L’illuminismo secondo Alberoni

Francesco Alberoni è uno che i signoramia li fa benissimo, fino nelle sfumature. Cito da questo articolo (la segnalazione è di Iorek) la descrizione dei laici, pardon, “laicisti esasperati”:

All’opposto troviamo coloro che appartengono alla tradizione illuminista e scientista, per cui l’uomo è libero di fare di sé ciò che vuole. Essi sono favorevoli a qualsiasi espressione della propria sessualità, al divorzio, a tutte le forme di convivenza e di matrimonio, all’eliminazione della designazione di padre e madre, all’aborto, a molte droghe, all’eutanasia e alla sperimentazione genetica. Alcuni anche all’incesto e alla pedofilia.

Potrei fare un sacco di battute grossolane su come per un pedofilo la laicità è un handicap, ma non è necessario. Comunque tenetelo presente: secondo Alberoni (e il Corriere, che pubblica questo articolo senza fare un plissé), essere laici significa credere all’eliminazione della designazione di padre e madre. Molto utile, immagino, se si crede anche nell’ingropparsi la propria prole minorenne nel nome della libera espressione della propria sessualità, del divorzio, delle droghe, dell’eutanasia, della sperimentazione genetica e pure dell’aborto, via, non facciamoci mancare nulla.

(Visited 19 times, 1 visits today)

27 Comments

  1. secondo me alberoni, in quell’articolo, ha dato fondo al catalogo dei suoi desideri più reconditi e poi li ha attribuiti ad altri

  2. Pubblicato sul primo quotidiano nazionale, che fornisce autorevolezza per chi poi puo’ dire “Ha visto, signora mia, l’ha pubblicato il Corriere”. Come Mieli. Come Biagi.
    Mentre per mandare in onda un video, la rete nazionale deve pensarci e ripensarci e macerarsi.

  3. Secondo il medesimo articolo, la fedeltà coniugale, avere dei figli, la maternità e la paternità sono riservati alla tradizione cattolica e preclusi, come valore, ai laici.

    Pur non essendo ateo, sono laico, e mi ritengo personalmente offeso. Ma sarei offeso anche se fossi un sacerdote cattolico, in quanto contrario ad ogni pregiudizio, anche se non rivolto alla mia persona, alla mia religione od alla mia razza. Forse, perché sono illuminista ed ho letto Voltaire.

  4. come fate ancora a meravigliarvi, nei giorni dello “spinello killer”?
    Compiango la mummia (oops, la moglie) di Alberoni per aver sposato un depravato simile. Neanche Charlie Manson può averne combinate tante, in una vita sola.

  5. “Credo sia venuto il momento di prendermi una pausa dal Vaticano. Per un po’” disse qualcuno.
    Va bene, qui si parla di laicità, però il confine è sottile…

    Piti, non è voltaire che tira è la gnocca che è in calo.
    Sta’ a vedere che avevan ragione quelli che, a continuare a menarla con ‘sti ‘uomosessuali’ si incoraggiava il passaggio…

  6. In effetti Manson non ne ha combinate molte molte…ma questa è un altra storia, o la stessa.

  7. C’è bisogno di un maggiore intervento da parte del pensiero laico. Lo sto sostenendo da tempo. Non è più sufficente l’ironia, né il facile gioco di slogan da propaganda.
    Ci vorrebbero incontri, riflessioni e confronti perché trattandosi di un pensiero che non si vuole unico, le provocazioni sono all’ordine del giorno.

  8. Sapu: eh, beccata :)
    In realtà il Vaticano, a ben vedere, c’entra nella maggior parte delle questioni italiche. Non si può più parlare di politica (quantomeno di politica sociale) senza tirare in ballo, almeno alla lontana, il Vaticano. Il che se non altro prova quanto sia politico l’intervento della Chiesa nelle nostre faccende.

    Qui però il Vaticano c’entra poco. Direi che c’entra di più la malafede di chi cavalca l’ignoranza popolare per rassicurare la casalinga di Voghera che è dalla sua parte, dalla parte di chi aderisce all’ordine naturale delle cose.

  9. Comunque, in Italia l’incesto (tra maggiorenni, s’intende) è reato solo se dà pubblico scandalo.
    Si mettano l’anima in pace gli Alberoni e i Bagnasco, o chiedano di cambiare la legge (dovrebbero essere già skillati su come fare).

  10. dire che appartenere alla “tradizione illuminista e scientista” equivale ad “essere laici” a me pare una forzatura non da poco.

    per dire:

    Laicità
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    La parola laicità, in senso politico e sociale, denota la rivendicazione, da parte di un individuo o di una entità collettiva, dell’autonomia decisionale rispetto a ogni condizionamento ideologico, morale o religioso altrui. (nda: potrei aggiungere scientifico?)

