Per l’Occidente – reloaded

Circa un anno fa Marcello Pera lanciò un commuovente appello per salvare l’occidente in crisi:

L’Occidente è in crisi. Attaccato dall’esterno dal fondamentalismo e dal terrorismo islamico, non è capace di rispondere alla sfida. Minato dall’interno da una crisi morale e spirituale, non trova il coraggio per reagire. Ci sentiamo colpevoli del nostro benessere, proviamo vergogna delle nostre tradizioni, consideriamo il terrorismo come una reazione ai nostri errori. Il terrorismo, invece, è un’aggressione diretta alla nostra civiltà e all’umanità intera.
L’Europa è ferma. Continua a perdere natalità, competitività, unità di azione sulla scena internazionale. Nasconde e nega la propria identità e così fallisce nel tentativo di darsi una Costituzione legittimata dai cittadini. Determina una frattura con gli Stati Uniti e fa dell’antiamericanismo una bandiera.

L’appello divenne un sito con annesso bannerino. Dopo un anno potete vedere nella foto quello che rimane del sito Per L’Occidente. Nel caso in cui non poteste farne a meno, qui il link all’Internet Archive, che lo terrà a futura memoria.
PS: mi raccomando, non dite nulla ai 1337 infervorati appartenenti alla setta del salvatore bannerizzato che un anno fa ci volevano salvare…
(Grazie a L’Estinto).

(Visited 13 times, 1 visits today)

18 Comments

  1. L’appello di Pera è patetico e distilla un’idelogia reazionaria inaccettabile. Però l’Europa sta diventando realmente matginale nella scena politica mondiale. Un saluto. Writer.

  2. Perché, ti sembra abbia detto falsità? Se tu chiedevi chi poteva essere l’autore del testo, avrei pensato ad Oriana Fallaci, invece è un pinco pallino con un’idea e un anno dopo siamo qui a cercare di sfotterlo.

  3. E mico ho parlato di falsità. Ho solo detto che un anno fa ha fatto due scatole così a tutti. Adesso neanche rinnova il dominio.

  4. Pera è l’ennesimo strumento del Vaticano per “interagire” con la politica di uno Stato…laico; si è prodigato non poco a parare il culo alla famiglia Berlusconi durante diversi processi(per esempio il processo Simec).Un’omino perbene…

  5. Ma perché non compriamo il dominio e ci apriamo un sexy shop virtuale? 1337 link in entrata sono una potenzialità commerciale che non va sciupata…!

  6. Lucien. Ge sui’..
    @Velenero: non penso che si possa fare. E’ ancora bloccato. E poi, se Pera se ne accorge lo dice al Papa e ci lancia una scomunica…!

  7. Se per caso il papa ci scomunica che accadrebbe? la nostra vita cambierebbe di molto?

  8. @Marco: perchè bisogna sempre tirare in ballo Berlusconi ? Se vi siete innamorati dichiaratevi…

    @Velenero: bella trovata !!! Anche se personalmente aprirei un blog, sai che balzo nelle classifiche con tutti quei link…

    @Cinzia: non di tanto, solo che quando per caso ti ritroverai nella cacca fino alla collo e senza aiuto da parte di altri, l’opzione “preghiera a Dio” non potrà essere utilizzata ;) Che poi ricordarsi di avere un Dio solo quando fa comodo è…ma questo è un altro discorso.

  9. OK. Un opzione in meno ma…..toglimi una curiosità Hinoki ogni volta che hai usato l’opzione “Preghiera a Dio” ti ha mai risposto? o meglio hai visto qualche segno? sai vedo segni di Dio continuamente ma trovo che sarebbe davero meschino rivolgersi a Lui e attendersi una presenza solo per salvarsi dalla cacca che, detto tra noi, prima o poi travolgerà tutti. La preghiera è fine a se stessa è solo un modo per onorare il Totalmente Altro da noi. Almeno per chi ci crede

  10. L’unica affermazione del testo ancora disponibile su cui trovo personalmente da ridire è il riferimento alle culture come suscettibili di valore. Io preferisco parlare di dignità, assegnandola in pari misura a ognuna di esse. Ricordo un altro riferimento estrapolato dal discorso di Pera e divenuto oggetto di polemica, quello al concetto di meticciato. Riferimento che non apparirebbe particolarmente felice se si dovesse limitare il giudizio a quanto a suo tempo riportato dai giornali anche per quanto già osservato, che però i campioni della democrazia (pardon: tolleranza) ora convinti di sottoporre a pubblico ludibrio l’estensore di queste idee si erano all’epoca guardati bene dal cogliere nell’integrità del contesto teorico originario come ogni giudizio sensato richiederebbe, cedendo goffamente come da miglior copione stalinista alla tentazione di estrapolarlo da un discorso più ampio ed evidentemente al di là delle loro possibilità di afferrare qualcosa di intellettualmente più impegnativo che uno sfottò scontato e ignorante rivolto ai soliti noti dai quali, in mancanza di argomentazioni politiche e non, si limitano a rimanere pietosamente ossessionati. Per il resto sottoscriverei punto per punto quel testo ispirato alle parole di Pera, almeno come da riduzione ancora leggibile in rete. Sarebbe poi interessare sapere su cosa i suddetti campioni esattamente dissentano da quella versione. Con quali idee, ammesso che abbiano una vaga nozione di cosa possa significare averne ed esprimerne una.

  11. CINZIA e HINOKI84: in ogni religione ci si rivolge a un Dio, ed è sciocco deridere chi ha fede, ma penso stiate scherzando, però tanto che ci siete provate a scherzare con i musulmani.

  12. Lucien quando parlavo di preghiere non scherzavo affatto, non derido nessuno ma sono fermamente convinta che pregare per i propri affarucci personali sia meschino, preghiamo per onorare Dio (e non parlo solo del Dio cattolico ma anke di quello ebraico e mussulmano…..che poi……mi viene un atroce dubbio…..che sia lo stesso?)

  13. Solitamente chi ha fede si sente più forte, ciò è anche dovuto in parte alla chimica del nostro cervello, ed io invidio chi ne ha tanta di fede e non sottilizzerei se prega per sè, per il prossimo, contro il male nel mondo o solo per onorare il proprio Dio. Se il mio Dio è anche quello di un’altra religione che cosa cambia se qualche filosofo lo dimostra? Una cosa è certa la religione cattolica appare in crisi mentre quella musulmana è in costante crescita nel mondo e quindi anche in Italia, non servono i numeri per capire che è vero, perciò Roma piange e Mecca ride, Noi bestemmiamo contro il nostro Dio, se lo fai contro la religione musulmana è guerra, i pochi episodi accaduti lo dimostrano, perciò la citazione di Carletto Darwin (anche se per voi è stata a suo tempo un tormentone) non è irrealistica.

Rispondi