Ana non m’ama

5 chili di merda. Non chiedo tanto, puttanaeva. È possibile che solo io non ci riesca?! Giuro, 5 chili. 5 chili mi separano dalla felicità.
(18 anni, 1.65 m, 41 kg)

L’emozione del digiuno totale, dello svenire di colpo, dell’effetto di bicchieri di aceto e succo di limone a stomaco vuoto, del correre fino allo svenimento fisico, degli effetti da eccesso di caffeina e chi lo sa, se siete fortunati, anche la morte.
(17 anni, 1.70 m, 39 kg)

1 kg in 4gg! Avrei potuto fare di meglio, ma per ora prendiamolo per buono!?Ho preso il lassativo stasera. Domani mattina devo essere assolutamente 500 gr in meno! Vi voglio un mondo di bene! SCRIVETE!
(19 anni, 1.70 m, 42 chili)

40.3!!! (applausi!) Voglio diventare bellissima e vincente. Se ne pentirà, mi rimpiangerà, mi rivorrà e io sono forte e decisa nel no. V.V.T.T.T.B.
(17 anni, 1.63 m, 40 kg)

Sono un maiale schifoso.
(17 anni, 1.65 m, 39 kg)

Oggi, dopo due anni, mi sono tornate le mestruazioni. Non capisco perché. Eppure non sono ingrassata, peso sempre 37 chili. Però ho qualcosa di diverso in faccia. Sembro più felice.
(19 anni, 1.67 m, 37 kg)

C’è un demone dentro di me, credo. Il demone della bruttezza che si è impossessato di me. Che mi fa star ben rintanata in casa e che quando esco mi fa apparire come una palla rotolante e insignificante.
(19 anni, 1.70 m, 42 kg)

Vorrei svegliarmi e trovarmi dentro un corpo piccolissimo. Tornare indietro e avere di nuovo 5 anni. Vorrei essere la cosa più piccola nelle braccia di qualcuno.
(18 anni, 1.73 m, 39 kg)

[Tutti i contributi sono copiati e incollati da siti e blog Pro-Ana.]

(Visited 64 times, 1 visits today)

32 Comments

  1. ciò che nutre uccide…
    noi siamo ciò che mangiamo…
    un corpo imperfetto riflette una persona imperfetta…

  2. ciao ragazze…. io sto passando un momento molto difficile della mia vita e anche io correi essere perfetta e bellissima… per questo ora mi sono affidata a ana che potra aiutarmi, credo. in questi ultimi giorni pero non mi controlo piu di tanto perchè i miei e persino i miei professori si inseriscono nella mia vita, ma non capiscono che quando toccano questi argomenti mi fanno solo stare peggio… forza di sempre!

  3. ciao a tutti,
    mi chiamo carla,ho21 anni ed ho sofferto per 10 anni di bulimia.Le persone non capiscono il dolore,lo sconforto e la rassegnazione che si prova.E’vero,il primo periodo è piacevole, non per nulla si chiama “luna di miele”, ma poi…poi diventa tutto un inferno.Non lasciatevi abbindolare da frasi del tipo”voglio fare la modella”ecc…è solo una scusa,i veri problemi sono altri. La superficialità e la disinformazione feriscono terribilmente. Sono tornata da poco da una clinica, sono guarita,continuo la psicoterapia ma ho sconfitto i sintomi.Non lo credevo possibile, ero convinta che la mia vita non sarebbe mai cambiata ed invece…Basta cecare aiuto, ma soprattutto fidarsi delle persone che ce lo offrono,affidarsi a persone competenti,specializzate in questo tipo di disturbi…Chi ha un tumore si fa curare da un medico generico o da un oncologo specializzato?Per noi è lo stesso,non tutti gli psicologi o psichiatri possono aiutarci…ritengo che ciò che mi abbia salvato la vita sia stata proprio la presenza di una equipe specializzata, con dietiste, infermiere, psicologi e psichiatri che conoscevano il mio problema,che non giudicavano le mie paranoie…La comprensione e la condivisione insomma.Dire di sentirmi grassa nonostante fossi 10kg sottopeso li non era un’eresia,non per questo venivo giudicata,anzi…c’era sempre qualcuno pronto ad aiutarmi,pronto a guidarmi verso la ricerca dei miei VERI disagi,è stato così che ho capito…Ci nascondiamo dietro il corpo, qualcosa di facilmente controllabile a differenza della vita. Si può guarire e la vita è una cosa bellissima.Fare colazione al ritorno dalla discoteca,mangiare una pizza con gli amici,i pop corn al cinema…tutte esperienze per me nuove,indescrivibilmente emozionanti. Il ricovero mi è servito a capire e conoscere la mia malattia,è molto più complicata di quanto si credi. Ad esempio ho scoperto cos’è la dismorfobia…il nostro cervello ci rappresenta una immagine di noi che non è quella reale!!!Ecco perchè ci vediamo perennemente grasse. E’ la verità, ho anche fatto degli esercizi che mi hanno dato conferma.Questo per spiegare a tutti, chi ne soffre e chi ci convive,che i disturbi del comportamento alimentare sono complicati,vanno curati,e non è facile…Vorrei solo dare un consiglio a coloro che conoscono persone come me:informatevi,studiate la malattia,non giudicate,amate…è l’unica cosa che potete fare…

