Cocco Dio /2

L'Isola dei Famosi - Honduras


Clicca sul tasto “Play”
o qui per vedere il video
nelle dimensioni originali

Non se ne era accorto quasi nessuno (qui sì, ma si era optato per un opportuno silenzio, perché è più immorale dare appigli a gente come il Moige che non infamare uno che, in fondo, manco si sa se esiste), tranne forse – appunto – qualche associazione di genitori cattolici che deve essersi precipitata sulle agenzie con un minacciosissimo comunicato (e, se è per questo, non era nemmeno la prima volta, ma allora, per davvero, nessuno se ne accorse e in studio si glissò sapientemente).
E, insomma, è successo: è arrivato il momento del “Cocco Dio“.

(Visited 10 times, 1 visits today)

42 Comments

  1. Credo sia veramente il punto più alto di un reality, punto in cui l’ipocrisia laica occidentale viene denudata.

  2. Penso che non sia mai bello insultare gli assenti: andassero i vari Ceccherini a bestemmiare in un porcile se hanno il coraggio.

  3. Domanda scontata: ma perché se chi ha fede in Maometto si arrabia a sentirlo offendere, scatta il nostro orgoglio occidentale, mentre se una rete televisiva italiana, quindi laica, caccia un concorrente per bestemmia (tra l’altro è famoso per quelle) il nostro orgoglio occidentale rimane sopito?
    Io sto con Massimo Ceccherini, per la libertà d’espressione. Come disse Evelyn Beatrice Hall (esatto…):
    Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo. (Gianluca t’ho saccheggiato il titolo geniale (http://squareplaza.blogspot.com/2006/10/cocco-dio.html))

  4. basta con questa ipocrisia per favore
    se prendi della gente e la metti su un’isola in quelle condizioni, non puoi pensare che prima o poi qualcuno non si incazzi davvero e si lasci prendere la mano
    se uno di questi è un toscano è facile che una bestemmia gli scappi.trovo tutto questo incredibilmente ipocrita.
    p.s.: visto ceccherini nell’ultimo virzì, ed ho pensato che se fellini fosse stato ancora vivo qualche film con lui l’avrebbe fatto

  5. No Vatican No Taleban.

    Ecche due bolas.
    Puta Eva, misure così leggere per una bestemmia sono scandalose.
    Io avrei optato per il taglio dell’ uccello.

    olà.

  6. Courage.Lo stato confessionale non è lontano.E non ricordo di avere mai percepito tanta disperazione nell’aria di come quando gli autori si sono resi conto che non potevano continuare a fare finta di niente e avrebbero dovuto cacciare il Cecche(imponendogli persino l’atto di contrizione.Mi chiedo quale contratto capestro abbiano dovuto firmare per ridurlo a tanto).Poi abbiamo avuto la conferma della disperazione quando,inventando in corsa,hanno convocato dalla palafitta i concorrenti in prova per far riacquistare un po di verve a un gruppo che ha mandato in ferie la fantasia molto tempo fa.A questo si pensa quando si dice “buttare il ventilatore nella merda”

    p.s. come faceva Ceccherini a sapere delle mutande della Tagli?

  7. Voglio conoscere quel genio che ha tirato in ballo la libertà d’espressione per “difendere” la bestemmia di Ceccherini.
    Sarà anche ipocrita questa uscita ma è un segnale per tutte le volgarità che si vedono e sentono in televisione negli ultimi mesi.
    Ps ma basta con queste fregnacce che i toscani e i veneti usano le bestemmie come intercalare e hobby. Se vanno in tv perlomeno si controllassero…

  8. se è reality non si devono controllare.
    poi non erano i toscani e gli emilianoromagnoli che bestemmiano sempre?

  9. In questi programmi non si aspetta altro…
    La bestemmia in diretta è la vetta più alta a cui può assurgere un reality.

