piazzola di sosta dell’autostrada e vanno alla polizia a raccontare di essere stati rapinati. Sono anche quelli che infilano tre tonnellate di merce in più del consentito sul camion e cento euro nella carta di circolazione per il poliziotto che chiede i documenti.
Hanno tanti motivi per farlo:
Vengono pagati quattro soldi a viaggio.
Pagano il gasolio, l’assicurazione e le tasse.
Hanno famiglia.
Soffrono la concorrenza sleale dei Rumeni.
Noi no.

(Visited 23 times, 1 visits today)

37 Comments

  1. Beh, M…grazie!

    Quando alla campana postatrice, cioè Gabriella, credo che gli interventi di Pepitol e M abbiano detto con chiarezza che non si può rimanere ostaggi del fatto che se parlo a voce alta di giorno sveglio il nonno e se parlo a voce alta di notte sveglio il pupo, per cui posso solo bisbigliare.

    In generale, pensi che i miglioramenti complessivi che ottenero i lavoratori in Italia dai tardi anni ’60 in poi (ora in buona parte sfumati), siano stati ottenuti chiedendo sempre “scusi, con permesso, ma si figuri e presenterò”?
    Credo anche che il contesto così diverso da allora non renda risolvibili i problemi con la sola lotta dura e scioperante: molti imprenditori prendono su e vanno in Paesi più poveri e soggiogati al potere padronale e bona lè, tanto per dire.
    però, il fatto che lo sciopero duro non sia sufficiente nulla toglie al fatto che sia necessario.

    Te lo dico in latino, perchè ero forte nella terza declinazione: non modo sed etiam.

    E magari, sì, sborra meno, patachetta.

  2. E, caro Spider, non tutti si riservano di fare i froci col culo degli altri. Fra le altre cosette, gestisco un’agenzia di spedizioni e in questo momento stanno cominciando a muoversi una ventina di miei camion che sono stati bloccati fino a oggi. Ti vorrei far vedere le emails dei miei clienti, non e’ che mi stiano esattamente ringraziando per i ritardi. Per quanto concerne i miei autisti polacchi, che non c’entrano un cazzo, mi indirizzano sms che, a capirli, farebbero sbiancare di sdegno Daniele Luttazzi, per quello che vorrebbero farmi.

  3. Piti, quanto sei bello/a.
    il dialogo tra due cacciatori sordi lo conosci?
    vai a caccia?
    no, vado a caccia
    Ah, pensavo andassi a caccia
    nooo, vado a caccia
    peccato, se fossi andato a caccia, sarei venuto con te
    nooo, vado a caccia, però nessuno m’accompagna…

    e si può continuare per ore
    tu a farmi dire che lo sciopero non mi fa mangiare la mozzarellina
    io a farti capire che lo sciopero è un diritto sacrosanto, ma non è una calata di barbari.

    Domani se i ferrotranvieri decidono di bloccare treni, pullman, metro a tempo indeterminato e senza servizi minimi essenziali, portati la maglietta di lana per aiutarli nella protesta dura e pura.

  4. ;D sì, passa è meglio. Perché dovresti essere un po’ più chiaro tu quando dici che cerchi di far star meglio i tuoi dipendenti, e a distanza di qualche settimana dici di ricevere sms ultraluttazziani.

  5. Piti, un’ultima cosa, poi veramente non ti scoccio più: campana postatrice?
    nella valanga di aggettivi che usi, questo che apporto dialettico ha al tuo discorso?
    potresti precisarlo?
    perché sono sicura che mi divertirò un mondo.

  6. Davvero continuo a non capire la contraddizione tra il cercare di pagare adeguatamente il personale (ma quassu’, ammetto, e’ piu’ facile) e il fatto che gli autisti siano incazzati per i blocchi stradali in Italia.

    Ma, siccome sono umile e mansueto, accetto i miei limiti di comprendonio e ri-passo.

  7. campana = donna della Campania
    postatrice = donna che scrive un post

    scusa, troppi aggettivi

    bastava cretina

  8. quelli che hanno una tesi:

    unilaterale, inscalfibile, sorda, aggressiva, sarcastica, tassativa

    e poi si offendono se qualcuno li ripaga con ugual moneta

    oh yeah

  9. Forrest Gump: stupido è chi stupido fa.
    Bianchi è un cognome tipico campano, come Esposito.
    Baci dalla Campania.

