Linda

Massimo D’Alema è uno che un bel giorno si è svegliato e ha capito la necessità di porsi la questione morale.
Si è risposto di no.


Interno giorno. Una camera arredata con gusto e inondata di luce da una grande finestra.
Alle pareti campeggiano alcuni quadri di valore, le foto di due sposi, il ritratto di un uomo di mezza età al timone di un sessanta piedi. Sopra quest’ultima campeggia una scritta dorata: Ikarus.
Sul grande letto bianco, posto al centro della stanza, due corpi, nudi e sudati, si contorcono sconvolti dal piacere. Improvvisamente lui la strattona e le alza il deretano eccitandola con le mani, mentre scivola lentamente sotto di lei.

D’ALEMA: Va bene. Vai avanti vai!
CONSORTE (sussultando): Massimo, ce la sto mettendo tutta.
D’ALEMA (leccandole avidamente l’ano): Facci sognare. Vai!
CONSORTE (si sforza fino a fare uscire dallo sfintere anale alcuni escrementi di aspetto oleoso. Un liquido nero e puzzolente le scorre lungo le cosce unendosi a un fitto rivolo di urina): E’ da fare uno sforzo mostruoso ma vale la pena.
D’ALEMA (continuando imperterrito a leccarla): Va bene, vai!

Dissolvenza incrociata. Ora i due, sdraiati e distanti, si fissano severi. Le lenzuola sporche di escrementi li avvolgono parzialmente. Qualche secondo di silenzio viene interrotto da una domanda.

D’ALEMA: Di quanto hai bisogno ancora?
CONSORTE: Di qualche centinaio di milioni di euro.
D’ALEMA: E dopo di che fate da soli? (le infila un dito nella vagina con noncuranza)
CONSORTE (riprende a godere): Sì, sì.
D’ALEMA: Tutto da soli.
CONSORTE: Sì, quattro popolari e una svizzera.
D’ALEMA (ritraendo la mano): Ah, ah.
CONSORTE: E… eh… (riafferra la mano dell’uomo e si masturba muovendola per trarne piacere) lì poi andiamo avanti. Ah no! C’è OPA anche OPA che lo fa. E andiamo avanti, facciamo tutto noi.
D’ALEMA (lisciandosi i baffi): Ho capito.

Dissolvenza a nero. La donna urla di piacere.

*Nota del censore: Il testo originale è stato riadattato per non turbare la sensibilità dei lettori, eliminando dai dialoghi i riferimenti più volgari e inserendolo in un contesto naturale. Il testo integrale e non censurato, consigliato solamente ad un pubblico adulto, lo potete leggere cliccando qui.

(Visited 4 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. Francesco Saverio Borrelli, procuratore di Milano all’epoca di Mani Pulite e oggi capo dell’Ufficio indagini della Figc, abbassa i toni: “Le telefonate tra politica e impresa? Non sono condannabili. Ma dipende quale è il loro scopo. Se mirano a condizionarsi reciprocamente, allora sicuramente non va bene. Della serie tutti facciamo sesso in un modo che puo’ essere piu’ o meno maialo il problema e’ vedere chi ne fa le spese…….

  2. Francesco Saverio Borrelli, procuratore di Milano all’epoca di Mani Pulite e oggi capo dell’Ufficio indagini della Figc, abbassa i toni: “Le telefonate tra politica e impresa? Non sono condannabili. Ma dipende quale è il loro scopo. Se mirano a condizionarsi reciprocamente, allora sicuramente non va bene”. Della serie tutti facciamo sesso in un modo che puo’ essere piu’ o meno maialo il problema e’ vedere chi ne fa le spese…….Ci uscisse qualcosa di buono per il popolo anche solo poco allora potrei gridare hurra alla chiavata!!!!!! Se non e lui e’ un altro che ci mette su le mani…..

  3. Francesco Saverio Borrelli, procuratore di Milano all’epoca di Mani Pulite e oggi capo dell’Ufficio indagini della Figc, abbassa i toni: “Le telefonate tra politica e impresa? Non sono condannabili. Ma dipende quale è il loro scopo. Se mirano a condizionarsi reciprocamente, allora sicuramente non va bene”. Della serie tutti facciamo sesso in un modo che puo’ essere piu’ o meno maialo il problema e’ vedere chi ne fa le spese…….Ci uscisse qualcosa di buono per il popolo anche solo poco allora potrei gridare hurra alla chiavata!!!!!! Se non e lui e’ un altro che ci mette su le mani…..

  4. scusate della ripetizione ma questo cavolo di compiuter mi dice che e’ fallito il tentativo di invio………e invece i messaggi sono tutti qua…..a presto vuagliu””

  5. scusate della ripetizione ma questo cavolo di compiuter mi dice che e’ fallito il tentativo di invio………e invece i messaggi sono tutti qua…..spero che non mi puniate mettendo il mio telefono sotto controllo, vi ritroverete a fare tutti una colletta per spedirmi qualcosa altro che banche!!!!!!! a presto vuagliu””

  6. scusate della ripetizione ma questo cavolo di compiuter mi dice che e’ fallito il tentativo di invio………e invece i messaggi sono tutti qua…..spero che non mi puniate mettendo il mio telefono sotto controllo, vi ritroverete a fare tutti una colletta per spedirmi qualcosa altro che banche!!!!!!! a presto vuagliu””

  7. Gran bel post. Quella pornografia necessaria, non fine a se stessa, la sola capace di cogliere certe situazioni, di coglierle appieno, IMHO.

    Complimenti, bravissimo.

Rispondi