Nostalgia del nano?

Se non potete vivere senza un politico che ne spara una al giorno, sappiate che in Polonia ne hanno due! Uno presidente, uno premier, nati nello stesso giorno dalla stessa madre.
Lunedì volevano calcolare i seggi del futuro parlamento europeo in base alla radice quadrata della popolazione; oggi vogliono avere i seggi per i polacchi morti durante la seconda guerra mondiale.
(non è uno scherzo)
Trepidazione per domani. Voci di corridoio parlano del logaritmo in base 16 del numero di capelli del premier. Se rivince il nano siamo fregati.

(Visited 3 times, 1 visits today)

13 Comments

  1. In Polonia il Ministro dell’istruzione ha messo al bando dalle scuole, causa immoralita’, le opere di goethe, dostoevskij, conrad, kafka.Direi che,matematicamente e letterariamente parlando, stanno peggio loro.

  2. in polonia un pool di esperti sta valutando se mettere al bando i teletubbies perche’ istigherebbero i bambini all’omosessualita’ (non e’ uno scherzo)

  3. ma dove avete letto simili stronzate? L’unica cosa che sta avvenendo in polonia è che stanno rompendo il culo ai comunisti il che dopo 40 anni di dittatura mi pare anche lecito.

  4. Gianf, di una cosa hai ragione: in Italia non se parla. All’estero, Francia e Germania su tutti, la Polonia e i gemelli geniali sono sulleprime pagine di giornali e settimanali da tempo.
    Avrei potuto mettere nel post dei link in tedesco, ma non so se valeva la pena.

  5. Manco è giusto però che un tedesco valga 1,8 polacchi.
    Quanto alle censure culturali, chi èsenza peccato scagli la prima pietra.

  6. La Polonia, dal 1918 in poi, è sempre stata ostaggio di una classe politica retrograda, autoritaria, antisemita, che faceva leva sui bassi istinti delle masse popolari (a sua volta ostaggio del potente clero), marcatamente anti russa (pregiudizio che nasce nel medioevo. quando la polonia fungeva da baluardo cattolico antiortodosso). 50 anni di regime socialista sono stati ahimé troppo pochi, anzi: il fatto di essere rimasti nuovamente sotto il giogo russo ha acuito il fondamentalismo cattolico e l’esasperato nazionalismo.

  7. @Triglione: a cosa ti riferisci esattamente?
    Nella Ue ci sono una varieta’ di sistemi di voto diversi, e in discussione nel corso del summit non e’ una riforma dei pesi attribuiti ad ogni singolo paese (che la bozza del Trattato Costituzionale lasciava invariati) ma le minoranze “di blocco”, cioe’ la quantita’ di paesi (o di percentuale di popolazione) necessaria a a fermare una proposta di legge (in effetti ora non si puo’ neanche piu’ parlare di legge, visto che il termine e’ stato anch’esso defalcato dal testo).
    Se facciamo riferimento ai pesi attualmente adottati presso il Consiglio, vediamo facilmente che la Germania ha 29 voti (come Francia, Italia e UK), ma ha anche una popolazione pari a 82,5mln (per difetto), mentre la Polonia ha 27 voti, ed una popolazione pari a 38,2mln, con il risultato che ogni voto tedesco rappresenta 2,844 cittadini, ed ogni voto polacco rappresenta 1,414 cittadini. Approssimativamente, quindi, possiamo dire che 1 polacco vale ben 2 tedeschi, esattamente l’opposto di quello che dicevi tu.
    Per questo motivo i fantasiosi gemelli polacchi si sono inventati che, se i tedeschi non avessero invaso la Polonia dando il via alla 2a guerra mondiale, oggi i polacchi sarebbero 66mln, etc. etc.

Rispondi