BlogDay 2006

Oggi è il BlogDay. Spiego per i pochi che ancora non lo sapessero: cade il 31/08 semplicemente perché i numeri “3108” compongono – se guardate bene, ma proprio bene – la parola “blog”. La regola vuole che il 31 agosto il blogger scriva un post in cui segnala ai suoi lettori altri 5 blog conosciuti di recente e preferibilmente lontani dal suo punto di vista, dalla sua cultura e dalle sue attitudini. In mancanza di questi requisiti vanno bene 5 blog che vi piacciono, e morta lì.

Le istruzioni sono semplici: a) scovare i cinque blog; b) avvisarli, possibilmente (per dire: io non ho fatto a tempo); c) scrivere il post aggiungendo una breve descrizione per ciascun blog; d) aggiungere un lik alla seguente tag di Technorati: http://technorati.com/tag/BlogDay2006; e) condire il tutto con un link al sito ufficiale del BlogDay (quest’altra, invece, è la pagina in italiano).

Insomma, per quanto dalle parti di Macchianera si nutra una sana idiosincrasia per le feste comandate e soprattutto quelle a tema, non si vede il motivo per cui, essendo un blog, dovrebbe esimersi dal praticare il rito. Quindi, per quanto i commenti al post dei Macchianera Blog Awards 2006 trabocchino di suggerimenti e link che dire interessanti è poco, ecco cinque blog, con una particolarità: non sono popolarissimi, e chi vi scrive li ha scoperti (o visitati con la dovuta attenzione) solo da qualche ora.

  1. SONETTI
    Produzione industriale di sonetti (avete presente rime tipo ABBA ABBA ABC CBA?), ma non per questo a scapito della qualità. Qui sono piaciute molto le cose più gozzaniane, tipo La canzone delle case vuote.
  2. ADVERTISING / DESIGN GODDESS
    E’ in inglese ma, credetemi, vale la pena. Per sognare che i pubblicitari diventino, un giorno, tutti così. Per dire, voi lo sapevate che la rete televisiva Showtime (il cui sito è peraltro inaccessibile dall’Italia) ha acquistato una pagina di Rolling Stone per pubblicizzare il suo serial “Weeds” (racconta di una vedova disperata la quale, per mantenersi, decide di iniziare a spacciare marijuana) in modo a dir poco singolare? Beh, sulla pagina, come nelle migliori pubblicità di profumi, c’era una zona da grattare per annusare l’aroma. E indovinate di che cosa odorava la pagina?
  3. DMAG
    Il “blog senza cellulite” non poteva che essere redatto da una donna. Imbottito di segnalazioni interessanti ed opinioni condivisibili come, ad esempio, il giudizio più che positivo sulla sit-com “Buttafuori”, di cui qui si intendeva scrivere da tempo, ma il tempo non ha permesso.
  4. BACI DALLA PROVINCIA
    E’ il blog di Gipi, al secolo Gianni Pacinotti, già autore di fantastiche e sofferte tavole per Cuore. Ai tempi c’era una coppia di disegnatori molto famosi e molto gelosi dell’ultima pagina, quella in cui una tavola poteva essere pubblicata per intero. Lui disegnava e scriveva cose immensamente più belle e profonde e piene di malinconia: ebbe l’ultima pagina una volta sola, se ricordo bene, e i due solòni si incazzarono non poco. Di lui ricordo che viveva con un’iguana e aveva paura di prendere l’ascensore. Ora sta realizzando “S.”, un centinaio o poco meno di tavole di capolavoro, come si può evincere dalle pagine pubblicate in anteprima sul blog.
  5. UN PICCOLO BLUES (DELLA COSTA OVEST)
    Sauro Sandroni sarebbe da segnalare anche solo per due post che andrebbero stampati, fatti imparare a memoria e poi fatti ingoiare alla maggior parte degli sceneggiatori: Ancora notizie pegli scrittori e pe’ cineasti che vorranno ottenere il mio consenso (e per le quali mi ringrazieranno) e Ci sono delle cose che (mi capirete) tengo a rendere pubbliche.
(Visited 12 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. grande Neri per la citazione di Sonetti: uno dei miei blog preferiti di sempre. il sonetto del far tardi al lavoro campeggia ancora nell’angolo della fotocopiatrice nella banca dove lavoravo fino a un annetto fa.

  2. non mi ero mai accorta che la blog community fosse così competitiva, io ho ricevuto già diverse mail per chiedermi di segnalare il loro blog.

    Liste di top, blogday, ecc.: è una gara…:)

  3. ecco… visto che non mi hai citato, ora mi suicido con un colpo di cill it bang alla tempia.. contento?
    :-)

    P.s. e poi per quel cofanetto di Friends…

  4. Non mi piacciono le classifiche e le competizioni a colpi di links.
    Io scrivo perchè mi va e se qualcuno viene mi fa piacere ma non rincorro nessuno.
    Anzi se arrivano troppi nuovi tutti assieme a volte ho la difficoltà di andare a visitare nuovi blog tutti in una volta.
    Mi piace veder crescere il mio blog poco a poco, senza un obiettivo preciso.
    Anzi un obiettivo c’è. oltre alla catarsi dello scrittore: conoscere menti nuove. C’è sempre da imparare.

Rispondi