9 Comments

  1. E’ esattamente così. Ma io che sono di Vicenza e ieri c’ero ho scritto sul mio blog perchè, stando alla manifestazione, questa non è forse l’unica ragione per la quale il governo potrà procedere.

  2. A nome delle violenze di tutto il mondo, chiedo scusa per non essermi presentata a Vicenza. Avevo ben altro da fare in posti più interessanti.

  3. vorrei comunque ricordare che questa è stata una decisione presa alla chetichella e nel più assoluto silenzio dei media dal governo berlusconi

  4. @ Cinzia: si, ma ora si e’ acuita, a certe correnti dei DS e a rifondazione serviva dare una prova di forza per acquisire un maggior potere anche nel governo (che checche’ se ne dica, fin’ora, a stento, ma li stava tenendo a bada). Ora le cose si complicano. Diciamo che la manifestazione di Roma di Berlusconi e’ servita a far capire agli alleati che e’ ancora indispensabile, e cosi’ a Vicenza una parte della maggioranza ha voluto far capire alla “maggioranza della maggioranza” (ops) di essere importante e voler avere piu’ voce in capitolo.

  5. In mezzo a tutte queste diatribe ci sono dentro abbastanza, purtroppo non vedo un dibattito costruttivo ma solamente una grande voglia di “contare”, non entro nel merito della questione Vicenza vedo solamente che certi atteggiamenti non fanno bene al paese Italia

  6. penso che questo infame governo sia arrivato al punto di non ritorno, nel senso che oltre – come sfacciataggine e doppiezza – non ci si può spingere

Rispondi