  4. scusare
    sono di nuovo io…Carla…
    Prima non avevo letto tutti i messaggi…
    Vi prego,chi non sa, chi non ci è passato, la smetta di trattarci come ragazzine viziate e capricciose che pensano solo alla taglia…NON E’VERO!!!!!LO VOLETE CAPIRE????
    Pensate che una bambina di sei anni sappia cosa è una dieta o che significhi il termine “cellulite”. Non avete capito niente e la vostra ignoranza non fa che ferire persone come me, che hanno sofferto e lottato per anni contro se stessi, che sanno come ci sente, cosa si pensa,cosa si prova…Vi faccio una domanda: come si fa a ragionare se proprio cio’ che non funziona è il cervello? Pensateci e prima di parlare informatevi!
    ps:mi scuso per gli errori ortografici,ho scritto di getto.
    UN BACIO ED IN BOCCA AL LUPO A TUTTE..IO SO….

  5. Ho 39 anni e anch’io dall’ anoressia ci sono passata. E quello che mi sento di dirvi e’ che non sono mai stata cosi’ felice come quando pesavo 43 kg. E purtroppo credo non lo saro’ mai piu’.Sono passati molti anni e anche oggi rimpiango quei giorni.Alcune dicono che guarire e’ favoloso, io dico di no. Io dico che se questo e’ un modo per cercare la morte come dicono, e’ il migliore.Io dico che avrei fatto meglio a restare cosi’

    ciao a tutti
    Elena

  6. Chiaro che non si guarisce; l’anoressia è la promessa di un paradiso. Come si fa a guarire da una cosa del genere?

    Le anoressiche organizzate attorno alle loro turbe, sono pressoché una setta.

    “Chissà, se mi fosse spinta ancora un po, a 40 chili forse si sentono gli angeli che cantano'”

    L’anoressia è un prodotto della debacle dello spirito critico.

  7. so ke non si è capiti uno perchè gli altri sanno solamente guardare l’estetico e anche perchè essere ancora più magri è l’unica cosa che ha un senso in questo momento…tutto sta a trovarsi qualcosa di meglio da fare e per cui valga veramente la pena andare avanti…non è facile ma neanche impossibile

