Lei non sa chi sono io

Marcello Dell'Utri - EPolisCaro editore dei miei stivali,
non ci conosciamo. Sono uno dei suoi collaboratori e da circa 1 anno ho una rubrica fissa sul suo giornale, a pagina 6 in fianco all’editoriale.

In questa rubrica racconto Milano. E’ una rubrica di opinione, ma visto che la mia opinione non conta granché, diciamo che è una rubrica di costume. Una rubrichina che non si sbilancia, perché in questo Paese devi sempre stare attento a quello che dici e a come lo dici. La scrivo di sera da casa mia mentre mi faccio le canne in compagnia dei miei amici. Il telelavoro, che vantaggio indiscutibile.

Ma conosciamoci meglio, cosicché lei sappia con chi ha a che fare.

Ho poco più di vent’anni, non faccio la giornalista né intendo diventarlo. Scrivo perché mi piace. Scriverei anche gratis purché nessuno venga a dirmi cosa e come, infatti lei non mi paga neanche. O meglio, mi ha pagata il primo trimestre, poi basta. La mia rubrica esce di venerdì, dimodoché mia nonna il giorno seguente possa leggerla dalla parrucchiera e vantarsene con le sue amiche.

Ora, mi dicono che non c’è niente di cui vantarsi a scrivere lì sopra.

Mi fanno nomi di persone che non so chi siano, perché mentre combinavano le loro marachelle io andavo all’asilo e non sapevo nemmeno leggere. Allora mi sono documentata e ho scoperto faccende brutte che mi spaventano. Io non voglio aver a che fare con certa gente, perciò me ne vado. Nessuno farà niente per trattenermi, perché là fuori c’è pieno di chicchessìa disposti a vendersi.

Perfino i giornalisti di professione scrivono cose che non pensano.

Eccoli lì, piegati alle ideologie altrui. Poveri amanuensi di miseri incunaboli, non possono fare altrimenti. L’Articolo 21 della Costituzione non conta niente. In questo Paese libero, l’informazione la fanno i soliti noti. In questo Paese democratico, poter difendere la propria dignità intellettuale è un privilegio di pochi. Quei pochi il cui nome non conta niente.

(Visited 7 times, 1 visits today)

32 Comments

  1. Hai scoperto che la combricola di berlusconi ha fatto i soldi con la corruzione e la mafia? Benvenuta…

  2. la storia è quella di una che si sveglia una mattina o una sera e scopre dei luoghi comuni. e allora “io non ci sto!”. potevi almeno provare ad essere critica e intelletualmente indipendente invece che scrivere di cani, forse ti riusciva di farti cacciare e allora le tue parole sarebbero state più autorevoli. se poi volevi solo un opinione sul tuo aspetto in video devo dire che l’immagine del bassotto descritto sovrapposta alla tua in video crea un non so che di associazione mentale, boh, forse sarà il naso in primo piano illuminato dallo schermo.

  3. tanto per aggiungere un dato: anche Luca Bottura e Lia Celi, che collaboravano più che altro con l’edizione bolognese, hanno rinunciato alle loro rubriche su E Lutris

  4. Scusate non ho capito.

    Qua c’e’ una persona che fa una scelta coerente, cose che non si vedono tanto spesso, perche’ attaccarla? Non le piace il nuovo editore e smette di scrivere, tanto di cappello.

    Certo, avrei voluto vederla alle prese con un lauto stipendio e tutti gli altri vantaggi che offrono le varie conventicole, e fare la stessa scelta, ma magari l’avrebbe fatta lo stesso.

  5. ….e io che gli avevo dedicato solo una “non” letterina sul mi blog :-)
    Perchè poi in fondo sono anche divertenti, siamo tutti un po’ blogger a qualcuno. Questo è.

  6. pfff.
    e adesso non lo prendo più quel giornale.
    e adesso non lo prendo più quel cappuccino che prendevo solo per entrare in quel bar per prendere quel giornale.
    e adesso non prendo più la metro con quel brio che mi dava quel cappuccino che prendevo solo per entrare in quel bar per prendere quel giornale.
    e adesso non prenderò più la mattinata con quella positività che mi dava quel quel brio che mi dava quel cappuccino che prendevo solo per entrare in quel bar per prendere quel giornale.

