6 Comments

  1. stavolta ha rgione Fini, nei toni e nei contenuti e non ha tutti i torti persino Calderoli, anche se lo stile è quello.

    5 anni sono una sciocchezza, nonchè l’ennesimo incoraggiamento a provarci.
    Al di là dell’evidente resistenza ad integrarsi (a rimini glimmigrati musulmani chiedono spiagge apposta per loro, con zone solo per uomini e altre soo per donne: e voglio vedere le maestrine della correttezza politica e delle pari opportunità come concilieranno il multiculturalismo in questo caso).

    Continuo a non capire: siamo un Paese densissimamente popolato (quasi 200 abitanti/kmq), con problemi di ampi territori fuori controllo dello Stato, con sacche di povertà cui non riescono a far fronte le nostre gracili strutture di welfare e quello che facciamo è annetterci turbe di poveracci sbarcati dap poco tempo, che non vedono l’ora di sbandierare diritti in quanto cittadini e che -come sostiene giustamente anche sartori- daranno vita a una sorta di voto di scambio a favore di chi prometterà loro sempre di più.

    Non se ne sentiva il bisogno, se ne sentiranno gli effetti e non sarà un bel sentire.

  2. Quello che molti fingono di non vedere è che in Italia la prima causa di immigrazione clandestina è la grande quantità di persone impiegate nel economia sommersa, lavoro nero, che serve anche alla malavita organizzata per riciclare il denaro proveniente da attività come il traffico di stupefacenti o lo sfruttamento della prostituzione.
    Ma dato che ho sentito l’amico Silvio magnificare il grande contributo dato al’economia italiana dal lavoro nero, posso solo dire una cosa:

    HANNO LA FACCIA COMA IL CULO !

  3. Piti said: “…come sostiene giustamente anche sartori daranno vita a una sorta di voto di scambio a favore di chi prometterà loro sempre di più.”

    Allora avranno pieno diritto d’essere cittadini: in fin dei conti, la stragrande maggioranza degli italiani ragiona esattamente così.

  4. “a rimini gli immigrati musulmani chiedono spiagge apposta per loro, con zone solo per uomini e altre soo per donne”

    Tipica distorsione di un’informazione estiva mezza vera: a Rimini un qualche ricchissimo uomo d’affari arabo ha affittato un pezzo di spiaggia o un intero stabilimento e l’ha fatto dividere in due parti separate. Visto che ha coperto di soldi chiunque nel raggio di un chilometro a opporsi sono stati in pochi. Che la cosa sia agghiacciante e che lo yacht del tizio andrebbe affondato a pallate di fango non ci sono dubbi, ma da qui a dire che “gli immigrati musulmani vogliono” ce ne corre…

  5. La religione in questi casi è solo una scusa per deliri razzisti.
    Faccio un esempio concreto di un fatto poco publicizzato in quanto abbastanza imbarazzante per quanti parlano di radici cristiane.
    Il peggior massacro degli ultimi 20 anni è stato opera di cristiani e le vittime erano musulmane.
    In Rwanda gli Hutu cristiani, con la collaborazione della locale gerarchia cattolica hanno massacrato 1 milione di Tutsi musulmani.
    è anche documentato che i contrasti tra le 2 etnie erano stato provocati volutamente dall’amministrazione coloniale belga che applicando il motto “divide et impera” aveva schiavizzato la maggioranza Hutu e consegnato tutto il potere amministrativo alla minoranza Tutsi.
    Posso capire che molti potrebbero comentare “ma quelli sono negri!”, ma a queste persone non vale la pena di rispondere.

Rispondi