  10. Come da richiesta, ceccherini fuori dall’isola, in prima pagina a repubblica.
    Di nuovo la vita copia il cinema, come ne “i laureati” con una bestemmia bruciava la sua occasione d’oro in tv, ieri ha bruciato quel minimo di fama che gli rimaneva

  11. la vera bestemmia era essere più seriamente preoccupati per l’accaduto di quanto sarebbe potuto mai accadere per esempio per le conseguenze di uno tsunami(e un Dio sorridente,è d’accordo con me,lo sento.Se esiste,naturalmente)

  12. Li mettono nella condizione ideale per bestemmiare. Non lo condivido, ma lo capisco. Solidarietà per lui, che ha i becchini del moige sul groppone…

  13. Ma via, ipocrisia e libertà d’espressione sono tutte cazzate: Ceccherini è il tipico toscano, anzi fiorentino, un po’ becero. Non mi sembra strano che moccoli. Diciamo che è tutta la solita manfrina trita e ritrita.

  14. Reduce dal forum Rai che è stato chiuso dai moderatori x le troppe proteste(x la squalifica,vergognosa del Cecca) nn so più dove postare le mie opinioni. Volevo solo dire che siamo in uno stato laico dove cè libertà di culto e di espressione certe regole vanno cambiate, se la legge dice che cè una sanzione pecuniaria x ki bestemmia da 50 a 300 euro ,squalificare un concorrente è anticostituzionale x nn parlare poi dei soldi che abbiamo speso x il televoto a far rimanere Massimo .Vorrei suggerire a Ceccherini di far causa alla Rai e farsi rimborsare il danno ricevuto.Noi siamo solo delle pertsone ke seguono i reality x quello che sono con tutte le cose che possono succedere .E’ una vergogna e poi io ho sempre detto GRAZIE A DIO SONO ATEA

  15. Ceccherini per la libertà di espressione!!! Io non ho mai bestemmiato in vita mia, ma se qualcuno vuole farlo, per quanto possa farmi schifo, libero di farlo. Almeno in una democrazia liberare. Poi altro discorso il fatto che l’italia nn è affatto liberale. Posso dire che uno dei concorrenti vuole incularmi (l’ha detto ceccherini la settimana prima) ma non bestemmiare. Sennò il vaticano si arrabbia! Ma andate a fare in culo!

  16. E pensare che come al solito oggi si scatenano i politici moralisti.Quel parlamento e quella destra becera e clericale dal cui partito fioccano pusher nei ministeri e dei gran maiali pure bruttissimi che ottengono prestazioni sessuali da veline varie e se ne vantano al telefono con gli amici per poi essere difesi in maniera compatta dai loro compari.Non c’è nulla di peggio che i moralisti ipocriti, il Moige, gli integralisti cattolici alla Amicone che non sfigurava affatto davanti alla rappresentante dell’Ucoii nella trasmissione di Gad Lerner.Si può fare di tutto in televisione, picchiare la gente, tirare calci, usare il più disparato turpiloquio, fare proclami del genere “meglio fascista che frocio” ma l’unico tabù per cui la gente è condannata alla morte televisiva (vedere i precedenti) è la bestemmia.
    E poi si scatena la destra.
    Una destra contro la droga e piena di drogati, per la famiglia tradizionale contro i pacs e piena di leader con le famiglie allargate e le seconde mogli di 20 anni almeno più giovani, per non parlare dei “vieni qua, che ti faccio fare una trasmissione”.Oggi si acatena Landolfi, della stessa parrochia, ad invocare addirittura la “chisura” della trasmissione intera, manco fossimo in Iran. Si vergogni.
    Ed è veramente sigolare come questi integralisti cattolici quando sentono le condanne a morte dei fanatici islamici contro chi offende il profeta sembrano quasi rammaricarsi non del fatto che è aberrante condannare la blasfemia ma del fatto che da loro è condannata e da noi no (a pene detentive, e ci sono volute le sentenze della Corte Costituzionale). Ed infatti fanno combriccola con gli Imam che predicano il terrorismo e la lapidazione delle donne, li coccolano, li invitano con i dialoghi interreligiosi, sant’egidio ed altre amenità.
    E Don Gallo difende la Moschea degli integralisti dell’Ucoii e contemporaneamente il Papa se la prende con “l’eccessivo laicismo” della società. Ha ragione. La società è laica, la gente non va alla messa, i conventi sono adibiti ad agriturismi e le suore sono in larga parte extracomunitarie, come le Colf. Peccato che i politici sono invece clericali molto più clericali della società civile, un po come in Iran. E condannano alla morte civile chi bestemmia. Tutto è perdonato, le tangenti, le corruzioni di giudici, il terrorismo, ma non la bestemmia. Sei condannato alla morte civile.C’è bisogno di laicismo, contro le sottrazioni delle libertà e gli attacchi e le molestie clericali continue e quotidiane, islamiche e non solo.

