8 Comments

  1. E che dire delle migliaia di bastardi (adulti) che sono corsi a vedere il filmato?
    Per curiosità ovviamente.

  2. Pubblica ammenda verso la persona alla quale avrei dovuto inviare la rivista di cui sono editrice per eventuali vignette, e ancora nulla invece.
    C’è in corso una “ristrutturazione” aziendale, diciamo così, e sto meditando seriamente sul mio futuro.
    Se avrò certezza che la mia strada proseguirà qui, provvederò immediatamente, sperando non sia troppo tardi.
    p.s. in quel caso, avrò bisogno di una giornalista professionista, donna. AAAA.

  3. Chissà quanti altri casi simili si verificano nelle scuole o nei luoghi di ritrovo, il vero problema è che il bullismo è una piaga e se non si affronta nella maniera corertta, rischia di dilagare…

  4. Igi, parli di Fam? Se è lei, visiterò un pò il suo blog, ma davvero non so se poi lei lavorerebbe per me..anzi, con me. Vedremo.

  5. No, nel mio piccolo (piccolissimo) credo che Gaia Giordani sia molto fresca, ancora sufficientemente attenta e che in buona sostanza abbia davvero del talento.
    Scusami, dovevo immaginarlo che parlare (scrivere) per sottintesi avrebbe creato confusione…minchia, ci ricasco sempre…
    Ciao!

  6. peccato solo che il ragazzo disabile maltrattato nel fatto di cronaca cui la vignetta si ispira non fosse down. ah, la verifica delle fonti…

Rispondi