    [continua]

  7. @Ove credo che FF si riferisse a

    [Quote]Hai scoperto che la combricola di berlusconi ha fatto i soldi con la corruzione e la mafia? Benvenuta…
    Inviato da: Albionese , 20.11.07 03:42 – [/Quote]

    non al tuo post (non c’è alcun riferimento alla mafia)

    Suvvia FF l’anonimato non esiste ed è facilissimo ritrovare i dati dei vari nickname.
    Il problema (spero) non sia il nick , ma l’atteggiamento di chi lancia il sasso e si nasconde dietro un nick.

    Non è il mio o il caso di Ove.
    Se passate da Padova spritz per tutti.

    P.s. Ma se ti comprano la casa/il locale/il giornale/la tv/il negozio/etx… e il nuovo proprietario è un conclamato pregiudicato sarà lecito che ti girano le bolas e giri i tacchi e te ne vai?

  8. PER Theevil
    ALLORA non sono l’unico di Padova che legge Macchianera regolarmente!!!!

    Per rispondere a Gaia, beh calma l’articolo 21 conta infatti tu puoi scrivere qui liberamente. Non ho capito la storia che non ti pagano però.

  9. ah quindi meglio un mafioso che ci mette la faccia (e magari fa ammazzare qualche giudice, di nascosto) della VERITA’ detta anonimamente? Mavammamet, berluscoide di ‘sta cippa

  10. Tengo a precisare che anche se avessi firmato il commento con “babbo natale”, resta il fatto che stretti collaboratori del signor silvio berlusconi, sono stati condannati o hanno patteggiato per diversi reati collegati a mafia, estorsioni, corruzioni e frodi varie.

    Usare un nick in internet non è mafioso ma una regola base. Un giornalista bravo, saprebbe queste cose.

  11. Cosa c’entri berlusconi solo dio lo sa.

    Se mi occupano casa mia mi incazzo. Anche se lo fa gesù in persona dicendomi di fare questo o quello.

    Qua il problema è riuscire ad essere sè stessi.
    Se Gaia con il dell’Utri come editore non vuole averci niente a che fare perchè non rispettare la sua scelta? O quella di Viscontessa che se ne frega e si porrà il problema quando e se dovesse vedersi limitata o impossibilitata a continuare a fare quello che fa?

    Riuscire ad esprimersi liberamente , fare dei compromessi , ingoiare rospi e sopportare stronzi megagalattici.
    Insomma vivere e respirare su questa terra.

    Poi uno dice questo sì e quello no , questo posso farlo oltre non vado.

    Poi potete rimanere a litigare tra di voi .
    Facci è orgoglioso di mettere la firma anche ( ma sopratutto ) quando scrive cazzate (maledetto socialista), altri adorano andare OT e fare quelli che la sanno lunga per poi concludere che Facci è brutto e berlusconiano quindi non ha diritto neanche a respirare.

    In bocca al lupo , a chiunque prende decisioni in base ai propri principi e non come bandierine al vento (e culo all’aria)

    @Ai cinici invidiosi che una verginità non l’hanno mai avuta.

    Okkio al Fegato.

  12. Ciao Gaia.
    Comunque sia hai le palle per scrivere queste cose.
    I miei compimenti.
    Quasi quasi ti prenderei a lavorare con noi…

    The J

  13. Si però, con tutta la volontà pacificatrice, scrivere “Cosa c’entri berlusconi solo dio lo sa” in un post che parla di dell’utri è veramente troppo per glissare, non ce la faccio.
    Se non ho capito male, non credo che il problema sia solo la libertà di espressione o il diventare lo strumento d’informazione dei “Circoli del Buon Governo”.
    Credo che certe marachella abbiano più a che fare con “l’ippica” che con l’editoria. Non tiro il sasso e nascondo la mano, si parla di amicizie e sentenze confermate anche in terzo grado, tutto teoricamente di dominio pubblico, magari ignote ai più ma che sarebbero uno scandalo nazionale in un paese civile.

    Ed il mio è uno dei commenti più IT, a meno che sia io a sbagliarmi e Gaia ha scoperto solo che dell’utri da piccino suonava i campanelli dei vicini e poi scappava.