  17. c’e’ stata anche un dio can….mascherato con un bel “to” e addirittura passato nella fascia serale del programma…ma lo hanno notato in pochi….chissa’ perche’…

  18. Dio can lo ha detto la Santaguida e penso lo abbiano sentito molte + persone ke la bestemmia di Massimo, ma qui entrano in gioco i vari giochi di potere evidentemente qlcn aveva puntato su un Ceccherini vincitore e poi hanno preferito lanciare avanti la chiappa di santaguida con il suo lele mora .La cosa + immorale è che la Rai ha chiuso e messo in aspettativa i suoi utenti del forum isoladeifamosi4( x le troppe proteste) che conta ca 1000 iscritti x nn ricevere +critiche ,stamane mi è arrivata una notifica che il mio account è stato sospeso sino al 26 ottobre quindi nn posso postare sul forum ma chi si credono di essere sti qua. CECCHERINI FAI CAUSA ALLA RAI ti prego.

  19. Condanno la bestemmia in tv, ma sono scolvoto da chi si mostra offeso e magari non rispetta neanche il vicino di casa…

  20. Ha fatto no bene, benissimo! Ma stiamo skerzando!?!

    [“….La regola dei nostri giochi è non avere una regola…è questo che è inquietante..] :))

  21. il bello è che Ceccherini ora ha paura di essere esiliato dalla TV, come capitò a suo tempo a Mastelloni. Ma di solito chi viene esiliato non lo mandano in un’isola in culo al mondo?

  22. OT
    #################################################

    Ragazzi, ma avete sentito dell’aggressione a Giampaolo Pansa?

    Ieri Giampaolo Pansa, autore de Il sangue dei vinti, è stato aggredito a Reggio Emilia, regno dell’ultradestra rossa…(continua)

    #################################################
    Clicca sul mio nome per leggere la notizia.

  23. Una bestemmia porta la gioia in casa, crea simpatia nei rapporti di lavoro ed é la parola d’ordine dell’amicizia.

  24. Ma fatela finita di dire che i toscani usano bestemmiare. Io sono fiorentino, non sono certo uno stinco di santo ma non bestemmio; bestemmiano gli ignoranti… di tutta Italia. Hanno fatto benissimo a buttare fuori ceccherini ( tra l’altro è la brutta copia della Toscana )

  25. se la libertà di espressione consiste nel legalizzare la bestemmia televisiva siamo messi bene…
    io credo che per sostenere un’idea simile ci voglia una buona dose di coraggio, o quanto meno di ignoranza.
    non è un problema religioso, è un problema di cultura e di civiltà, e doverlo sottolineare è semplicemente imbarazzante.
    continuate pure a sciacquarvi la bocca col vostro “stato laico”, se vi fa sentire bene (tanto non sapete dire altro). poi magari fatemi un fischio, quando vi siete svegliati.

  26. Angelo
    Creatura celeste puro spirito perfetto,rapresentata umanamente,in forma di giovane alato.
    di grande bellezza e di straordinaria bonta`.
    maestro Cuoco
    Maestro D`amore
    Maestro Pensiero Voce
    Pensieri e Parole Di Angelo mura
    Angelo65@mail.ru Togliatti Russia

1 Trackback / Pingback

  1. my homepage

Rispondi