Alla forca

Il 24 novembre 1994 infuriano le polemiche per l’invito a comparire recapitato dal pool di Milano a Silvio Berlusconi per concorso nelle tangenti Fininvest alla Guardia di Finanza. Alle redazioni dei quotidiani giunge via fax una dichiarazione dell’onorevole forzista Gianpaolo Nuvoli, “membro della commissione Affari costituzionali”, su carta intestata Camera dei deputati. Testuale: «Debbo affermare che, qualora il procuratore Borrelli fosse condotto alla forca, io sarei in prima fila per assistere soddisfatto all’esecuzione.

Oggi, Giampaolo Nuvoli (ex Forza Italia, attuale UDEUR) è il nuovo direttore generale presso il ministero di Grazia e Giustizia, nominato dal Ministro Clemente Mastella a ricoprire un ruolo fondamentale per questo governo. Di centrosinistra.
Ne parlano Michele Serra ne L’Amaca di ieri, Marco Travaglio. Mi pare la classica notizia che potrebbe e dovrebbe diffondersi via blog.

(Visited 10 times, 1 visits today)

10 Comments

  1. Certo che se uno dovesse giudicarmi ora per le puttanate che ho detto 13 anni fa non ne uscirei bene.

    La cosa che temo, però, è essere giudicato tra 13 anni per le puttanate che dico oggi.

  2. Ma siete matti? Ma sapete quante frasi del genere (anzi più serie, perchè questa è evidentemente caricaturale) posso trovarvi?

    Una a caso, sempre del 1994. Il 23 marzo Luciano Violante, che era alla Commissione parlamentare Antimafia, dice pubblicamente, e senza che ci sia nessuna indagine giudiziarla a sorreggerlo:

    «Ho l’impressione che il nucleo di interessi che si aggruma intorno a Forza Italia sia in profonda continuità con quel sistema di potere che in passato ha causato tanti lutti e tanti danni all’Italia». In serata, in un comizio a Palermo, definisce il partito di Berlusconi «un manipolo di piduisti e del peggio del vecchio regime» e il Cavaliere uno che «con la chiamata alle armi contro il comunismo ripete la parola d’ordine del fascismo e del nazismo quando morivano nei lager i comunisti, i socialisti e gli ebrei. E con questa parola d’ordine la mafia uccideva i sindacalisti. È una chiamata alla mafia, quella che Berlusconi ha fatto a Roma».

  3. Nuvoli è frutto della capacità di Mastella di superare le differenze ideologiche per generare un clima di sana collaborazione bipartisan all’insegna del dialogo e del rispetto reciproco fra le differenti forze in campo.
    p.s.
    nell’ultima puntata ne parliamo anche noi, il web svela ma non ruba

  4. per f.f.
    Avrebbe potuto citare frasi di Violante ben più imbarazzanti, come quando in parlamento rivendicò con fermezza di aver rispettato l’impegno preso nei confronti di B. e le sue tv, oppure quando nel libro sulle basi del pd afferma che bisogna riabilitare Bettino Craxi.
    Ipotizzare legami fra un gruppo di ex piduisti e la mafia non è poi così ardito(Mangano,Dell’Utri in primo grado,aumenti di capitale in contanti)e soprattutto non è folle come assistere al massacro di una persona onesta con soddisfazione.
    Inizio a pensare che lei sia visceralmente avverso a qualsiasi forma di equità e giustizia per partito preso.

  5. Sentirsi dare del ragionatore “per partito preso” dai due ragazzi della Nonrassegnatastampa deve essere il massimo del divertimento.

  6. Egrei rassegnatistampa, rassegnatevi. Ipotizzare legami fra un gruppo di ex piduisti e la mafia forse non è ardito, ma tra l’altro è un reato.
    Quale sarebbe il “massacro di una persona onesta”? Borrelli? Onesto, secondo me. Sì. Dipende che cosa intendi. Borrelli era l’uomo più potente d’Italia, nel 1994. Con Di Pietro. Quella frase era un nulla, tanto che io, che di quel periodo so praticamente tutto, neppure la ricordare. Travaglio usa il dea-Ansa: fa la chiave di ricerca su una persona e gli esce tutto quel che ha detto e fatto.
    Per il resto, la frase “Inizio a pensare che lei sia visceralmente avverso a qualsiasi forma di equità e giustizia per partito preso” farebbe vergognare chi l’ha pronunciata se mi conoscessero anche un minimo. Ma questo mondo è così, nel web e nei media siamo solo deboli proiezioni di caricature.

  7. @ F.F.

    che dici? quella che tu hai riportato è una non notizia dato che è una cosa che sanno tutti, ed è una calunnia di Violante.

    Mentre questa qua è una notizia. Notizia in quanto non è una frase detta da un esponente politico di primo peso e non a caso è stata trovata (la dichiarazione) da dei giornalisti e non da un blogger. Il giornalista è chiaramente più facilitato ad andare a trovare queste dichiarazioni.

    Frasi del genere ce ne sono molte? ipocrisie molte? si..ma come questa non tantissime. Trovamene qualcuna di decente senza andare a tirare fuori la cosa di Violante che tra l’altro è da anni su youtube

    Un saluto

  8. Non vedo nessuna contraddizione tra l’oscenita’ delle parole di Nuvoli e quella delle parole di Violante. Andrebbero mandati a casa tutti e due con ignominia.

Rispondi