Solo dieci anni fa

E’ una cosa che capita a molti, chiedersi come si riusciva a vivere senza Internet o cellulare. Trovo quasi ridicolo che una volta dovevo comprare,  ogni sei mesi, un libricino giallo con l’orario dei treni (che si perdeva regolarmente), che se un amico tardava ad un appuntamento non potevo far altro che star lì ad aspettare, che per sapere dove stava una strada dovevo comprare la cartina, che il mio essere aggiornato dipendeva dalla messa in onda di un tg. Un mondo nel quale i fogli per stampanti avevano ancora i buchi sui lati. Ed era solo poco più di dieci anni fa.

Jack Bauer e Ventiquattro all’epoca sarebbero stati così:

(Visited 2 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Io non mi domando come facevamo a vivere 10 o 20 anni fa. Me lo ricordo benissimo. Mi domando come faremo a vivere fra dieci o vent’anni: andando in pensione con vent’anni di età e di lavoro in più della generazione dei nostri genitori, per una cifra dimezzata. E con un ambiente che sta collassando.

    I gadget sono aumentati esponenzialmente, ma la vita è peggiorata. Del videofonino, del diesel multijet, di skipe e di sky avrei fatto a meno senza particolare rimpianti. E molti di questi gadget tuttora non li possiedo.
    Di morire di vecchiaia alla scrivania, invece, mi scoccia moltissimo.

  2. A fine 1997 (“solo dieci anni fa”) c’avevo il GSM con un concorrente di Telecom (Omnitel), lo usavo per chiamare gli amici che già lo avevano (già in diversi), giocavo con i computer da almeno dieci anni, usavo Internet da fine 1994/inizio ’95, mi guadagnavo da vivere con i computer sempre da fine 1994, gestivo un paio di server con Linux, consultavo il sito di Repubblica (Corriere venne poco dopo), CNN, provavo quella specie di antenato degli RSS che era PointCast, chattavo sulla chat di I.Com, IRC, PowWow.
    Ero a Firenze, Italia, ed in effetti non so in quel Paese ti trovassi tu a quei tempi.

  3. Nomero: quanto è vero.
    E pensa che sono talmente “l33t” che ho smesso di scrivere con i numeri già nel 98. :-D

    Comunque magari sono uscito un po’ palloso (strano eh?…) era per dire che a sentire Saltuari sembra che dieci anni fa s’era nell’età della pietra, ma forse nell’età della pietra c’era lui ;)

  4. Più che altro mi pareva la lista della spesa delle figosità di fine degli anni ’90, per questo ho risposto così :-D
    Calcola comunque che Saltuari era di certo in buona compagnia nell’età della pietra, visto che si trovava nella stessa situazione della stragrande maggioranza della popolazione di questo paese (e non dimentichiamocelo)…

  5. Si vero vero, troppo sborone. Mi sarei stato sul cazzo pure da me. :D
    Comunque anche oggi la stragrande maggioranza della popolazione di questo paese è all’età della pietra (eccetto forse per i cellulari)…

  6. Salturai ha detto quelle cose per introdurre e reggere il filmato (tra l’altro stupendo). Perchè le stampanti coi buchi ai lati ancora sono molto usate e nel 1997 anche lui aveva il cellulare e tutto.

    Forse parlate e/o litigate per noia.

Rispondi