  8. E’ difficile…
    a volte si guarisce con una speranza nel cuore che ci da la forza di lottare e vincere, ma una volta raggiunta la meta tutto svanisce, il nostro sogno perde di credibilità, tutto torna come prima o forse peggio, perchè non sappiamo piu’ cosa ci spinge ad andare avanti, ci domandiamo per cosa abbiamo lottato, il perchè di tutti i sacrifici…Credevamo che sarebbe stato tutto diverso ed invece tutto è rimasto come prima. Il mondo è andato avanti senza noi, e mentre noi combattevamo per riprendercelo, il tempo lo ha trasformato irrimediabilmente. Mi ero illusa…a volte penso che sarebbe stato meglio morire perchè sono stanca…stanca di soffrire, lottare…è troppo difficile e devastante, ti porta via tutte le energie…Perchè la vita deve essere così dolorosa?!? Ho già sofferto abbastanza non merito tutto questo…10 anni di inferno, 5 mesi di clinica, una preghiera”fammi guarire e dai pace al mio cuore”, due semplici desideri…non chiedevo tanto. Ma il mio cuore continua ad essere tormentato, sanguina lacrime di dolore ed io sono distrutta… Avevo deciso di guarire per lui, per noi, per vivere insieme nella città più bella del mondo…ce l’ho messa tutta, ho vinto ed ora…lui ha un’altra…allora per cosa ho combattuto?Direte “per te stessa”, ma io lo amavo più della mia stessa vita, questo mi ha dato il coraggio, la forza, ora mi sento perduta. L’ho amato a tal punto, ed ora che faro’?lui non mi ama più…ho sperato per mesi che mi venisse a trovare, guardavo il cancello per ore sperando di scorgervi il suo volto ma nulla. Sono una vincitrice, ma allora perchè con lui risulto sempre perdente? Mi ha fatto male, tanto, mi ha mentito, ingannata, eppure non riesco ad odiarlo. Sono gelosa, non posso pensare che guardi qualcuna come faceva con me, che la spogli allo stesso modo…Ero io a dover avere tutto questo, non un’altra!!!E’ un dolore insostenibile, se solo sapesse…Non ho mai smesso di amarlo,lo sposerei domani eppure devo dirgli addio….

  9. Volevo chiedere scusa per aver desiderato morire…I momenti di sconforto spezzano anche le persone piu’ forti…Che vita sarebbe senza lacrime…?!Un giorno incontrerò qualcuno capace di amarmi come merito, si, perchè SONO UNA PERSONA SPECIALE, lo siamo tutte, riceverò i sorrisi che fin’ora ho tanto atteso, incontrerò qualcuno capace di ammirare l’universo che mi porto dentro, l’amore sconfinato che custodisco ed il sole per me tornerà a risplendere…un giorno sarò felice anche io, Dio mi premierà per aver tanto amato la mia vita, per aver combattuto fino alla fine, per non aver mollato, per aver vinto. Molte persone avanzano nei giorni senza capire, senza osservare, danno tutto per scontato,io NO. Assaporo ogni istante, emozione, come se fosse la prima e l’ultima. Ho vissuto nella privazione per anni e so essere grata per ogni piccolo gesto. Voglio credere nella giustizia e non smetterò mai di attendere la mia “ricompensa”… NON BISOGNA MOLLARE MAI!!!

  10. Carissima Frida, mi dispiace che tu consideri chi porta i suoi chili con disinvoltura, persone piccole e ottuse….anni fa per motivi personali, mancanza di soldi e un figlio contunuamente in ospedale,in un anno ho buttato su 50 kg… ti rendi conto ??? 20 anni e pesavo 115 kg ? ti garantisco che in quei giorni l’ultimo dei miei pensieri era il perizoma da indossare al mare, tu dici che non è questo che pro ana e mia si occupano, allora che cosa vogliono da te le tue amiche ?? vederti sparire, annullarti ? non sono certo tue amiche se vogliono questo da voi.
    I problemi infantili li ho avuti anch’io, e ho cercato di risolverli con una buona terapeuta, ci sono volute molte sedute, ma mi hanno aiutato a risolvere molti miei problemi.
    Per quello che può valere il fatto che tu dica:Io uccido solo me stessa,a me fa soffrire, non ti conosco, ma se nel mucchio ho scelto la tua lettera ,probabilmene un motivo ci sarà…forse non tutti se ne fregano,a presto Sara bonecha@gmail .com

  11. Scrivo spesso su questo sito…non so perchè… Mi aiuta a tirar fuori cio’ che porto dentro, posso parlare senza essere rimproverata, posso dire realmente ciò che penso e provo… Leggendo alcuni commenti mi sono resa conto di quanto desiderio d’affetto ci sia in tutte noi…semplici richieste d’amore dietro i nostri no. Ci odiamo per il fatto di non essere all’altezza, di non meritare amore,viviamo nel terrore di essere abbandonate:”siamo sbagliate e prima o poi rimmaremo sole” questo pensiamo.Basta guardarsi dentro per scorgere queste dolci e tenere paure,pensieri che ci tormentano,terrorizzano, incubi che ci impediscono di respirare. E’ così difficile conviverci, combatterli….ti soffocano il cuore, annebbiano la mente. Ed io ho tanta paura, ora che lui non è più mio mi sento piccola piccola,insignificante, inutile. Riusciva a farmi sentire speciale,unica,la mia vita aveva un senso…non so spiegarlo a parole, ma chi ama,chi come noi ha un cuore immenso starà capendo…vorrei solo che questo dolore finisse, che questo fuoco dentro di me si spegnesse…perchè Dio mi ha concesso di amare talmente tanto qualcuno se poi questo amore non puo’ essere vissuto…?!