    Scientismo
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    In filosofia, lo scientismo è una concezione epistemologica secondo la quale la conoscenza scientifica deve essere il fondamento di tutta la conoscenza in qualunque dominio, anche in etica e in politica.

    massì, ho avuto già esperienza del pressapochismo dell’autrice del post, mi apetto ora delle giustificazioni da interrogazione al liceo tipo “più o meno” o “alla fine, dai..” o “prof. alberoni, mi giustifico”

  11. Alberoni ha ragione , i laici son tutti pedofili incestuosi.
    Eccovi un esempio di tipica famiglia laica :
    http://xo.typepad.com/blog/2007/05/mother_accused_.html

    Lol, ma “farsi” la cugina di secondo grado è molto incestuoso? O una tantumme è concesso ?

    olà

    p.s. & OT per ChandLucaNeri&co. : oh raga, ma un po’ di radio ? Son 3 settimane oramai.
    Nel caso, magari non domani sul presto…

  12. Giulia, un altro bel macigno che a cavalcare l’ignoranza sia ‘il maggiore’ quotidiano d’informazione: informazione ed ignoranza come sinonimi.
    Sintomatico di come certi mali, anche quando da generici si concretizzano in enti ben in individuabili (vaticano, televisioni, moige, ognuno ci metta i propri) non ‘capitano’ nè sono imposti ma sono responsabilità delle apparenti vittime.
    Come dire: siamo italiani e tutto questo è colpa nostra…

  13. …fino a quando ci sarà qualcuno che dice “skillato”, Alberoni ce lo meritiamo…

  14. C’hai ragione Skillato. Ora però scusami che c’ho il debriefing dove decideremo se sei più idiot o più moron.
    Hint: togliti il cappellino dell’intellettuale snob e consulta qualche manuale di figure retoriche.

  15. I massoni dicono sempre di essere di grande apertura mentale. Poi nei fatti odian tutti quelli differenti a loro, li vedono come nemici da abbattere con tolleranza zero ( non per niente Giuliani e´Gran Maestro occulto a New York inform ysf and see), and that´s hit.
    Manco accettano che uno possa non sapere esattamente, alle prime volte, come immettere i post qui e quindi scriva Prova. Vogliono il partito dei Pedofili, magari anche assassini, in Olanda, ma se uno scrive qui Prova, deve subire che?
    L´espianto e vendita dergli orgnai per poi dedicare il tutto alla Fondazione sacrifici umani?
    Vi rispetto lo stesso, Gesu´mi diceva di chiamarvi miei fratelli e sorelle anyway, mi diceva che bisogna ascoltare, addirittura pregare per chi si considera tuo nemico in quanto ( giustissimamente) tutti sanno amare gli amici e odiare, quelli che loro, chiamano ” nemici”, ossia noi Cattolici
    Quindi preghero´per voi, anche stasera, se mne ne ricordéro, ogni tanto´, infatti, il vs sito e´simpatico e sbarazzino piu´sveglio abbastanza, per i miei gusti.

  16. I massoni??? e le cavallette, gli alieni, i meridionali, le bestie di satana, il circolo del bridge e le carmelitane scalze ci sono pure loro?

    Seriamente. Io resto dell’idea che con quel referendum sull’inseminazione artificiale e company, ci siamo giocati molto. Troppo.

  17. E pensare che è pure professore universitario. Non entro nel merito delle affermazioni deliranti del sapiente professore ma volevo solo sottolineare comna ancora una volta l’esimio professore abbia perso un’occasioneper non scrivere simili banalità e corbellerie ma d’altronde ben si accompagna con la moglie Rosa Giannetta. Ricordate quando nel supremo incarico di Presidente RAi ad una domanda sul cinema ripetè più volte cinofilo confondendolo con cinefilo.

  18. Che fauna che si scatena ogni volta che si tocca l’argomento, o argomenti correlati.

    Gesu’ diceva un sacco di altre cose.
    Per citare uno che ne sapeva, “(…) one man had been nailed to a tree for saying how great it would be to be nice to people for a change” (D. Adams).

    Oltretutto, questa gente non si chiede come possano le altre nazioni essere normali senza precipitare in tutto questo?

  19. Ammmmmore mio,
    dov’eri finito?
    Where???? Where? E Where????

    P.S. Io ho un po litigato con questi qui, se riprendo a scrivere it’s only for youuuuuu ;******

Rispondi