  10. PS io vado a lavorare in bicicletta (450 mt da casa al lavoro) e se domani fanno sciopero i ferrotranvieri, visto che sembri capire solo le cattive, me ne sciacquo i pendenti. E poi me li insapono e poi me li risciacquo.

    E’ una personalizzazione incongrua? Magari assomiglia a quella di chi se la prende con i camionisti perchè le guardano le sise.

  11. M, capisco che vivi in un paese straniero con una lingua diversa, ma un po’ d’italiano, almeno nella forma elementare: i miei autisti polacchi, che non c’entrano un cazzo, mi indirizzano sms

    significa che li indirizzano a te, che le espressioni ultraluttaziane sono per te.
    No? naaaa non è così, vero?!
    va bene
    mo’ però m’avete scocciato col solito giochino di buttare la discussione sempre sull’astio. Nessuno prima di te e piti aveva esacerbato i toni.
    Sono tentata dal cancellarli i vostri commenti, e le risposte che vi ho dato finendo da cretina nel trappolone. Se non lo faccio è perché poi me la menereste con la censura di chi si sente offesa e ripagata da ugual moneta.
    Continuate da soli

  12. PS io vado a lavorare in bicicletta (450 mt da casa al lavoro) e se domani fanno sciopero i ferrotranvieri, visto che sembri capire solo le cattive, me ne sciacquo i pendenti. E poi me li insapono e poi me li risciacquo.

    ahahahahahahahahah
    formidabile
    poi io bado ai cazzetti miei

  13. Gabriella a me sembrava di aver espresso le mie opinioni, senz’altro diverse dalle tue, senza chiamarti in causa o indirizzarti dell’astio.

    Ti ho solo detto che lo spiegone un po’ semplicistico potevi risparmiartelo, e anche il finale un po’ arrogante, che presuppone che noi siamo dei deficienti disinformati. Le opinioni a volte sono diverse anche in presenza della stessa quantita’ di informazioni e intelletto, tutto qui, e quello che infastidisce e’ che gli autori sembrano presupporre di averne sempre un po’ di piu’, invece.

    Per il resto cancellali pure i miei commenti, non e’ che ci sia dentro la formula per la fusione fredda.

  14. “cent’anni di women’s lib per ritrovarsi a discutere con delle povere presuntuosette”

    Be’, ti ha cucinato come un bollito… poi fai tu.

  15. Ma questa signora Gabriella che lavoro fa per sapere tutte queste cose? Se è giornalista allora è giustificata visto che siamo invasi da questo esercito di parlanti che ci insegnano a vivere a pensare e non risolvono nulla. Beati coloro che parlano, direbbe qualcuno, perchè loro tengono il potere e i fili di noi burattini. Io sono impiegata, ha qualche luogo comune anche sulla mia categoria che ignoro?

  16. giornalista: esercito di parlanti che ci insegnano a vivere a pensare e non risolvono nulla. esssa, tu in un luogo comune ci sei caduta da piccola probabilmente.

  17. Un momento.
    questo non e’ uno sciopero.
    E’ una serrata.
    Gli autotrasportatori in rivolta sono padroni del mezzo di produzione.
    La loro associazione di categoria si chiama Fai Conftrasporto ed e’, in buona parte, un sindacato padronale, il cui presidente, Paolo Ugge’, (Forza Italia), e’ stato sottosegretario ai trasporti del governo Berlusconi.
    Chiamare questa serrata padronale o, meglio, “padroncinale”, “sciopero” serve solo a criminalizzare, ancora una volta, di fronte alla pubblica opinione, un legittimo (e in qualche misura autoregolamentato) diritto sancito dalla Carta Costituzionale, con una confusione di termini e diritti fra serrata e sciopero non so quanto involontaria.
    La serrata è giusta? E’ sbagliata?
    Fate voi, ma serrata è.

  18. Come, M, non hai capito il riferimento di Grabriella alla tua aziendina in Polonia? Vedi, Gabriella-dietrolaspocchianiente-BIanchi, stava semplicemente cercando di rendere manifesto a tutti che non sapeva che ca**o risponderti, e però, voleva fare vedere che ti aveva risposto qualcosa di sarcastico. Quindi, si sta parlando di rivendicazione dei diritti? Ecco che lei dice , ma come , proprio tu che vivi in Polonia? Lei non sa niente di come tu tratti i tuoi dipendenti, però, doveva pur rispondere qualcosa. OH, neanche io so come M tratti i suoi dipendenti, ma io non ne parlerei tanto per scrivere qualcosa.