  12. Ciao,
    wow che bello ti chiami come me!
    Credo che ogni amore vale la pena di essere vissuto perché l’amore è bello, indipendentemente da come sei fatta fuori. E poi l’amore non è bello se non è litigarello.
    Bisogna essere belli dentri e il cielo ti sorriderà e anche le caprette ti faranno ciao.
    Se poi senti suonare il campanello non è Orietta Berti, ma l’amore che arriva e waw lì sì che è il settimo cielo. Seven Heaven, come il reverendo bono che a me mi piaceva tantissimissimo.
    Anche io vengo spesso qui per sentire i campanelli.
    Io Hamo un uomo molto bello e intelliggente, ma secondo mè, un pò stronzo.
    Se lo vedrei ti giuro che lo bacierei sempre, soprattutto i lobi delle orecchie e i manici della quarantottore, ma lui sta molto lontano e mi scrive ogni tanto, appena può, e io sbavo quando arriva la letterina. Comunque no , non fa il soldato e neanche il carabiniere o l’appuntamento semplice. A proposito, chi sbavicchia come me? Aspetto testimonianze.Ha,anche gli uomini possono rispondere.
    Comunque anche io scrivo qui per sfogarmi perché soffro un pò di psicopatologia della vita quotidiana.
    Ah, comunque io lo amo e lui ama me e percìo volevo dire che non è colpa nostra, ma dell’amore perché l’amore non è bello se non è litigarello. NO? O no??
    Comunque, ciao Carla. Tu ti chiami come a me.

  13. Ciao Carla,
    mi sono firmata con la P onde non confondere i nostri messaggi in futuro…Si, è bello avere lo stesso nome, particolare direi, mi fa sentire ancora piu’ vicina a te…Sarà perchè sono figlia unica ed in certi momenti vorrei tanto avere una sorella con la quale confidarmi…Hai ragione, l’amore deve essere litigarello, nulla è piu’ bello del far pace dopo un litigio, anche banale. Però…io non parlo di piccoli screzi o incomprensioni, mi riferisco pittosto a enormi bugie, profonde ferite, indegne menzogne…Lui era l’unico che sapeva della mia malattia e non ha fatto nulla per starmi vicino o aiutarmi,anzi…ne ha approfittato, o forse, non capendo la gravità della mia situazione,ha solo pensato a se stesso, ad ogni modo,l’unica cosa che avrebbe potuto fare era darmi amore,ed invece…mi prendeva e mi lasciava, attribuendomi colpe non mie.Tanti, infiniti sensi di colpa, che si aggiungevano all’odio verso me stessa. Mi lasciò per la distanza disse(si trasferì a Roma per l’università)ed ho vissuto per 3 anni nel rimorso: era colpa mia se la nostra storia era finita, io non lo avevo raggiunto, io ero malata…Hai idea di cosa si provi? Odio, rabbia, rancore, disprezzo verso se stessi. Desideravo solo distruggermi,annientare la mia cattiveria, la mia indegnità. Ma al di là di questo,lo scorso Natale ho scoperto un sacco di bugie…per 3 anni mi aveva detto di aver cambiato casa a Roma, ma non era vero!!!! Solo per impedirmi di raggiungerlo senza prima avvisarlo(avrei dovuto chiedere il “nuovo” indirizzo)…come avrai letto nei miei altri messaggi, mi sono ricoverata per lui, solo guarendo avrei potuto rinconquistare la mia vita, il suo amore eppure…qualche settimana fa ho saputo che si frequenta da 4 mesi con una ragazza di Firenze…io ero ancora in clinica quando la ha consciuta,io lottavo per lui,per noi…il resto lo avrai già letto…
    Mi ha fatto piacere ricevere una risposta da parte tua…spero ce ne saranno delle altre…
    A presto allora

  14. morosita ho cliccato il tuo nome e mi è apparsa una pagina molto strana…cos’è?se ti va ci sentiamo in chat,magari su msn…non sono portata per il computer…a presto….baci

  15. E’ la ‘munnezza’ del mio blog.
    Blog: invenzioni del xx secolo e passa.

    P.S.
    Va bene, fatti viva clickando sulla capa di Morosita. Biz.

