Così ero capace anch’io

Tiziano FerroKelly OsbourneAvete presente “Stop! Dimentica”? Su, non fate gli gnorri: è il nuovo singolo di Tiziano Ferro, volenti o nolenti lo si sente un po’ ovunque. E non fate nemmeno finta di non sapere chi sia Tiziano Ferro: è quello che, da qualche tempo a questa parte, pare che ovunque poggi il piede pesti una merda.
Ebbene, la sua ultima hit è uguale sputata ad un brano di Kelly Osbourne (già, la figlia – parecchio in carne – di Ozzy), peraltro prodotta mica dall’ultimo dei pirla: Linda Perry, ex cantante dei 4 Non Blondes, macchinetta sfornasingoli per Christina Aguilera, Pink e Gwen Stefani.
L’orecchio, va detto, è di Franciskje (anche se le segnalazioni del plagio via internet si stanno sprecando, e già immagino orde di commentatori pronti a giurare che l’hanno scoperto loro, per cui facciamo così: è di tutti, tranne che di quei due-tre quotidiani online che domani riporteranno la notizia citando come fonte “Blog”, così, generico).
Peraltro pare che il brano della Osbourne (il quale, va da sé, ha anticipato di qualche mese quello di Tiziano Ferro) sia dichiaratamente “un omaggio” (così si dice) alla canzone “Fade to grey” dei Visage. Per lo meno la prole del vecchio Ozzy l’ha detto; Tiziano Ferro, invece, non ha citato gli autori dell’originale nei credits del disco.

E insomma, dicevamo che i due pezzi sono talmente identici che persino qui si è riusciti a confezionare un remix dignitoso, realizzato – va detto – senza alcuna aggiunta rispetto ai due brani originali (nemmeno un’esile batteria comune a fare da collante), al punto che non c’è stato nemmeno bisogno di cambiare la tonalità o il tempo, e per la maggior parte del tempo le melodie si sovrappongono perfettamente a partire dai primi secondi senza una dissonanza che sia una.

Clicca il tasto Play per ascoltare il remix “made in Macchianera

(Visited 69 times, 1 visits today)

42 Comments

  1. Ma forse il vero problema è che spesso si considera anche il modello copiato un genio assoluto. A volte il plagio è un imperativo etico. Ad esempio Eric Clapton, come altri della sua generazione, ha realizzato cover straordinarie, arricchendo l’originale con una capacità interpretativa fuori del comune, grazie anche al virtuosismo strumentale. Ma non solo. Grazie anche alla capacità di arrangiamento, a quella di condurre una band, a quella di improvvisare autentiche composizioni estemporanee. Sul palco. Motivo insufficiente a metterne in discussione il valore artistico o l’originalità, a meno di non sprofondare nel ridicolo. Lo so, la cover è un discorso diverso, ma fino ad un certo punto. Forse, insomma, bisognerebbe che le case discografiche incentivassero appunto la reinterpretazione di cover, più che “l’originalità del pezzo”. Sempre che si debba continuare a preoccuparsi utilmente dei discografici. Al riguardo penso che non sarebbe male se anche in Italia si suonasse di più e si cantasse un po’ meno.

  2. Beh, lì forse il problema è che sulla cover non si incassano i diritti di autore e di edizione. Mentre nel fare un brano molto somigliante, firmabile, se funziona si incassa più che dalle vendite del supporto, che si sa.. etc etc.

  3. Po – po – po – ppo – po – po – pooooo, po – po – po – ppo – po – po – poooo…

  4. Sì sono daccordo sulla questione cover, però solitamente chi fa la cover lo dice: lo sfigato solitamente dice “signori guardate che non sono diventato all’improvviso un genio”, il pezzo grosso dice “signori guardate che non è roba mia!”. Qua invece si scopiazza a piene mani!