    E’ un ottimo spunto per ricordare che ancora molti ignorano il passato italiano e di come funzioni il paese, e non solo tra i giovanissimi.
    Purtroppo però per ogni ragazza sveglia come lei ce ne sono 10 che considerano un traguardo l’ottusità delle veline (ed evito di dire chi considero il colpevole di questa situazione).

  14. L’errore di fondo è che si parli di dell’utri. Perchè credi che Gaia lo citi come “editore” , senza mettere il nome? Perchè non si vuole riferire a lui ma è un discorso più generale ( altrimenti si ricade sempre in politica e l’intento era evidente di evitare ogni afflato polemico)

    Il tuo commento era ironico/polemico , ma completamente fuori tema e FF che quando può stuzzicare si lancerebbe dal tetto (Ah ,ok ,già fatto) ti ha risposto provocando.

    Il discorso del nick/sasso non era riferito in particolare a te , cmq puoi vedere cosa intendo poco più sotto

    [Quote]ah quindi meglio un mafioso che ci mette la faccia (e magari fa ammazzare qualche giudice, di nascosto) della VERITA’ detta anonimamente? Mavammamet, berluscoide di ‘sta cippa
    Inviato da: Facci Diculo , 20.11.07 13:10 – [x]
    [/Quote]

    P.s. è craxiano ,si si è un relitto socialista.
    P.s.s. si parlava di Gaia Giordani , non della verità o delle banalità su berlusconi e dell’utri.

    Mi son letto tutto Travaglio ma non interrompo la messa per dire Berlusconi Mafioso.

    Sei OT , completamente OT. Poi chi vuol capire capisca , gli altri possono continuare.

  15. A’ eville scusa se ho interrotto un’emozione. Scusa se ho esplicitato il motivo di tale scelta, lo so è colpa mia. Come ha già capito Gaia in tenera età, in italia si può parlare solo per allusione.
    Io le avevo dato soltanto un “benvenuto” tra quelli che “sanno”, e non è cosa da poco.

    P.S. Non serve che difendi ancora facci, che io non l’ho mai citato.
    P.P.S. Complimenti, nemmeno Travaglio ha letto tutto Travaglio.

  16. Potevi fare un’altra mossa.
    Scrivere il pezzo che avresti voluto pubblicato.
    Magari incassare un eroico rifiuto, un ributtante ricatto.
    Poi appenderlo qua, con nomi e cognomi.
    Non questa specie di autocensura da quarantenne con mutuo da pagare e figli.
    Sta cagata della tenera età e delle allusioni fa vomitare. Che sega, mamma mia!
    Tanto dici che tu la giornalista non la vuoi fare. Invece forse dovresti.
    Chissà, magari sei ancora in tempo di essere o non essere giornalista. Di esserlo una volta per magari non esserlo mai più.

  17. Brava Gaia.
    Cosa deve abbassare la cresta?
    Fa benissimo.
    Io fossi un direttore di giornale la chiamerei subito.
    ciao

    the j

  18. Anzi, caso mai il difetto e’ quello di essere poco ambiziosa.

    Troppi pseudogiornalisti e parascrittori.

  19. Oddio, non pensavo a nessuno del Blog, ma ad una frase del Bernhard.

    Volevo semplicemente dire che se uno non è ambizioso quando ha 25 anni, se uno non crede di potere dire le cose meglio di chiunque, sarebbe meglio che si cercasse un altro mestiere.

    Altrimenti fai della concorrenza sleale a vantaggio di qualche editore stronzo.

  20. Ah gia’ perche’ tutti questi di questo blog sono tutti fenomeni della letteratura? Dicevo che anche qui, come in altri blog e in altri settori della vita sociale, politica e professionale, ci sono le persone valide e quelle meno valide che arrancano per avere una vetrina. Tutto qui.
    Non siamo in un oasi felice, ma siamo in un blog.

    Bye

    The J

  21. gaia insegna. la sua ingenuità è ragionata. a tutti i cari adulti presunti che passano di qui… Rendetevi conto di come cazzo ci state “sverginando”

  22. Cara Gaia Giordani e ora che Marcello Dell’Utri ha lasciato E Polis e che i giornalisti hanno dimostrato di avere schiena dritta e palle quadre come la pensi? Eh? Qualcuno dovrà ricredersi no?

Rispondi