  16. ho provato a inviarti un msg ma non so se ci sono riuscita…te l’ho detto…non sono brava con il computer…ora ti invio anche il contatto msn, sono sempre connessa, magari mi rintracci tu perchè io sono una capra con il pc.ti aspetto carla

  17. mamma ho visto che spesso leggi i messaggi di questo blog….beh…allora leggi pure questo…

    TI VOGLIO TANTO BENEEEEEEE!!!!!

  18. scusate tanto … ma a me certi commenti e certe critiche a persone che soffrono (perchè, che sia ben chiaro, non si tratta di semplici disturbi alimentari, ma di vere e proprie malattie), sembrano un tantino ipocriti. ecco il perchè. se vediamo una persona in sovrappeso e poi un’altra con una foma perfetta e (magari con tutti i prolemi che vi pare) di certo la nostra mente sarà predisposta in modo istintivo a considerare “migliore” quella con la linea invidiabile. quindi, invece di incolpare la società in generale oppure le stesse vittime che a parere mio soffrono già abbastanza per conto loro, rendiamoci conto che LA SOCIETA’ SIAMO NOI. e che è possibile che almeno in parte, siamo anche noi responsabili del loro malessere.

  19. ciao,il mio ragazzo mi ha dato l’ultimatum…o perdo 10 kg in 10 gg o mi lascia.devo ritornare bella almeno come quando ero una di voi.avevo lasciato ana ma ora la rivoglio.più di prima
    .aiutatemi!marialuisa33@virgilio.it

  20. Spesso mi capita di sognare Villa Marialuigia: un secondo ricovero, per me immotivato, ma deciso da Arnone… Sono felice eppure triste, non capisco, credevo di stare bene, e allora perché altri tre mesi di clinica? C’è pace nel mio cuore, desidero di protezione e serenità, stati d’animo per lo più sconosciuti tra le mura familiari. Come può una prigione essere più dolce della propria casa? A volte è il primo giorno, altre l’ultimo, le dimissioni: quante speranze…non avrei mai creduto bastasse così poco tempo per infrangerle…vorrei rivivere quel giorno, avevo il cuore pieno di gioia, emozione per il futuro ed invece oggi sembra tutto così buio. Il sole non riscalda, nonostante sia al centro della volta celeste, le stelle non brillano nonostante tutte le luci della città siano spente, ed io sono infelice, nonostante il mondo mi osservi incredulo, anzi ignaro, del fatto che una vita così ricca possa essere così povera. Vorrei solo tornare a Parma, poter sognare ancora, essere me stessa ancora un po’, ballare la mattina e dormire fiduciosa la notte, con il tesoro delle promesse nel cuore.

  21. Ciao, mi chiamo Carla, ho scritto tante volte sul blog di ana… Mi dispiace fartelo notare, ma la richiesta del tuo fidanzato, oltre essere assurda ed impossibile, e priva di una qualsivoglia forma di amore e rispetto. Capisco, anzi so, quanto tutto possa sembrarti “normale” ma non lo è, le persone ci amano per ciò che siamo, per il tesoro che custodiamo nel cuore, e non per la forma del nostro sedere… Se una persona ti chiede di cambiare non è quella giusta per te, se una persona ti chiede di ammalarti è stupida e cattiva…