    Sulla questione dei “campionamenti” invece non sono tanto daccordo. Di solito campionare un pezzettino si paga, nel senso di royalties dovute agli autori originali. Inoltre è obbligatorio citare la fonte. Il campionamento di pezzetti per me è normale, e se fatto con arte il risultato è un pezzo di arte anch’esso. I maestri del campionamento come i The Prodigy dedicano fogli di copertina di cd ai “credits”. Altri invece prendono un pezzo vecchio, ci mettono sotto un unz-unz e fanno il successo dell’estate sperando nessuno se ne accorga. Ecco, questi mi stanno sui cosiddetti :-D

  5. Devo dire che il mix delle due mi piace parecchio… Più delle singole canzoni, complimenti!

  6. Mi spiace deludervi ma anche Yesterday dei Beatles è copiata da “Picceré che vene a dicere”, classico napoletano di fine Ottocento…

    ciao

  7. Vabbe’ dai, sarà che non ho più l’orecchio di una volta (oppure per certa musica non ce l’ho mai avuto), però non è forse che le canzoni co’ ‘ste cavolo di basi unz unz si somigliano un po’ tutte?

  8. Ma si cosa stiamo qui ad occuparci di Tiziano Ferro si sa come funziona con questi artisti, produttori, arrangiatori. Invece di accusare Tiziano Ferro, io accuserei tutti coloro che lo richiedono. Qualcuno diceva:”bisogna controllare la fonte!”. E’ colpa nostra se esistono queste indecenze musicali e finchè continueremo a chiedere merda le case discografiche ci daranno solo merda.

  9. Ma si cosa stiamo qui ad occuparci di Tiziano Ferro si sa come funziona con questi artisti, produttori, arrangiatori. Invece di accusare Tiziano Ferro, io accuserei tutti coloro che lo richiedono. Qualcuno diceva:”bisogna controllare la fonte!”. E’ colpa nostra se esistono queste indecenze musicali e finchè continueremo a chiedere merda le case discografiche ci daranno solo merda.

    RosaDeiVenti (http://rosadeiventi.iobloggo.com)

  10. azz, neri, sempre sul pezzo prima degli altri.
    a quando un bel post sulle mentos nella cocacola?

  11. cazz,non avevo mai notato la somiglianza! pensare che adoro il remix house di One Word di Kelly!! cmq la canzone di Kelly era un pezzo forte nelle disco dell’anno scorso!!! indi è il Tizi che s’è svegliato dopo!

  12. C’è qualcuno che mi può ragionevolmente spiegare per quale motivo uno che ascolta musica di consumo (Tiziano Ferro – che mi piace assai – non è Mozart) dovrebbe conoscere tutta la storia della musica pop?
    Io della somiglianza non sapevo nulla perché
    a) non ho mai sentito l’originale
    b) scopro chi è Kelly Osbourne da questo post (ma forse l’avevo intravista in quella schifezza che davano su MTV)
    c) non ascolto Play Radio.

    Sono un ignorante di musica pop? Anche ammesso… embè?

  13. Bè effettivamente è quasi uguale.
    c’è da dire che oggi la musica è satura di basi musicali,quindi non ci meravigliamo se le canzoni sono simili

  14. Seee, seee, ma intanto proprio i 4 Non Blondes di cui sopra, secondo me hanno copiato un pezzo della loro bella canzone “what’s up” del 1993 dalla strafamosa canzone “don’t worry be happy” del 1988 di Bobby McFerrin, e guardacaso i 4 Non Blondes si sono formati nel 1989, parlo del pezzo iniziale delle due canzoni
    ascolta un cretino

  15. Io proporrei a Ferro e alla Ossbourne di far pubblicare il remix qui presente. Sarebbe un matrimonio di interessi.. è proprio ben riuscito e poi essendo metà in inglese sarebbe ancor più appetibile sul mercato musicale..

  16. Veramente bellissimo il remix…perchè non lo fate pubblicare??
    Anche la canzone della Osborne era bella!
    Ferro…bella figura di cacca!!!

  17. A me sinceramente fate pena voi che state qui a fare a gara a chi riconosce per primo il plagio, o vi fate problemi se un gruppo o una persona copia l’altra, e sta parlando uno che nn va pazzo per tiziano ferro o il ferramenta ahahah, a me se mettono un unz unz fatto bene sotto una canzone vecchia sono contento cosi ho modo di ricordarmi quella canzone e magari se mi sono un po stancato di sentirla in un modo ho la possibilità di riascoltarla in un altro, in compenso guardo amici e nn mi frega se sono dei mastri o delle seghe a me fa piacere vedere ragazzi come me che riescono a vedere il proprio sogno realizzarsi, invece il vostro sogno qual’è litigare per chi ha scoperto prima un plaggio ahahahah e poi criticate il ferramenta io gli farei i complimenti xke senza sforzi sta incassando un bel po di soldi e poi si fa conoscere ulteriormente; ma poi ki siete voi eletti per andare contro miglioni di persone che dicono ke quella canzone è bella o per magari dire ma che schifo come si fa ad ascoltare certa roba ma vi voleta calmare perche poi quelli che fanno le figure di merda siete voi, secondo me sarebbe piu giusto dire a me piace l’originale quella del ferraccio nn la ascolto stop!!! ci sono copie ke a volte sono meglio degli originali, altre no ma a qualcuno piace e sono pure in molti. cmq volevo fare i compliemnti a gianluca xke effettivamente il mix e veramente carino!!!! però gianluca deve ammettere ke ha fatto un plaggio ahahahaahahahahahahahhahahahaah
    e per chi si lamenta ke la gente ascolta solo merda e ke loro ascoltano la vera musica be smi fate pena ottusi