    E come al solito, quando se la vede brutta, Babriella vira sul vittimismo. Vedi l’accusa di essere astiosi quando è stata lei la prima ad usare i suoi soliti toni saccenti( il disegnino da fare a Piti ) Ma perchè la commentate?

  19. Oh, Mj! brava, perché mi commenti, visto che commenti solo chi commenta che ha commentato chi commentava sul commento a proposito del commento. Va, va…

  20. ” visto che commenti solo chi commenta ”

    Appunto. Non commento te. Scrivo delle cose per gli altri. Sforzati e forse ci arrivi.

  21. @ Carlos: mi sfugge quando e dove sono stato cucinato, anche perchè alla mia età inizia a volercene, del tempo e del metano per cucinarmi. E come non mi risulto bollito, non trovo bolliti nemmeno gli altri che non le hanno dato ragione, M, MJ, Pepitol, Alessandro.
    ha continuato la sua sfilza di velenosità banali, che a sentir dire che non va bene occupare le strade, e il paese civile e la rava e la fava lo sanno dire anche al tg2. E’ andare oltre e mettersi nelle ragioni anche di chi non è dei tuoi (e io non non ho la patente D, per capirci) che rende un argomentatore intelligente, interessante e in grado di bollire me, te e domineddio. Però, GB queste qualità non le ha mostrate. Manco p’o’ cazzo.

    Direi che la permalosa, acida e settaria postatrice ha solo insultato a tutto tondo, tirando fuori argomenti non calzanti e ignorando una serie di rilievi. Però, forse devi tenerle aperto il sacco delle stupidaggini.

  22. ciao, Morosita. Leggi il post e gli commenti di risposta di GB e poi onestamente dimmi se non si tratta di un tono da pallone gonfiato. Leggine, l’unilateralità di chi ha tutte le ragioni in tasca, il tono e le parole di sufficienza (totalmete sprporzionate rispetto al commpitino che compila), la mancaza di emaptia e di ascolto alle ragioni di chi pensa in modo diverso e argomento il suo diverso pensare. Onestamente…

  23. Porca miseria, ieri nel contraddittorio non mi sono applicata ero rinco dalla play…Onestamente, sì Piti, onestamente la penso come te. E’ lui secondo me..Sei tu? Però mi avresti rifilato nel commento almeno un “sei una totale cretina”…il dubbio resta.

  24. Laura2, non vorrei smontare la precostituzione di un’argomentazione autoassolutoria, in base alla quale io affibierei del cretino a prescindere.

    Lo affibbio a ragion veduta, se, quando, nel caso, a chi – a mio personalissimo opinabilissimo modestissimo giudizio- in quel momento si incarognisce a sosenere tesi cretine.

    Non lo uso come il buongiorno e buonasera, se alludi a questo.

    Comunque, sì, it’s me, sono quel piti dell’altro giorno e mi fa piacere che tu sia d’accordo con me e ti ringrazio!

  25. Piti @
    Non è la prima volta che leggo i tuoi commenti su macchianera e pensa, il più delle volte ne ho pure condiviso il senso. Questa volta però no. Secondo me hai torto, sia nel merito del post (lo sciopero dei camionisti) quanto nell’atteggiamento. Hai sempre risposto con un tono antipatico e inutilmente accidioso. Al contrario ho trovato le risposte di Gabriella perfette per contenuto e misura. Nell’insieme mi è sembrato che tu ne sia uscito con le ossa rotte. Mi sono sbagliato? Forse, ma questa è la mia impressione.

  26. @ Carlitos
    Ti ringrazio per il tono rilassato del tuo ultimocommento. Se ne sente la mancaza di toni simili, su questo blog che mi pare purtroppo sempre più frequentato da aspiranti chissàche, sempre in punta se qualcuno li contraddice anche solo un po’.
    Ovviamente, non concordiamo sul merito del topic, ma questo non è poi così grave…

  27. M @
    “Pero’ accidioso non significa quello che pensi tu, Carlos.”

    Hai ragione, accidioso significa altro…io intendevo acido, aspro.

  28. Gabriè, fammi il riassunto che non ho capito un cazzo. Ch’è stato? Ch’è succieso?
    Ma tu hai spiegato bene che vivi sotto il 41° parallelo? :) E “loro”, quelli che contestano il tuo post, hanno capito bene cosa vuol dire vivere al di sotto del 41° parallelo? :) Così, giusto per sapere.

  29. Difatti si sono accontentati degli aiuti acquisto carburante.
    Dunque ne riparliamo tra poco.

1 Trackback / Pingback

  1. url

Rispondi