  22. curiosando nei cassetti ho trovato la prima lettera spedita a mia madre dalla clinica…quanto dolore, quanta forza, quanta speranza… ho rivissuto quei giorni, ero una bambina terrorizzata dal futuro, ogni giorno era una battaglia e una conquista…5 mesi sembravano infiniti, la famiglia lontana, il cuore pieno di sogni e progetti.Sono così diversa, mi sento così forte oggi, così donna, così grande… Ero circondata da ragazze al terzo-quarto ricovero, ed avevo paura, tanta, di non farcela, di fallire, di non essere abbastanza forte. Quante lacrime ho versato, dolori fisici e coltellate all’anima eppure oggi sono qui, stasera cenerò con le mie amiche e poi andrò a ballare.Può sembrare sciocco, scontato agli occhi del mondo ed invece è tutto coì unico, pieno di vita, di gioia. “Buongiorno sole” mi dicevo al mattino, sperando che le ore mi avrebbero riservato infinite sorprese, ogni giorno diverse, grandiose, e meravigliose…la vita è meravigliosa, vale tutte le lacrime versate, le notti insonne, i sogni infranti… Nulla potrà portarmi via ciò che ho conquistato con tanta fatica, ed anche quando la terra sembrerà girare al contrario, io camminerò, avanzerò, non mi fermerò mai. Non bisogna perdere le speranze, occorre crederci, si può tornare a vivere, come se nulla fosse successo, voglio urlarlo a tutti:SI PUO’!Il 16 Aprile sarà l’anniversario del mio ricovero…è passato un anno e la mia vita è completamente cambiata.Solo 12 mesi fa ero convinta che il mio destino fosse segnato, non mi aspettavo nulla dal futuro, se non anni di amarezza, notte insonne trascorse a vomitare il mio dolore…Era così frustante non avere sogni…Ragazze non arrendetevi, la vostra vita può cambiare, ve lo dice una di voi, che ha trascorso 11 anni nella malattia…SI PUO’!!!chiunque voglia mi contatti, sarà un piacere…

  23. Sto male!! é da1pò d tempo ke nn sn+me stessa..sto iniziando ad avere problemi cn il cibo,mai avuti fin’ora..V prego,potrei parlare cn qlcuno ke può darmi dei consigli?..??

  24. Io mi sono impressionata nel leggere tutto ciò. Studio in psicologia, anoressia e bulimia e dai vostri commenti ho capito che è tutto vero quel che c’è scritto. Voglio solo dire che mi dispiace per voi che ragioniate in questa maniera assurda; è strano pensare che nel mondo ci sia gente che crepa di fame e non gliene sbatterebbe un cazzo di pesare 30, 40,80 kg. Basterebbe mangiare e basta. E dall’altra parte ci siamo noi, con questi problemi di immagine…la bellezza è solo un biglietto da visita, quello che conta è essere delle belle persone.E sono sicura che voi tutte siete belle dentro e anche fuori. Iniziate a pensarci bene a questo.La vita è bella per chi la sa vivere, altrimenti è una merda per tutti.

  25. Penso che queste ragazze vadano prese e dedicarsi a loro con intelligenza e complicità sana che le portino a confidarsi e insieme aiutarle a capire che si può essere belle e soprattutto dimagrire in modo sano senza effetti momentanei di sazietà seguita ad abbuffate, ma in modo graduale affinchè lo stomaco si abitui a mangiare meno e così che il peso diminuisca gradualmente ma che l’effetto resti, in modo da evitare irregolarità all’orgnismo che ha bisogno di tutti gli elementi per stare bene.. carboidrati, grassi, zuccheri, fibre, proteine.. abbiamo bisogno di tutto ciò e chi vuole dimagrire non deve rinunciare a queste ma farlo con testa.. a causa di uno stress forte qualche anno fa passai dai miei 60 kg (sono alta 1,66 ed ero messa bene, bella, mi piacevo) sono arrivata a pesare 76 kg.. bella lo stesso perchè per fortuna madre natura mi ha fatta proporzionata,ma ora ho deciso di scendere di peso e ho cominciato a mangiare meno ma un pò alla volta.. senza farmi mancare nulla.. mangio pasta, carne, pollo, pesce, dolci e quant’altro.. ma sempre in modo pensato.. piccole porzioni e tipo pranzo pasta e frutta, a cena carne e verdura così mangio tutti gli elementi che servono.. no spuntini infra pasti e un pò di movimento.. e tanta acqua per non portare ritenzione =) ho fatto gli esami poco tempo fa per altre cause e.. sono sana come un pesce! =) ad ora ho perso 6 kg, di cui 3 nelle ultime 3 settimane.. gli altri 3 li ho persi tra ottobre e gennaio scorsi.. proseguo perseverando in questa cosa finchè non torno ad un peso per cui mi vedo bella, ma non al di sotto dei 60 perchè all’uomo piacciono le curve! =P

  26. volevo dire a Lia che io porto la 46, peso 70 per 1,66 di altezza e mi sento bella lo stesso!!! e ho un sacco di corteggiatori, mio moroso è disperato di ciò ahahahah povero!

Rispondi