  18. Gianluca, io mi preoccuperei più per l’orda di carampane che potresti scatenarti contro. Già Dave ne è stato sommerso, la tua è stata una scelta coraggiosa.
    Ora sono in attesa del duetto a Top Of The Pops. Sarebbe il massimo.

  19. Uelà, che figata.
    Proprio adesso che sul mio blog sto tracciando altre due clamorose similitudini.
    Bacco perbacco = Born on the bayou
    Happy hour = Sweet child o’mine (il riff/intro di chitarra).
    E scopro che anche il Tizianino c’è cascato…….
    Saluti a tutti.

  20. Non posso crederci che il brano “Stop! Dimentica…” non fosse una cover della canzone “One World”.
    La prima volta che l’ho sentita non ho nemmeno pensato a tale eventualità tanto era palese.

    Poi le parole “una parola” “uno sguardo” non potevano che confermare le mie ipotesi.

    Sinceramente son deluso.

  21. Sarebbe bello sentire due remix dove si vedere l’effettiva copiatura di “what’s up” dei For Non Blondes dalla famosa “don’t worry be happy” di Bobby McFerrin, e da “Goodbye” di Alexia copiata da “Total Eclipse of the Heart” di Meatloaf & Bonnie Tyler.

  22. Assomiglia molto di più a One World che a Fade To Grey.
    poche scuse Tizianuzzo copione =)

    bellissimo il remix , complimenti al creatore .

  23. Complimenti a tutti ragazzi!
    Cavolo qui c’è davvero gente in gamba!
    Alessandro: Ammazza quante ne hai dette!
    Per me, ti meriti il tuo unz unz
    (cassa in quattro e basso in levare n.d.peppe).
    Tienitelo bello stretto stretto!
    A me fai tanta tanta pena tu!
    La musica non serve solo per muovere il sederone!
    Ma a volte anche per coinvolgere il cuoricino
    e a volte anche per far funzionare la capoccetta!
    Lo avresti mai creduto????

    Per “i poveretti” (come me) che ancora amano ascoltare:
    Aggiungo anche io qualcosa,
    “prima di andare via” (neffa)
    è la versione un pò più veloce di
    “miss you” (rolling stones)
    avete presente il giro di basso?
    Quando alza con la scala
    tenendo l’ottava in levare?
    Ce la potete cantare sopra!
    “happy hours” (liga)
    ha ripreso i coretti “uh uh… uh uh”
    pari pari di
    “simpaty for the devil”
    (guarda un pò.. sempre delle pietre rotolanti).
    Mi fermo qui, se no non mi fermo più!
    Complimenti per la scoperta (a prescindere da chi l’abbia fatta del plagio di “ferro” con la “metallara” (bella coppia eh?)me lo immagino insieme alla figlia (mal riuscita) del mitico GRANDE ex vocalist Sabbatthiano!
    Alla prossima

  24. Tiziano Ferro è aduso ad “ispirarsi” quà e là; per il bene della memoria storica è utile ricordare la causa intentata da R. Kelly al Nostro per Xdono. Causa, naturalmente, vinta.

  25. Essendo una fan dell’imputato sn rimasta un pò delusa..dato ke mm è la prima canzone che “beccano”, fu trovata anche “xdono” simile ad un’altra..
    Cmq nn è nè la prima nè l’ultima persona ke fa cose del genere, quindi NN METTETELO IN CROCE.

  26. uahuhahu pure io pure io. tiziano fai rér (che al mio paese vuol dire “tiziano fai ridere). Perché aggiungo, anche se ci metto la mano sul fuoco che alle vostre orecchie d’oro non sarà scappato, prendete il brano di R.Kelly “Did You Ever Think” e “You Got Me” di Erika Baduk e poi inondate questa meravigliosa pagina di commenti accusatori, vi prego, riempitemi le vene di sarcasmo, quanto vorrei che il ferro nazionale leggesse queste pagine e capisse che c’è gente che ascolta attivamente la musica. Ma xke vogliono fare tutti musica se non sanno farla? Boh. Dico io, almeno Paolo Menecazzi ha fatto una base e ha copiato a oltranza da sé stesso. Oh ancora non ho sentito una canzone di successo di tiziano ferro che non sia un clone. Facciamo a chi ne trova di più? muahuhaha che risate.

  27. La verità è che la “buona musica” forse sta lentamente finendo, e allora si corre ai ripari utilizzando plagi di più o meno vecchie canzoni.
    I “remix” sono sempre esistiti, ma una volta non si era spudorati come oggi, il riutilizzo era esplicito. Vorrei portare all’esempio Bring It On Home dei Led Zeppelin, che hanno integrato un fantastico pezzo rock all’interno dell’omonima canzone di Sonny Boy Williamson. Secondo me, un lavoro riuscito alla perfezione. O Knocking on Heaven’s Door (il primo dei migliaia di “remix”, quello dei Guns ‘n’ roses), che non hanno fatto altro che “trasportare” la canzone in un altro genere, con modeste variazioni. Ma tutto dichiarato ed esplicito. Non ho la minima idea se questi grandi artisti abbiano dovuto un qualche tipo di somma all’autore “originario”, ma comunque non è stato fatto sottobanco, come si usa fare oggi. D’altronde basta sentire un pezzo in discoteca per sentire che è solo un mix di altre canzoni di altri generi. Ma se tutti i giovani, come sta succedendo, sceglieranno la via della discoteca, alla fine questi tanto mitici DJ su cosa lavoreranno???

    –un giovane rockettaro

  28. Non dite assurdità…sono una grandissima fan di Tiziano e la sua canzone “Stop!Dimentica” non è per niente uguale a quella di Kelly Osbourne!!!
    1-Tiziano non ricopia le canzoni
    2-Tutte le canzoni vengono scritte da lui
    3-Le sue canzoni sono autobiografiche!!!

    Non è che siete invidiosi del suo successo?!?!
    Questi sono sintomi di insicurezza!!!
    Rifletteteci.
    —>TzN fOrEvEr<—

  29. Ascoltate una dietro l’altra, “Dimentica”, “One word” e “Fade to gray” danno un vero senso di straniamento… non nascondo la mia personale e grande antipatia per Ferro, un puro fenomeno commerciale… però in generale questa cosa fa riflettere… Forse davvero la musica poco a poco sta “finendo”… forse serve una nuova rivoluzione negli strumenti, come è stato all’emergere della musica “sintetizzata”, per trovare nuova ispirazione…! Ma sarà mai possibile?

  30. E’ l’esistenza stessa dei Negramaro che andrebbe provata scientificamente. Invece, ma perchè tante critiche al nostro iron man? da sempre il pop può essere veicolo di formule di conoscenza musicalmente superiori che, anche se inconsciamente recepite dal pubblico grezzo, insomma ci siamo capiti. Inoltre, nessuno dei soloni ha notato che STOP! IDENTICA contiene riferimenti esoterici alle pratiche di meditazione dinamica canonizzate da Osho. Grz Macchianera.
    Nulla vi autiorizza a considerarmi un ferrofan, grazie.

  31. Io che sono cresciuto in piena epoca elettropop new wawe, fade to gray è un must, e questi due l’hanno saccheggiato!!!

  32. Mattia nn capisci un cazzo.. Non sono i Sum41 ad aver copiato Nek, ma è Nek ad aver copiato i Sum visto che Still Waiting è uscita prima! E FINIAMOLA DI FARE I COMMERCIALONI DEL CAZZO SEMPRE DIETRO ALLE SOLITE STRONZATE CHE CI FANNO SENTIRE CAZZONI COME NEK O TIZIANO FERRO!!

  33. Complimenti a Gianluca per l’ottimo remix.
    Scaricato ed inserito nella mia playlist

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Così ero capace anch’io /2 - Macchianera
  2. site

Rispondi